Gli staccano l'acqua e muore | M5S: "Inconcepibile" - Live Sicilia

Gli staccano l’acqua e muore | M5S: “Inconcepibile”

Matteo Mangiacavallo

"E' inconcepibile - affermano i parlamentari grillini - che il gestore non provveda a ridurre la portata invece che staccare la fornitura di un servizio essenziale ed indispensabile come quello relativo all'erogazione dell'acqua".

La polemica
di
11 Commenti Condividi

PALERMO – “Siamo dispiaciuti e vicini alla famiglia di Salvatore Tafuro. Oltre un anno fa avevo fatto approvare una risoluzione in commissione Ambiente all’Ars con la quale il governo regionale si impegnava ad adottare tutte le misure necessarie per evitare questi ‘disumani’ distacchi”. Lo afferma il deputato Cinquestelle Matteo Mangiacavallo in merito alla vicenda del pensionato di 68 anni che sabato scorso a Lucca Sicula (Agrigento) morto per infarto davanti agli operai del gestore idrico che si erano appena presentati nella sua abitazione per effettuare il distacco del contatore dell’acqua. Mangiacavallo insieme con gli altri 13 parlamentari siciliani del M5S ha presentato sulla vicenda un’interpellanza urgente al Presidente della Regione Siciliana e all’assessore all’Energia Vania Contrafatto. “E’ inconcepibile – affermano i parlamentari – che il gestore non provveda a ridurre la portata invece che staccare la fornitura di un servizio essenziale ed indispensabile come quello relativo all’erogazione dell’acqua. Questo impegno, così come tanti altri, è stato miseramente disatteso. Questo non rappresenta che l’esempio di come i privati che gestiscono l’acqua mirino esclusivamente al proprio profitto trascurando il lato umano che si nasconde dietro ad ogni singola bolletta. La gente non paga di certo per il piacere di non pagare”. Mangiacavallo ricorda di avere, tra gli atti ispettivi depositati in due anni di legislatura, chiesto l’invio di un’ispezione all’Ato Idrico di Agrigento per la verifica delle condizioni che determinano l’applicazione di una tariffa esagerata. “Da calcoli errati – derivano bollette insostenibili. E le fatture ‘pazze’ generano utenti morosi, non certo per loro scelta. Il gestore, indisturbato nella sua opera e noncurante dei reclami, procede ai distacchi. E’ un circolo vizioso che bisogna risolvere. Dobbiamo interrompere questa vergognosa catena alimentata nel corso degli anni da soggetti politici, burocrati ed amministratori compiacenti”.

(Fonte ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    Per cambiare le cose e alleviare le sofferenze della popolazione, bisogna andare al governo, siccome qualcuno pensa di essere duro e puro …

    Mi chiedo, per quanto tempo ancora il Popolo e la povera gente onesta sopporterà queste e tutte le altre umiliazioni che quotidianamente vengono inflitte da un sistema malato.
    Oggi contro le povere persone oneste tutto è lecito mentre per i potenti si è sempre pronti a chiudere due o anche tre occhi!

    E perchè non fate le norme a tutela delle fasce deboli, ma parlate sempre dopo?

    L’acqua non si vende, forza M5S

    Hai ragione ma non cambierà nulla; il popolo siciliano, abituato da secoli ad essere colonizzato e dominato, si abitua a tutto anche quando pensiamo che la misura è colma. Lo spirito di rivolta non è nel nostro DNA.

    La truffa dell’acqua anche nei condomini dove è pagato a peso d’oro, con tariffe poco chiare…! L’acqua mediamente ha un costo di 1 euro al metro cubo, diciamo pure uguale al costo del metano…Mediamente una coppia consuma 10 mc al mese di acqua, che sono 120 mc all’anno di acqua con un costo di 120 euro all’anno… ma arrotondiamo pure a 150 euro all’anno… Con 150 euro all’anno dovrebbero garantire almeno 120 mc di acqua, ovvero 12.000 mila litri di acqua……… e deve essere pagata a consumo reale, come avviene con il metano… La truffa nei condomini è tanta, perchè nessuno conosce veramente i costi e il contratto… poca chiarezza per gli utenti che vengono truffati… Che il comune intervenga con regola chiare e certe, come avviene con il metano e la luce…

    A parte le polemiche (se il m5s non si presenta alle prossime elezioni con un programma di governo non lo voto più) ma per l’acqua non c’era stato un referendum che aveva abolito i privati? è mai possibile che intervengono i privati e si trovano le opere già pronte e pagate dai cittadini? se vogliono intervenire i privati si costruiscano le loro dighe, la loro rete elettrica, i loro apparati per le telecomunicazioni e poi si rivolgano al mercato!! è mai possibile che hanno costruito dighe acquedotti e reti di distribuzione con i soldi pubblici e poi li gestiscano i privati a costo zero? ho un’idea il Comune mi costruisca un albergo e poi me lo regala che lo gestisco io….Le privatizzazioni italiane bah VERGOGNA!!!!

    Il M5S è da anni che fà una battaglia contro la privatizzazione dell’acqua, addirittura c’è pure un referendum che dice no alla privatizzazione, ma come succede sempre in italia i politici se ne fregano del parere del popolo

    Una vera vergogna….la mia vicinanza,alla famiglia del povero sig.salvatore…

    L’acqua è un bene pubblico irrinunciabile, inconcepibile la gestione a privati a parte l’inutile referendum, che la dice lunga sulla osservanza delle leggi in questa repubblica delle banane. Giusto pagare i servizi per l’erogazione dell’acqua, ingiusto invece è pagare la stessa a peso d’oro, soprattutto quando la rete è un colabrodo. La politica come sempre è sorda difronte porcate come questa.

    Tra poco metteranno pure la tassa su quanti passi facciamo, più camminiamo più si rovinano i marciapiedi, 0,01 centesimi per ogni passo, politici vergognosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *