Etna, tesoro dell'Unesco |Legambiente: "Siamo felici" - Live Sicilia

Etna, tesoro dell’Unesco |Legambiente: “Siamo felici”

Oltre a Legambiente, anche la politica commenta l'inserimento del vulcano siciliano nel patrimonio dell'umanità.

Le reazioni
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – “L’importante riconoscimento mondiale assegnato all’Etna è la dimostrazione del grande patrimonio naturalistico, culturale e storico che l’Italia possiede. Attualmente il nostro Paese è la nazione con il maggior numero di siti, ben 47, inclusi nella lista dei patrimoni dell’umanità. Una Penisola simbolo di bellezza e ricco di bellezza, come quella del paesaggio, dei luoghi, ma anche quella dei gesti, dei comportamenti e delle idee. E l’Unesco in qualche modo ce lo ha ricordato assegnando un prestigioso riconoscimento al più grande vulcano d’Europa, che ogni richiama ricercatori e turisti per il suo valore naturalistico e scientifico”, così il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza commenta la notizia dell’Etna patrimonio Unesco.

“Questo risultato – dichiara poi Cogliati Dezza – deve essere un punto di partenza per impegnarsi ancora di più nella tutela, valorizzazione e salvaguardia nelle bellezze del Belpaese, troppo spesso minacciate da fenomeni come ad esempio l’abusivismo, le illegalità o i tagli alla cultura. Puntare sulla bellezza è una chiave fondamentale per capire come il nostro Paese possa ritrovare le idee e la forza per guardare con ottimismo al futuro”. “Siamo felici – aggiunge Mimmo Fontana, presidente di Legambiente Sicilia – che la nostra iniziativa lanciata nell’ambito di Salvalarte Sicilia abbia avuto un epilogo positivo. Speriamo che questo riconoscimento spinga la Sicilia a superare i gravissimi problemi che hanno caratterizzato la gestione degli altri siti come abbiamo denunciato nei nostri dossier “Unesco alla siciliana”. Solo ieri sono stati chiusi i servizi igienici della Villa del Casale di Piazza Armerina (En), perché l’acqua era contaminata. Bisogna cambiare marcia e andare oltre i riconoscimenti assumendo fino in fondo la responsabilità che discende dal conservare un patrimonio che non è solo nostro ma di tutta l’umanità”.

E anche dalla politica arrivano i commenti, il sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta dichiara: “L’inserimento dell’Etna nel patrimonio mondiale dell’Unesco è una notizia che ci riempie di orgoglio e soddisfazione, ci auguriamo che questo importante riconoscimento per il nostro territorio inneschi una crescita del turismo e delle attività a esso collegate”, lo afferma il sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta commentando l’inserimento del vulcano attivo più grande d’Europa nella lista dei beni patrimonio dell’umanità decisa oggi dal comitato Unesco riunito a Phnom Penh per la sua sessione annuale. L’Etna è un tesoro di inestimabile valore che merita di essere valorizzata in tutti i suoi aspetti, da quello naturalistico a quello delle eccellenze enogastronomiche – continua Berretta – noi siciliani lo sappiamo bene e ora dovremo adoperarci ancora di più affinché questa bellezza sia conosciuta in ogni parte del mondo e visitata dai tanti che ancora non hanno avuto modo di vederla da vicino”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Come cittadino di un paese pedemontano dell’Etna, ovviamente, sono felice per l’eccezionale riconoscimento avuto dal nostro vulcano. Ora spetta a tutti i cittadini dotati di senso civico rendere accogliente la nostra “Montagna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.