E Battiato rispose con le canzoni | (se siete bravi, indovinatele voi) - Live Sicilia

E Battiato rispose con le canzoni | (se siete bravi, indovinatele voi)

Un nostro lettore ha postato tra i commenti una geniale INTERVISTA IMMAGINARIA con Franco Battiato. Non abbiamo esitato a pubblicarla, ma i complimenti vanno tutti a Luisa Cassarà, che la ha scritta per Balarm.it. Per voi, amanti di Battiato, ecco la sfida: sapreste riconoscere le canzoni, senza guardare wikipedia?

Quiz per esperti
di
15 Commenti Condividi

PALERMO L’elezione di Rosario Crocetta rappresenta per molti un punto di rottura: pensa si possa parlare di una forma di evoluzione nella società siciliana?
“L’evoluzione sociale non serve al popolo, se non è preceduta da un’evoluzione di pensiero”.

Cosa l’ha spinta ad accettare l’incarico?
“Che voglia di cambiare che c’è in me! Si sente il bisogno di una propria evoluzione, sganciata dalle regole comuni, da questa falsa personalità”.

Questo è un incarico significativo, come si prepara ad affrontarlo?
“Sono pronto ad ogni evenienza, ad ogni nuova partenza: un viaggiatore che non sa dove sta andando”.

Lei è un grande cantautore, come vive l’incontro tra la carriera da artista e quella da assessore?
“Vivo vite parallele, ciascuna con un centro, con un’avventura e qualcuno che mi scalda il cuore. Ciascuna mi assicura, addormentato o stanco, braccia che mi stringono”.

Turismo e grandi eventi: cosa deve aspettarsi la Sicilia?
“Arriveranno da tutte le parti, dalle città e dalle campagne. Dal Sud, dal Nord, da Ponente, da Levante”.

Qualche rimpianto, personale o professionale?
“Vivere non è difficile, potendo poi rinascere. Cambierei molte cose: un po’ di leggerezza e di stupidità.

Cosa farebbe, qualora la carriera da assessore non dovesse andare come sperato?
“Me ne andrò dalle città, nell’attesa del risveglio”,

Parliamo della situazione del Paese: dove sta andando l’Italia?
“Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame che non sa cos’è il pudore. Si credono potenti e gli va bene quello che fanno e tutto gli appartiene”.

Niente di cui andare fieri, insomma…
“Uno dice: ‘Che male c’è a organizzare feste private con delle belle ragazze per allietare primari e servitori dello stato?” Non ci siamo capiti: e perché mai dovremmo pagare anche gli extra a dei rincoglioniti? Che cosa possono le leggi dove regna soltanto il denaro? La giustizia non è altro che una pubblica merce. Di cosa vivrebbero ciarlatani e truffatori se non avessero moneta sonante da gettare come ami fra la gente?'”.

Partiti e alleanze: come funzionano i giochi di palazzo?
“Ti muovi sulla destra poi sulla sinistra, resti immobile sul centro, provi a fare un giro su te stesso. Fingi di riandare avanti con un salto, poi a sinistra con la finta che stai andando a destra”.

Crisi della società, crisi dei valori. Come si vive, oggi?
“Nel bene, nel male, è una questione sociale: coatti nella convivenza affrontiamo il progresso coi nostri problemi di sesso”.

É comunque un periodo difficile…
“Viviamo in un mondo orribile, siamo in cerca di un’esistenza”.

Non possiamo non parlare di musica. Lei è sempre stato all’avanguardia: come guarda agli artisti del terzo millennio?
“Com’è difficile restare calmi e indifferenti, mentre tutti intorno fanno rumore!”.

Si spieghi un po’ meglio…
“In quest’epoca di bassa fedeltà e altissimo volume il rumore allucinante delle radio non ci molla mai; e quanti cantanti, musicisti arrabbiati che farebbero meglio a smettere di fumare! Brutta produzione, altissimo consumo, la musica è stanca, non ce la fa più. E quante cantanti di bella presenza che starebbero meglio a fare compagnia!”.

Chiudiamo con qualcosa di bello: esiste un principio che la guida?
“Cosa avrei visto del mondo, senza questa luce che illumina i miei pensieri neri?”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Dopo Aristotele il più grande “pensatore” dell’ umanità

    Quel che ci voleva per un altro grande intellettuale dei giorni nostri : Crocetta

    No, non è il più grande pensatore dopo Aristotele, ma nemmeno il solito cretino a cui siamo abituati per il ruolo di assessore.

    @arcangelo
    Come GODOOOOOOOOOOOO a vederti rosicare.

    “E il mio Maestro m’insegnò com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire…”
    Battiato sarà il primo a comprenderlo in termini concreti e non affabulativi, musicali…

    Che ci crediate o meno, senza l’ausilio di google, ho riconosciuto le canzoni! Sono cintura nera in quanto a Battiato! Forza assessore!

    1) New Frontiers
    2) Segnali di vita
    3) Splendide previsioni
    4) Vite parallele
    5) L’esodo
    6) L’Animale
    7) Nomadi (è di Juri Camisasca non di Battiato … ma fa nulla …)
    8) Povera Patria
    9) Inneres auge
    10) Il ballo del potere
    11) Gente in progresso
    12) Passacaglia
    13) Bandiera bianca
    14) La musica è stanca
    15) Un oceano di silenzio

    Non vorrei trovarmi nei panni del personale che dovrà dirigere in assessorato quando gli parlerà con questo linguaggio. Dopo sei mesi li troveremo ancora lì con la bocca aperta avendo capito poco!!!

    Mi chiedo: ma che faccia faranno Scoma, Cascio e quelli come loro a vedere Battiato e Crocetta che parlano di leggi e di cultura? A discutere di finanziamenti europei con gli attivisti M5S? Vorrei esserci…..

    Il mio entusiasmo dopo il primo incremento dell’occupazione giovanile !
    Grazie

    per Pinuzzu 16:51:49

    “Come GODOOOOOOOOOOOO”

    Un filosofo austriaco disse che l’ amore è un misero surrogato della masturbazione
    Tu sei l’ epifenomeno di questa filosofia

    @Rosario
    Ma le vere risate saranno quando l’assemblea dovrà capire un suo discorso in aula.
    Ma a parte le battute, aspettiamo i fatti e poi giudichiamo.

    BATTIATO e la Sicilia : il “SURREALISMO” sulla FAME !

    il problema non sarà quando parlerà, ma quando scriverà leggi e decreti e se li dovrà confrontare non con noi miseri e ignoranti dipendenti regionali, ma con la grande scienza dei magistrati della corte dei conti, con la sapienza giuridica dell’avvocatura dello stato, con il rigore del TAR e del CGA, o con l’intransigenza della commissione europea. troveremo il centro di gravità permanente o sventoleremo bandiera bianca?

    sentite la rosicata? È ARCANGELO, che orfano delle orge di mister B, ora passa il tempo a sputare veleno su Battiato.
    ARCANGELO, campione di quello sport tutto siciliano: infanga i tuoi, inginocchiati ai forestieri.

    Grazie Livia per la soluzione dell’indovinello, ma non credo siano importanti le citazioni del Battiato cantautore, grande e bellissimo interprete di una forma di cultura postmoderna. Per la Sicilia del cambiamento, che Crocetta vuole e deve rappresentare, credo sia fondamentale aspettarsi da Battiato proposte di un modo innovativo di e sviluppo culturale e turistico della Sicilia che con le risorse presenti, le intelligenze disponibili ponga avanti a tutto l’interesse comune e non come nel passato più o meno recente il malaffare. Basterebbe solo questo per farci tornare in una realtà normale, di un paese civile. In bocca a lupo, Assessore Battiato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.