Sospesi e poi rinviati | Il caso Moro-Meta - Live Sicilia

Sospesi e poi rinviati | Il caso Moro-Meta

Rinviata l'esibizione dei due cantanti.

DIARIO SANREMO
di
0 Commenti Condividi

Terremoto a Sanremo. Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati sospesi dalla gara. I due cantanti avrebbero dovuto esibirsi  stasera sul palco dell’Ariston con il brano “Non mi avete fatto niente” presentato ieri sera. Ma l’organizzazione del Festival di Sanremo, d’accordo con il direttore artistico Claudio Baglioni, ha deciso di sospendere la performance “in attesa di approfondimenti tuttora in corso sulla vicenda della presunta violazione del regolamento del Festival da parte della canzone”. Al loro posto canterà Renzo Rubino, la cui performance era in programma nella serata di domani.

Dopo l’annuncio della sospensione, una piccola correzione in corsa: l’esibizione di Ermal Meta e Fabrizio Moro è rinviata a domani sera. Ma nel frattempo gli “accertamenti” proseguiranno per arrivare ad un chiarimento definitivo.

Il brano “Non mi avete fatto niente” presenterebbe delle analogie nel testo e nella melodia con una canzone presentata in occasione dell’edizione di Sanremo Giovani del 2016. Si tratta di “Silenzio” cantata da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali il cui ritornello include la strofa: “Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente”.

Le parole sono molte simili a quelle del ritornello del brano di Ermal Meta e Fabrizio che recita: “Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente, questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente”. Tra gli autori del testo, oltre ai due interpreti, c’è anche Andrea Febo che avrebbe firmato anche “Silenzio” per Calvani e De Pascali. Quindi più che di un plagio, si tratterebbe in ogni caso di un brano in parte riciclato.

Dai social arriva la replica di Ermal Meta e Fabrizio Moro.

“Ciao ragazzi, è ora di parlare – si legge in una nota congiunta – Abbiamo sentito parlare di plagio nei confronti della nostra canzone di Sanremo e il pomo della discordia è una canzone scritta da Andrea Febo (collaboratore storico di Fabrizio) che venne presentata nelle Selezioni di Sanremo giovani di 3 anni fa, venne scartata e MAI commercializzata. Fabrizio, io e Andrea abbiamo mantenuto una parte di quella canzone per non sacrificare qualcosa di bello (cosa che abbiamo raccontato in più interviste) e tutti e tre insieme abbiamo scritto una NUOVA canzone con un significato completamente diverso.
Plagiare significa copiare, ma è ASSURDAMENTE RIDICOLO considerando che Andrea Febo ha scritto con me e Fabrizio “Non mi avete fatto niente”.
Inoltre entrambi siamo autori da molti anni e abbiamo scritto molte canzoni contribuendo a diversi successi sia per noi stessi che per gli altri.
Chi ci conosce lo sa.
Quando abbiamo deciso di raccontare uno stato d’animo generale con questa canzone non lo abbiamo fatto per presentarci al Festival, ma per parlare di pace. Siamo molto dispiaciuti di quello che sta accadendo perché non siamo venuti al festival a prendere in giro la gente, ma per abbracciarla.
Siamo sicuri che tutto andrà per il meglio. Un abbraccio”.

Nel frattempo, su Twitter, impazza l’hashtag #IoStoConMetaMoro.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.