Don Puglisi, tutto in diretta su Livesicilia | Ecco le strade chiuse al traffico - Live Sicilia

Don Puglisi, tutto in diretta su Livesicilia | Ecco le strade chiuse al traffico

Le aree di attesa sanitaria (in rosso), punti d'accesso per i pellegrini (in blu)

In ottantamila arriveranno a Palermo da tutta Italia. La celebrazione eucaristica sarà presieduta dal cardinale Paolo Romeo, il rito di beatificazione dal cardinale Salvatore De Giorgi. Rivoluzione nel traffico veicolare. La diretta video di Livesicilia con il commento di Roberto Puglisi e Salvo Toscano.

La beatificazione
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Arriveranno in oltre ottantamila da tutte le parti d’Italia per assistere alla celebrazione di beatificazione di padre Pino Puglisi,ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993. La cerimonia si terrà domattina al Foro Italico di Palermo. La celebrazione eucaristica, presieduta dal cardinale Paolo Romeo, è stata fissata per le 10.30 nello stesso scenario che nel 2010 aveva accolto il pontefice Benedetto XVI, seppur con alcune differenze. Al contrario di quella occasione, infatti, il palco centrale darà le spalle al mare consentendo così ai fedeli una più ampia visuale. Lo stesso prato del Foro Italico sarà inoltre suddiviso in aree da circa quattromila fedeli ciascuna assicurando in questo modo una disposizione ordinata dei partecipanti all’evento.

Ad affiancare il cardinale ci saranno anche 40 Vescovi, 750 presbiteri e 70 diaconi, mentre il rito di beatificazione sarà presieduto dal cardinale Salvatore De Giorgi, delegato di Papa Francesco. L’evento sarà trasmesso dalla Rai e in diretta streaming sul sito dell’Arcidiocesi. Rai 1, inoltre, nella serata di domani, dedicherà uno speciale a padre Pino Puglisi con uno spettacolo in diretta da piazzale Anita Garibaldi, luogo in cui il prete fu ucciso, condotto da Massimo Giletti.

VIABILITA’ – Per assicurare il corretto svolgimento di una manifestazione di tale portata la città di Palermo sarà parzialmente chiusa al traffico seguendo a grandi linee i provvedimenti già attuati per lo scorso Festino. Corso Vittorio Emanuele sarà chiuso infatti nel tratto compreso tra via Roma e Porta Felice con l’eccezione per i mezzi provenienti dalle traverse. Chiusi per l’intero tratto invece Foro Umberto I, via Porto Salvo e via Cala mentre via Lincoln sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra Corso dei Mille e Foro Umberto I. Per quanto riguarda piazza Marina invece in essa sarà consentita la sosta dei pullman che trasportano i fedeli, delle vetture di soccorso e di quelle delle forze dell’ordine. Unica deroga sarà concessa infine a tutti i veicoli diretti agli imbarchi, inclusi i mezzi pesanti, che potranno percorrere il tragitto che porta da via S. Cappello al porto, attraversando viale dei Picciotti, Corso dei Mille, via Lincoln, via Roma e via Cavour.

I PREPARATIVI – Le comunità provenienti da ogni parte della Sicilia, che già si riuniranno in veglie di preghiera la sera del 24, porteranno striscioni e cartelloni raffiguranti don Puglisi che durante la celebrazione verranno messi da parte per assicurare la visuale dell’evento. A fare da apripista ci saranno gli oltre mille giovani della parrocchia di San Gaetano di Brancaccio, dove padre Puglisi si trasferì nel 1990 per portare avanti la sua missione. I ragazzi infatti sfileranno di notte per giungere sul prato del Foro Italico alle prime luci dell’alba portando in processione striscioni con il nome della parrocchia ed un’enorme effige di padre Puglisi.

LA CELEBRAZIONE – Alle 10.30 prenderà il via la celebrazione eucaristica, alla quale parteciperanno anche 650 coristi provenienti dalle parrocchie isolane che affiancheranno il coro ufficiale, composto dai cori ‘Sancte Joseph’ e ‘Sant’Ignazio di Loyola’, diretti dal maestro Mauro Visconti. A completare l’organico anche 400 scout e 300 ministri straordinari della comunione. Durante la lettura del decreto pontificio verrà scoperta un’enorme gigantografia del beato e il coro intonerà il ‘Te Deum’, mentre il cardinale De Giorgi incenserà le reliquie di don Pino Puglisi, un frammento di costola prelevato nell’occasione dell’estumulazione della salma dal cimitero di Sant’Orsola. Al termine della funzione i fedeli potranno infine venerare le spoglie del beato, dalle ore 14 alle ore 19, temporaneamente esposte in Cattedrale in attesa della costruzione della nuova chiesa di Brancaccio dove verranno infine deposte.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *