Gesip, arriva la firma digitale | Si sblocca il pagamento della Cig - Live Sicilia

Gesip, arriva la firma digitale | Si sblocca il pagamento della Cig

AGGIORNAMENTO L'assessore Bruno ha firmato la convenzione, sbloccando così i pagamenti.

PALERMO
di
25 Commenti Condividi

AGGIORNAMENTO 3/09/2014
L’assessore al Lavoro Giuseppe Bruno ha ufficialmente firmato la convenzione, sbloccando così i pagamenti per Gesip.

PALERMO – Dovrebbe arrivare fra poche ore la firma della Regione sulla convenzione della Gesip, sbloccando così il pagamento delle spettanze di luglio. Oggi infatti l’assessore regionale al Lavoro Giuseppe Bruno ha ricevuto il kit per la firma digitale, senza la quale l’Inps non ha finora potuto effettuare i pagamenti, e domattina si dovrebbe così mettere la parola fine a una vicenda a dir poco surreale.

I quasi 1.700 dipendenti della società partecipata del comune di Palermo non hanno infatti ancora ricevuto la Cig in deroga relativa a due mesi fa. Un rallentamento nelle operazioni assolutamente anomalo che ha suscitato più di una perplessità, sino alla scoperta di un’amara sorpresa: manca infatti la firma digitale della Regione. Bruno, dal suo insediamento (avvenuto cinque mesi fa), non era ancora stato dotato della firma elettronica istituzionale e la convenzione, firmata anche da Inps e Comune, è soltanto digitale. Niente cartaceo, dunque, e da qui l’obbligo per la Regione di correre ai ripari per evitare di allungare ulteriormente i tempi e nel tentativo di salvare la faccia.

Oggi in assessorato è arrivato il kit e domani stesso dovrebbe arrivare la firma in grado di sbloccare i pagamenti, anche per le continue pressioni di Palazzo delle Aquile. La convenzione prevede la concessione di oltre un milione e mezzo di ore, da qui a fine anno, per un importo totale di 15 milioni di cui 8,5 con fondi ministeriali e il resto comunali.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

25 Commenti Condividi

Commenti

    NUTI, perchè non chiedi una copia della convenzione Tra comune, regione ed inps prima di fare l’esposto?

    O’ miracolo i santarusulia …..

    Per ultimo leggo:Oggi in assessorato è arrivato il kit e domani stesso dovrebbe arrivare la firma in grado di sbloccare i pagamenti, anche per le continue pressioni di Palazzo delle Aquile quindi, il DOVUTO (se ho compreso bene solo mese di Luglio) e solo per le continue pressioni? Ancora una volta devo complimentare con gli pseudo sindacati, se non ci fossero loro……!

    Caro Assessore non ho parole per commentare questa notizia , anzi non voglio neanche commentarla , ma una cosa voglio dirla ” abbia rispetto per questo personale gesip” perché dopo due anni di calvario non meritavano anche questa ulteriore mortificazione

    E adesso vogliamo tutti i picciuli subito e senza sconti, non avete più alibi. Grazie Leoluca per averglielo fatto finalmente capire all’Assessore.

    Caro Carmelo vacci piano con i ringraziamenti ,vedi che ieri dopo che lo abbiamo aspettato dal mattino fino alle 16, per miracolo ci ha dedicato 45 secondi dicendoci che giovedì ci avrebbe convocato ( lo aveva detto anche a nostri colleghi al mattino a Villa Trabia durante una commemorazione ) risultato siamo stati convocati per lunedì 8 settembre .Di parola vero ? Carmelo ancora non lo conosci

    Carmelo ti consiglio di ringraziarlo dopo che ti darà le ore di integrazione e dopo che ti avrà fatto transitare nelle altre partecipate ridandoti tutti i diritti che avevi quando eri un lavoratore Gesip

    veramente rivorrei il mio lavoro con tutti i miei diritti!Mi auguro che a novembre questa benedetta udienza mi dia la mia “Dignità perduta”…..e che paghino coloro che hanno truffato i lavoratori!

    Carmelo, sei la vergogna della GESIP!

    Ora che l’Assessore si è “dotato” anzi “SUPERDOTATO” poteva fare l’ultimo sforzo per elargirci l’ ELEMOSINA spettante per i due mesi già trascorsi……

    Ernesto, sei sempre un grande!! 😉 Tu si che valuti e ponderi prima di esprimerti. Il “Carmelo” in questione invece non lo so …!?

    Colleghi ci dobbiamo ancora credere alle sue prese in giro. Giorno 8 sentiamo un altro tavolo techinico,poi un altra riunione e passa settembre a ottobre 6.20 euro di cassa va campacci. Vero a dicembre 950 andranno nelle partecipate, signori questo sindaco a due anni che ci prende per il culo e i sidacati u sannu…..perche noi i partecipati ce li possiamo solo sognare mi dispiace dirlo perche ho rabbia……..

    Oggi probabilmente, ma neanche tanto, verrà inviata all’INPS la convenzione con apposta la famosa firma digitale, cosicché da qui a una decina di giorni verrà corrisposto quanto dovuto, siamo tutti un po più sollevati … certo, riusciremo ad onorare anche per questo mese i nostri debiti (del doman non c’è certezza, disse il poeta), riusciremo a fare la spesa, forse riusciremo perfino a cenare una sera in pizzeria, se siamo riusciti a risparmiare qualcosa, siamo tutti un po più sollevati oggi…. oggi però è anche il giorno in cui il piano del nostro sindaco orlando (rigorosamente minuscolo) “ridurremo drasticamente tutto il personale Gesip” ha messo a segno un’altro colpo, oggi è morto il nostro collega Calogero Fanale, si proprio lui l’operaio GESIP che insieme ad un comunale dell’Area Verde del Comune di Palermo, il mese scorso ha avuto un terribile incidente in Favorita, probabilmente era lui alla guida del mezzo, e non avrebbe dovuto esserci, dico probabilmente perché non posso affermarlo con certezza, ma basta guardare le foto per capire che solo chi era alla guida poteva avere la peggio. Oggi Calogero Fanale muore, oggi il nostro collega diventa forse il primo caso in Italia se non oltre confine, del primo Cassaintegrato a zero ore che muore sul posto di lavoro, paradosso dei paradossi, lasciando sola la figlia già orfana della mamma da un paio di anni. Stranamente chi ha redatto l’articolo del terribile incidente ha omesso di qualificare il collega Calogero Fanale come Gesip, ha parlato solo di due dipendenti comunali, vorrei chiedere alla redazione come funziona…. siamo Gesip o comunali a convenienza vostra? o forse il fatto che il mezzo fosse guidato da chi non avrebbe dovuto, sicuramente autorizzato da chi di dovere, potrebbe mettere in difficoltà qualcuno a voi caro?
    Stranamente anche gli articoli successivi non riportavano l’effettiva appartenenza del collega alla partecipata comunale, però siete bravi quando si tratta di gettare fango a trovare anche il collegamento più esile, come il nipote di Giaconia arrestato un paio di mesi fa, che con Gesip non c’entra nulla, se non perché imparentato con uno dei cosidetti “Capi popolo” eppure il collegamento siete riusciti a trovarlo, come mai non l’avete trovato con Fanale? forse perché era meglio fare sapere che era un impiegato comunale infortunatosi in servizio piuttosto che un cassaintegrato? Mi voglio solo augurare che la vostra sia stata solo una “svista”, viceversa il vostro modo di fare informazione darebbe da pensare e non poco.
    Adesso voglio sperare che chi di competenza indaghi e se ci sono responsabilità oggettive da parte di chi preposto alla sicurezza vengano presi gli opportuni provvedimenti, sia nel penale che nel civile, altresì mi auguro che il famigerato piano per la “drastica riduzione delle unità Gesip” si fermi qui, da quando Orlando ha deciso di “ridurci drasticamente” ad oggi sono già morti oltre 20 colleghi, sinceramente la drastica riduzione del personale noi l’intendevamo diversamente.

    P.S. voglio sperare che il mio commento venga pubblicato.

    Ma perchè si mantiene ancora il carrozzone “Gesip”. Perchè si buttano soldi della cassa integrazione ??? Solo per fare regali a gente che non fa nulla dalla mattina alla sera.
    Non sarebbe meglio impiegare tali somme in attività produttive ?
    Gli operai Gesip dovrebbero trovare fare lavori “veri”, no giocare tutto il giorno nelle entrate degli uffici pubblici. Ecco un esempio: Pulire sul serio. Assistenza sociale. Pulire la Favorita e non usarla solo per gli “schiticchi”, ecc..

    Sono dip.rap..a differenza di qualche vostro collega che non perde occasione per attaccare la nostra azienda. .sono felice per voi

    LE MIE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA, VADANO DA UN BUON LEGALE A DENUNCIARE GESIP COMUNE REGIONE INPS. SU QUESTO GRAVE FATTO CI SONO I PRESUPPOSTI PER UN CONCORSO DI COLPA DI QUESTI SOGGETTI

    Caro paolo i lavoratori GESIP puliscono il parco della favorita ogni giorno e tu e tanti altri cittadini quando andate a farvi i schiticchieddi lasciatelo pulito come fosse casa vostra perchè non è bello criticare l’operato degli altri……………..

    Oramai sulle notizie di Gesip e Rap, gli impiegati si fiondano a dire la loro. Guarda i commenti, tutti impiegati Gesip.
    Allucinante…

    Ma dai, tutti sanno come “lavorano” gli operai Gesip. Siamo seri. Ha ragione Paolo. Basta andare in qualunque ufficio comunale per trovarne a decine che bivaccano in attesta delle ore 13. Non è una novità. E’ gente che non ha fatto nessuna pubblica selezione, ma si è trovata dentro un calderone che elargisce sussidi, stipendi, cassa integrazione, ecc. Esattamente come gli ex P.I.P., che “lavorano sodo” all’interno dell’Amministrazione regionale…

    L’amarezza, il cordoglio e il sostegno morale di tutti quanti noi, vanno indirizzati alla figlia RIMASTA ORFANA DI TUTTO, spero che gli organi competenti facciano giustizia su questa triste e sfortunata vicenda, trovando nel contempo una giusta collocazione alla povera figlia!

    Il Sindaco abbassi la “maschera” e mostri il suo cuore…….lo faccia almeno nei confronti di questa fanciulla!

    Un plauso va invece indirizzato a Diego che ci ha svelato questa triste storia ignobile (neanch’io sapevo che uno dei due era un nostro collega, d’altronde come poteva esserlo? Da nessuna parte era scritto……) e per le supposizioni leggittime che ne sono scaturite.

    La giustizia (si dice) farà il suo corso……IN GOD, WE TRUST! ovvero: IN DIO, NOI CONFIDIAMO!

    @Renato, quanto mi piacerebbe interloquire con te face to face, sono sicuro che cambieresti immediatamente opinione, ma purtroppo questo desiderio non potrà mai avverarsi dal momento che vile come sei sai solo giudicare e sparare sproloqui protetto da un monitor, ti invito a venirmi a trovare alla 6^ circoscrizione, piano terra, magari potrai verificare di persona se bivacco in attesa delle ore 13, chiedi di Diego, è il mio vero nome.

    @Nico … ci sei o ci fai? …. ovviamente ci sei, non si spiega altrimenti

    Per “paolo”

    Sei il RIFIUTO della società civile!
    Perchè se così non fosse non ti ostineresti a “SPALARCI FANGO ADDOSO” pur avendo appreso da questa rubrica dello sfortunato evento che ha colpito uno dei nostri colleghi…….nell’espletamento del proprio dovere!
    Come vedi stava lavorando…..

    VERGOGNATI!!!

    D’altronde che tipo di solidarietà ci potevamo aspettare da uno come te, che di rispetto non ne neppure per se stesso, scrivendo il proprio nome “paolo” e non Paolo…….

    Se vedete un tizio con un cammello dalle parti dell’ INPS……

    FATEGLI LARGO STA TRASPORTANDO LA FIRMA DIGITALIZZATA DEL DOCUMENTO NECCESSARIO PER SBLOCCARE I NOSTRI PAGAMENTI………

    Ahahahahahah !! Questa è spettacolare!! 😀 …CASTIGAMATTI, sei troppo forte, oltre che un grande quando esprimi i tuoi pensieri in difesa dell’Azienda per cui lavoravamo.

    Un collega 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *