I funerali di don Michele Di Stefano | La Diocesi: "Prete umile e generoso" - Live Sicilia

I funerali di don Michele Di Stefano | La Diocesi: “Prete umile e generoso”

Don Michele Di Stefano

Nella Chiesa del Santissimo Crocifisso di Calatafimi si sono svolte le esequie del sacerdote ucciso martedì nella frazione di Trapani. Monsignor Alessandro Plotti, amministratore apostolico: "Si rompe in maniera drammatica un grande rapporto".

L'omicidio di Ummari
di
2 Commenti Condividi

CALATAFIMI (TRAPANI) – “E’ una forma anche questa di martirio”. Ha cominciato così la sua omelia l’amministratore apostolico, monsignor Alessandro Plotti, per i funerali di don Michele Di Stefano, ucciso marted’ a Ummari, frazione di Trapani. Parole non scritte La Chiesa trapanese è turbata, ferita. Stamattina si è raccolta nella Chiesa del Santissimo Crocifisso di Calatafimi per pregare e celebrare i funerali di padre Di Stefano. Una Chiesa disturbata da voci ed indiscrezioni che la riportano indietro, ad un passato non tanto lontano, fatto d’indagini, di polemiche, di sospetti. L’omelia di Plotti si è concentrata sul mistero di una morte violenta quanto inspiegabile: “C’è un grande mistero che si nasconde dietro l’omicidio. Ed è il mistero di tante persone che hanno il cervello inondato di violenza”.

L’amministratore apostolico ha voluto ricordare il suo incontro con padre Di Stefano: “Lo incontrai una prima volta quando feci il giro di visita a tutti i sacerdoti di questa Diocesi. E mi raccontò tutta la sua vita, tutte le sue prove, le sue gioie, i suoi dolori, le sue delusioni. In un dialogo aperto che durò più di un’ora. E si stabilì così un clima direi di amicizia, di simpatia. Ora tutto è finito. Si rompe, in maniera drammatica, questo rapporto, ma non soltanto con me, con tutti noi”. Plotti l’ha definito “un vero prete”, che ha voluto “fare il prete nel sevizio umile e generoso, prima, per tanti anni, nella comunità di Fulgatore, poi in questi ultimi tre anni, ad Ummari”.

La Chiesa era gremita di fedeli. La comunità trapanese, autorità civili e militari, sindaci e rappresentanti delle istituzioni hanno voluto testimoniare il cordoglio di un intero territorio per una morte che non ha ancora un perché.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Spero che lo prendano prestissimo lo BUTTINO in galera per poi buttane la chiave, lui non sa che ci ha privato di uno degli uomini migliori del mondo.

    Anche io conoscevo Padre Di Stefano, anche se ho ricordi piuttosto vaghi. Questa notizia mi ha scosso molto….un giorno per questi o questo che hanno fatto questa terribile cosa ci sarà il giudizio di Dio che sarà terribile e inappellabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.