Giunta divorzia dalle "Terrazze" - Live Sicilia

Giunta divorzia dalle “Terrazze”

(E.M.) Un matrimonio lampo quello tra lo chef termitano Natale Giunta e la Mida società italo belga, che gestisce lo storico Stabilimento di Mondello, la borgata marinara palermitana. Due mesi fa il fatidico “sì” con tanto di annuncio in pompa magna (“Rinasce lo storico Charleston e lo fa con un restyling a 360 gradi. Nome nuovo: ‘Alle Terrazze’, e chef di grido, Natale Giunta”, scrivevano i giornali). Ed in effetti così andò. Oggi, però, un freddo comunicato annuncia la fine della storia: “Il rapporto di consulenza tra lo chef Natale Giunta e la Società Mida si è concluso: i piatti del ristorante “Le Terrazze” di Mondello non portano più la sua firma”.
La rottura
di
9 Commenti Condividi

(E.M.) Un matrimonio lampo quello tra lo chef termitano Natale Giunta e la Mida società italo belga, che gestisce lo storico Stabilimento di Mondello, la borgata marinara palermitana. Due mesi fa il fatidico “sì” con tanto di annuncio in pompa magna (“Rinasce lo storico Charleston e lo fa con un restyling a 360 gradi. Nome nuovo: ‘Alle Terrazze’, e chef di grido, Natale Giunta”, scrivevano i giornali). Ed in effetti così andò. Oggi, però, un freddo comunicato annuncia la fine della storia: “Il rapporto di consulenza tra lo chef Natale Giunta e la Società Mida si è concluso: i piatti del ristorante “Le Terrazze” di Mondello non portano più la sua firma”.

Quindi spiega. “Lo chef Natale Giunta che si è occupato del rilancio del Nome “Le Terrazze”, della firma dei piatti e dell’intera organizzazione delle cucine, non ci sarà più. Il ristorante continua con la gestione Mida. Rimarrà a Giunta con la sua società, invece, il primo piano con il terrazzo sul mare utilizzato per ricevimenti, congressi e convegni”. Che cosa sia successo non è dato sapere, almeno per il momento. Di certo c’è, ieri come oggi, la bellezza di un luogo unico che, con i suoi arredamenti liberty, la sua struttura in cemento armato, le sue ampie vetrate e le sue terrazze, è stato per anni il ristorante simbolo di Palermo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    Certo andare d’accordo con David Tuttobene (cognato del presidente Cascio) non è una cosa facile quindi posso capire il divorzio societario.

    come potremmo sopravvivere ad una notizia cosi tragica???!!! Non ho dormito tutta la notte!!!!

    Avrà più tempo per la Clerici…

    @REDAZIONE
    Non commento il motivo per cui avete censurato il mio post, siete voi che decidete e censurate, ma vorrei almeno sapere il motivo visto che quello che ho scritto E’ VERITA’!!
    Grazie

    Certe verità si scrivono se c’è il coraggio della firma. Perché ledono la reputazione altrui. Saluti

    Poi mi spiegate per che togliete i commenti!!!!!!

    Gentilissimo, le cose che lei scrive sono gravi e necessitano di verifiche. Stia tranquillo che sia su “S” che su Live Sicilia faremo i dovuti accertamenti. Sino ad allora non possiamo pubblicare commenti che in caso di infondatezza ci metterebbero a rischio di querela. Cordiali saluti

    Salve Dott.re Foresta,può verificare benissimo quello che le ho scritto e lei gentilmente a fatto sparire,non ho
    Motivo di scrivere notizie che metterebbero in difficoltà me e voi!!attendo un suo gentile riscontro.spero un bello articolo “su “!! Peggio della 1 Repoulblica!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.