Concorsi e soldi per gli ospedali | I 'botti' elettorali dell'assessore - Live Sicilia

Concorsi e soldi per gli ospedali | I ‘botti’ elettorali dell’assessore

Tre provvedimenti che riguardano la provincia di Trapani, in cui Gucciardi è ricandidato.

Le Regionali
di
22 Commenti Condividi

PALERMO – Si attendevano da tempo. Adesso, ad appena due giorni dalle elezioni regionali, vengono varate tre importanti decisioni in campo sanitario. Riguardano tutte la provincia di Trapani: il piano di 223 milioni per la riqualificazione edilizia degli ospedali, il bando per i primari delle strutture sanitarie della provincia e l’avvio del reparto di Neonatologia dell’ospedale di Mazara del Vallo. Tre provvedimenti pubblicizzati con due note dell’Asp di Trapani e una dell’assessorato regionale alla Salute. Un attivismo che, inevitabilmente, è destinato a suscitare qualche perplessità. Perplessità alimentate dal fatto che l’assessore alla Sanità uscente, Baldo Gucciardi, è ricandidato tra le file del Pd proprio nel collegio di Trapani.

La decisione più importante riguarda l’approvazione del piano programmatico ‘Addendum’ per la ristrutturazione edilizia delle strutture sanitarie. Un piano di oltre 223 milioni di euro che prevede l’ammodernamento e la ristrutturazione degli ospedali, la realizzazione di nuovi poliambulatori e l’acquisto di attrezzature sanitarie. Cinquantanove interventi per un totale di 223 milioni e 874 mila euro, per il 95% a carico dello Stato e il resto a carico della Regione. È lo stesso Gucciardi a spiegare l’importanza del decreto che “arriva sulla scorta delle indicazioni fornite dal ministero della Salute, anche in conformità all’avvento delle disposizioni in materia di Rete ospedaliera, approvata lo scorso 4 aprile dopo la verifica dei ministeri di Economia e Finanza e Salute. Si tratta di un provvedimento fondamentale – dice – perché questi 223 milioni saranno utilizzati per realizzare un’ulteriore opera di ammodernamento nelle strutture sanitarie siciliane, che di conseguenza servirà anche a migliorare il servizio da prestare ai cittadini dell’Isola”.

Allo scadere della legislatura, inoltre, arriva dall’Asp di Trapani la pubblicazione del concorso per 21 primari da inserire negli ospedali della provincia. La delibera è stata pubblicata sul sito aziendale dell’Asp di Trapani e riguarda il conferimento di 21 incarichi quinquennali rinnovabili per direttore di struttura complessa, che saranno individuati tramite selezione per titoli e colloquio. Le unità operative interessate sono quelle di Cardiologia con Utic a Trapani, Marsala e Mazara del Vallo; quelle di Pronto Soccorso ad Alcamo, Castelvetrano, Marsala e Mazara del Vallo; Anestesia e Rianimazione a Trapani, Marsala e Castelvetrano; Chirurgia Vascolare a Salemi; Medicina Generale con lungodegenza, Neonatologia, Ortopedia a Trapani; Patologia Clinica e Radiodiagnostica a Marsala; Neurologia a Mazara del Vallo; Oncologia medica a Castelvetrano; Igiene degli Alimenti di Origine Animale e Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche presso l’Asp di Trapani. A spiegare il perché di una decisione arrivata a poche ore dal voto, questa volta, è il commissario dell’azienda sanitaria provinciale di Trapani Giovanni Bavetta: “Dopo aver completato le procedure per il conferimento degli incarichi di primariato che erano già concluse da tempo abbiamo adesso messo a bando i vertici delle altre strutture complesse mancanti. Ritengo che dare certezze nella guida dei reparti sia uno degli aspetti essenziali per una efficiente e produttiva gestione ospedaliera. Sono certo che troveremo figure di grande professionalità che faranno fare un ulteriore salto di qualità alla nostra offerta sanitaria, a esclusivo beneficio dei pazienti”.

E sempre dall’Asp di Trapani arriva la notizia dell’inizio delle attività della nuova Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo. Un reparto rimasto chiuso per oltre sei anni e adesso riattivato. Ieri sono nati i primi due bambini. “Le future mamme di Mazara del Vallo – ha detto il primario Pietro Musso – hanno finalmente un punto di riferimento in città, senza più bisogno di andare in altre strutture ospedaliere, in un nuovo reparto confortevole e senza vivere più i disagi che comporta il viaggiare”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

22 Commenti Condividi

Commenti

    Vediamo la magistratura cosa farà adesso, se farà finta di non vedere e sentire.

    ECCO COME “FA POLITICA” IL PD
    SEMPRE E SOLO NEL MODO PIU’ CLIENTELARE POSSIBILE

    NON CONOSCONO ALTRI METODI
    …MA I METODI PER FREGARE LA GENTE LI CONOSCONO TUTTI…

    Ma questo politichese conosce la dignità?

    Mi ricorda un suo collega politichese di altra corrente , ma alcamese….. per via dei botti di fine mandato

    Che coincidenza…..

    Complimenti Assessore Gucciardi, pur non essendo del PD, debbo riconoscere in Lei le notevoli capacità professionali nel settore della salute pubblica.
    Merita il mio consenso.

    quando si dice la combinazione………

    La sfrontatezza non ha più limiti. E quel che è peggio sembra essere la nostra capacità di assuefazione all’orrore quotidiano.

    Quasi cinque anni di immobilismo ,e poi ,come per incanto, sotto le elezioni arrivano i soldi per gli ospedali,si sbloccano i concorsi , si nominano primari, si trasferiscono medici e infermieri amici degli amici (magari sotto casa).Caro assessore, le ricordo che da lunedi sera , lei e il signor dott. Bavetta sarete a casa , o nelle migliori ipotesi, lei siedera’nei banchi delle opposizioni ,vicino al suo amico Crocetta.vergogna……

    Il ponte fra Trapani e Favignana no?

    Gucciardi ci ha dato un altro motivo per NON votarlo: non vorremmo che pensasse di averci abbindolato un’altra volta con la sua politica clientelare.

    Guardi che si sbaglia di grosso sono stati almeno vent’anni di immobilismo, l’assessore in due anni è riuscito a fare quello che i suoi predecessori non sono stati capaci di fare. La Sicilia ha adesso per legge una legge sulla sanità tra le migliori in Italia, grazie al risanamento e alla ridefinizione della rete ospedaliera si può attingere ai finanziamenti statali e quindi si possono fare le assunzioni le assunzioni del personale bloccate per la mancanza del piano sanitario regionale e si può fare l’ammodernamento delle strutture ospedaliere. Invece di buttare veleno si dovrebbe chiedere come mai chi ha governato prima la sanità siciliana non ne è stato capace. Il lavoro fatto da Gucciardi rappresenta la pietra miliare della sanità, è stato posato il binario, chi verrà dopo dovrà obbligatoriamente seguirlo. Onore al merito. Le assunzioni a questo punto sono un automatismo, prima si scorreranno le graduatorie ferme da tempo immemore e dopo si faranno i concorsi. Poi quello che accadrà lunedì sera, lo vedremo lunedì sera.

    Chiù qualunquismo pi tutti.

    Non capisco perché tutte queste critiche dei commentatori!
    Se da oggi le mamme di Mazara possono partorire nella propria città è merito del lavoro di Gucciardi, se sono stati sbloccati i concorsi è merito di Gucciardi, se la sanità a Trapani migliora la propria qualità è merito di Gucciardi!
    Essere per forza contro un politico per partito preso non è edificante!!!!

    …non è voto di scambio… ma allora cos’è?
    E la domanda nasce spontanea… mi pare che è stato l’assessore più longevo… quindi di tempo ne ha avuto…
    e ci pensa a pochi giorni dal voto ed è anche candidato?
    Wow!! Complimenti alla magistratura siciliana! Efficente e giusta!

    Metodi elettorali preistorici, la salute pubblica in cambio di voti? Uno statista…

    Ma che stai a dire? Si stanno scorrendo le graduatorie ferme da tempo immemore. Cose da pazzi!!!!

    Che c’entra la magistratura???

    Caro Mister
    Tipica risposta di un addetto stampa o di una segeretaria particolare dell’Assessore

    capisco che qualcosa di buono in 5 anni la fatta ma perchè l’ospedale di Salemi e sopratutto il pronto soccorso non può tornare ad essere un gioiello come lo era anni fa????????????

    Tranquilli. Ieri alle Aziende Sanitarie è arrivato il contrordine di Gucciardi.
    Assunzioni solo nei pronto soccorsi e nelle aree d emergenza, visto che la rete ospedaliera non è stata approvata in via definitiva.

    Sono da 3 giorni in pronto soccorso ospedale cervello di Palermo . Toccato con mani fallimento sistema ospedaliero siciliano. Complessivamente peggiorato colpevole una organizzazione approssimativa votata ai risparmi piuttosto che alle esigenze dei malati. Se fossi a Trapani non lo voterei mai. È lui il maggiore responsabile di questo sfascio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.