Faggiano sonda in cadetteria| Piace Faragò, Borriello è lontano - Live Sicilia

Faggiano sonda in cadetteria| Piace Faragò, Borriello è lontano

Il profilo del centrocampista del Novara si aggiunge a quelli dei trapanesi Scozzarella e Petkovic.

calcio - serie a
di
8 Commenti Condividi

PALERMO – Tutto in una settimana. Per Daniele Faggiano, da ds del Trapani a nuovo uomo mercato del Palermo nel giro di ventiquattro ore, il tempo continua ad essere un fattore fondamentale sin dalle prime battute di questa sua nuova esperienza in rosanero. Ad uno degli artefici del ‘miracolo granata’ viene però richiesto qualcosa di davvero prodigioso, ovvero arricchire una rosa impoverita da importanti cessioni con elementi di livello ma allo stesso tempo low cost. Per Faggiano, che alla sua prima con una formazione di serie A non vuol certo sfigurare, ecco dunque che le prossime ore diverranno davvero calde al fine di accontentare il patron Zamparini, che ha puntato sulle sue qualità di scopritore di talenti a costo zero, sia il mister Davide Ballardini che ha chiaramente richiesto dai quattro ai sette elementi per potersi presentare al meglio ai prossimi impegni ufficiali della stagione, Coppa Italia in primis.

Ecco che dopo i nomi del centrocampista Scozzarella e dell’attaccante Petkovic, legati a doppio filo con il recente passato del nuovo ds del Palermo che ha creduto profondamente in questi elementi nella cavalcata alla A conclusasi poi nel play-off con il Pescara, Faggiano ha nel suo taccuino tutta una serie di altri profili che fanno riferimento all’ultima stagione in cadetteria. Uno su tutti è di sicuro quello di Paolo Faragò, centrocampista classe ’93 del Novara che con i piemontesi nell’ultimo campionato ha realizzato sette reti mettendosi in evidenza per la sua duttilità. Su Faragò, inseguito anche da altri club della massima serie come Cagliari, Lazio, Bologna e Udinese, ci sarebbe dunque anche il Palermo che con Faggiano si è già attivato per mettere sul piatto un’offerta interessante sia per il giocatore che per il Novara.

A smorzare i toni è stato lo stesso ds novarese Domenico Teti che ha ammesso l’interesse di diverse squadre per Faragò senza però citare il Palermo nel novero delle pretendenti. Un ruolo che Faggiano dovrà di sicuro ricoprire nel più breve tempo possibile è poi quello del regista. Dall’addio di Enzo Maresca infatti i siciliani non sono riusciti a trovare un playmaker degno di rimpiazzare l’ex Siviglia. La trattativa per Cigarini dell’Atalanta, sfumata col passaggio del calciatore alla Sampdoria, ha difatto far perdere tempo al club di viale del Fante che con Rino Foschi si è fossilizzata su un solo profilo non tenendo in considerazione una seconda scelta, quella che potrebbe essere rappresentata da Federico Viviani. Il centrocampista dell’Hellas Verona, retrocesso con gli scaligeri nell’ultima stagione di A, proprio la scorsa estate rifiutò il Palermo per scegliere i gialloblù ma adesso il suo nome viene accostato nuovamente ai siciliani. Foggiano proverà a portare il calciatore scuola Roma e classe ’92 alla corte di Ballardini anche se da limare c’è il costo del cartellino che il Verona valuta sui 6-7 milioni.

Prosegue poi anche la caccia all’attaccante che partirà da titolare nel prossimo campionato. Dalla lista dei papabili potrebbe essere depennato a breve il nome di Marco Borriello. La punta napoletana, senza un contratto dopo l’ultima esperienza all’Atalanta, sarebbe vicino alla firma con il Cagliari che ha individuato nell’ex Roma e Milan il centravanti giusto per ripresentarsi in serie A. I rosa monitorano comunque la situazione nel caso in cui la trattativa con i sardi non dovesse andare a buon fine. In uscita infine permane l’interesse dell’Atalanta per Robin Quaison nonostante il giocatore abbia espresso il suo apprezzamento al tecnico in questa prima fase del ritiro in Austria. Per conoscere il destino dello svedese saranno decisivi anche i questo caso i prossimi giorni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Faggiano è troppo facile fare il DS nel Palermo prendendo giocatori dalla serie B, solo loro si accontentano degli stipendi che darà zamparini 300-400 mila € per un giocatore che proviene dalla serie cadetta sono una manna dal cielo. Ma come risultato cosa si ottiene? una squadra di serie B e queso sarebbe il nuovo Palermo ti voglio quando dobbiamo giocare contro Napoli, Milan, Juventus lo stesso Sassuolo ecc.le legnate che prenderemo, Ma finiamola è vergognoso. Bastaaaaaaaaaaaaaa I tifosi rosanero sono stanchi di subire questo trattamento.

    Benissimo!!!! ottima scelta!!!!!!! con l’arrivo del DS Daniele Faggiano finalmente possiamo reperire i giocatori che ci serviranno per disputare il campionato di serie “B” 2017/2018.

    Rino foschi grande DS, caro Faggiano, voleva portare giocatori di serie A nel Palermo, come è giusto che sia, ma appena sentivano che avrebbero guadagnato 300-400 mila € e per qualcuno zamparini avrebbe offerto Max 500 mil €, puntualkmente i giocatori di SERIE A lo mandavano al quel paese.Ecco perchè Foschi non è riuscito a portare nessun giocatore e siccome il Buon Rino ha dignità da vendere, per non vedere soffrire i tifosi rosanero il prossimo campionato, ha preferito andarsene.

    Faggiano sonda in cadetteria non si può sentire. zamparini dichiara fallemento che è meglio. Un altro anno d’inferno non si può sopportare, meglio scomparire dal mondo del calcio.

    Ma anche il costo dei biglietti sarà da serie B ? Perchè mi sembra sia la destinazione finale. Disertare lo stadio, questa è la risposta da dare per fare in modo che se ne vada così la smette di dire che i contestatori sono solo 50, a questo non è bastato neanche lo striscione mostrato nel ritiro che credo sia una primizia nel calcio di serie A rivolto ad un Presidente.

    Basta critiche al Presidente! Faragò è un signor giocatore inseguito oltre che dalle squadre citate nell’articolo anche dall’Inter.

    Faggiano, allarga gli orizzonti, in Lega Pro ci sono fior di giocatori che a pane e panelle verrebbero a Palermo. Zamparini vattene, hai stufato .comprati la Vittoriese e disputa il campionato con le tue iniziali e non con il nome della città di PALERMO.

    Zamparini, Faggiano…ANDATEVENE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *