Federico: "A rischio la rappresentanza democratica del territorio" - Live Sicilia

Federico: “A rischio la rappresentanza democratica del territorio”

Caltanissetta
di
5 Commenti Condividi

Il presidente della Provincia di Caltanissetta, Giuseppe Federico, chiama alla mobilitazione generale sindaci e deputazione del territorio contro il recente provvedimento del governo nazionale con il quale verrebbe soppressa in Sicilia la Provincia di Caltanissetta, così come quella di Enna, in quanto con popolazioni complessive inferiori ai 300 mila abitanti.

‘Mi sto attivando per indire al più presto una conferenza di servizi con la partecipazione di tutti i sindaci del territorio provinciale, nonchè dei deputati nazionali e regionali, per un primo confronto in merito a quanto previsto dalla manovra finanziaria del governo centrale circa la soppressione di alcune Province, tra cui la nostra”, spiega Federico.

”Siamo di fronte ad un provvedimento – prosegue Federico – che mette a serio rischio la rappresentanza democratica del territorio al centro dell’isola, in merito al quale rimane comunque da valutare come il governo regionale si muoverà, dal momento che la nostra è una Regione a statuto speciale ed è già in itinere un disegno di legge mirato proprio al riordino degli enti locali e alla riorganizzazione dei territori provinciali tramite i liberi consorzi”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Ma per favore…. le provincie di enna e caltanissetta risalgono ai tempi di mussolini che di sicuro le istitui’ per fare un favore a qualche suo amico….. Cmq venendo ai giorni nostri le provincie in generale è un surplus di burocrazia e poltrone non capisco la loro utilità e per favore non dite per promuovere il territorio perchè già esistono i comuni… Sig. Federico le prime provincie che salteranno suo malgrado saranno proprio quelle di Caltanissetta ed Enna! Se ne faccia una ragione….

    Ma quale rappresentanza democratica, solo occasione per i politici di gestire soldi e potere che sempre meno si trasformano in atti concreti per la popolazione. Sono pienamente d’accordo sulla cancellazione delle province anzi, con legge costituzionale le cancellerei tutte!
    La politica non è un mestiere è un servizio! Vadino a lavorare se ne hanno le capacità!

    lombardo parla di abolirle da mesi….ieri si sono svegliati berlusconi e tremonti dicendo la stessa cosa e tutti i siciliani ascari del pdl si accodano ai padroni!!!

    ma se lombardo fosse stato ancora presidente della provincia di catania si sarebbe autoabolito? ma che la smetta pure! abolisca piuttosto se stesso e tutti i suoi sodali!

    FEDERICO VUOL DIRE CHE ELIMINANDO LE PROVINCE PROBABILMENTE RIMARRA’ SOLO DEPUTATO REGIONALE, LOMBARDO PERMETTENDO…ECCO PERCHE’ E’ PREOCCUPATO…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *