"I nostri parlamentari a Roma|non possono permettersi di babbiare" - Live Sicilia

“I nostri parlamentari a Roma|non possono permettersi di babbiare”

Raffaele Lombardo
di
5 Commenti Condividi

“Non e’ che i nostri parlamentari a Roma possono ‘babbiare’…”. Ha usato il dialetto per essere piu’ chiaro e preciso il leader dell’Mpa, Raffaele Lombardo, al termine della riunione del comitato federale del partito che si e’ svolta oggi in un albergo romano.
Piatto forte della discussione? Il partito del Sud. Che a dire il vero per Lombardo c’e’ gia’. “Il partito del Sud non dobbiamo fondarlo. C’e’ gia’ e va rafforzato – ha detto -. Deve fare meglio e fino in fondo il proprio dovere. Sulla stampa leggo dichiarazioni ‘sudiste'”, ma per Lombardo bisogna capire se sono fatti o solo parole”. Come? “In Parlamento – spiega il presidente della Regione Siciliana – ci sono provvedimenti che oggi penalizzano il Mezzogiorno: l’Mpa non li votera’. Vediamo cosa faranno gli altri”.
E’ questo che intende quando dice che deputati e senatori autonomisti “non possono ‘babbiare'”. Non voteranno mai qualcosa che andra’ contro il Sud e la Sicilia. Lombardo in questo senso non ha dubbi: tra il Cavaliere e il Mezzogiorno sceglie quest’ultimo.
Dando pero’ la colpa di non aver rispettato i patti al premier: “L’alleanza con il Pdl c’era. Ed era fondata su un patto, che ad oggi non viene rispettato”.

Dunque il governatore siciliano e’ pronto a lanciare la sua sfida al Cavaliere anche minacciando il ritiro della fiducia: “Noi dell’Mpa siamo anche disposti a non votare la fiducia al governo e a rimodulare la nostra presenza nell’esecutivo in coerenza con quanto detto sul Mezzogiorno per fare valere un patto che sta alla base dell’alleanza. Un patto che prevede piu’ infrastrutture e piu’ trasferimenti finanziari al Sud e maggiori tutele all’ambiente e che va rispettato dal nostro contraente, che e’ il presidente Berlusconi”. Quindi conclude: “Tra noi e il presidente Berlusconi c’e’ un patto che abbiamo sottoscritto prima delle politiche. E i patti vanno rispettati”.
Che Lombardo voglia focalizzare l’asse dell’alleanza in maniera diversa e’ chiaro anche dalle sue parole sulla Lega. Per cui ha parole di elogio: “La Lega e’ l’unico interlocutore politico che abbiamo. Il resto sono solo grandi aggregati ideologici”.
Un’alleanza che va strutturata a partire “dal legame con il territorio. Crediamo nel federalismo e vogliamo dare una mano a questa rivoluzione che fara’ uscire dalla marginalita’ il Mezzogiorno”.

Il messaggio di Lombardo va a chi nel Pdl, come Gianfranco Micciche’ e Marcello Dell’Utri, sta lavorando a un partito del Sud e prepara una convention nei prossimi giorni a Sorrento.
Convention a cui Lombardo non prendera’ parte. “In Costiera ci andro’ con moglie e figli ma a settembre…”, scherza. Non e’ una frenata sul partito del Sud, che dovra’ nascere – per Lombardo – “dalla convergenza di personalita’ e gruppi diversi: io non rinnego l’alleanza col centrodestra, ma non mi ci impicco. Le alleanze si fanno sui programmi: non e’ un matrimonio, dove Dio ha unito e guai a chi li separa. Il Partito del Sud deve avere le mani libere, con delle contropartite precise”. E allora chi entrera’ nel nascituro partito dovra’ abbandonare la logica di appartenenza al partito d’origine. “Altrimenti – conclude leader Mpa – il partito del Sud diventa una succursale di un grande partito di centrodestra. Una succursale del Pdl”. E il discorso, sottolinea, e’ valido anche per Micciche’ e Martino.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Parole saggie!
    Tra lui e Berlusconi c’è un patto fatto prima dell’elezionie e i PATTI VANNO RISPETTATI,dice il presidente Lombardo.
    E tra lui e l’UDC che c’era?

    Caro Lombardo, ma come fai a parlare di “Patto”, proprio tu che non sei stato ai patti. Hai escluso l’UDC dal tuo Governo e sbandieri ai quattro venti la bandiera del “Patto”. Ma Vi rendete conto chi abbiamo votato? un “PUPU”, si Raffaele Lombardo è un burattino. Ti permetti di sfidare anche il cavaliere Burlusca dicendo che non gli voterai la fiducia…non hai ancora capito che se dovessimo riandare alle elezioni di dovresti leccare le ferite dalla tranvata che prenderesti. Parli parli ma non hai ancora prodotto niente di veramente tangibile per la Sicilia e per i Siciliani. Cosa pensi che le persone dimenticano presto? Prli sempre di far ripartire il Sud, che il partito del Sud esiste già…ma intanto passano i giorni, passano i mesi e passano gli anni…non puoi permetterti di prenderti gioco dei Siciliani…te la faranno pagare alle prossime…se riesci a resistere fino alle prossime.

    Sono uno per il quale Lombardo ha prodotto molto e, gli insulti che gli vengono rivolti dimostrano che ha colpito nel segno. Molti SICILIANI, che non hanno avuto benefici nel mantenere i miserabili privilegi dei mantenuti servitori del potere coloniale, stanno comprendendo che forse c’è ancora una possibilità. Certo le possibilità si riducono invece per quanti hanno svenduto la propria madre terra per le briciole che vorrebbero ancora divorare. Miseria esperienza fatta, non si torna alla miseria. UDC in sicilia come il PDL e come il PD, chi più chi meno, hanno avuto la stessa condotta. Basta, adesso espatriate voi, dopo che per decenni l’hanno subito quanti non si piegavano alle logiche dei vassalli scelti altrove e imposti in Sicilia.

    X Zetan,
    gentile commentatore, le sarei oltremodo grato se volesse elencare tutto quello che il sig. Lombardo ha prodotto in questo anno e passa di governo(oltre i viaggi a Roma per conto dell’MPA che paghiamo noi siciliani e tutte le spese del Palazzo per le riunioni dell’MPA che paghiamo noi siciliani e lo stipendio al sig. Lombardo che si è occupato solo dell’MPA che paghiamo noi siciliani).
    Per quanto riguarda gli insulti dissento, i commenti in libertà sono il frutto di anni di democrazia, non vorrà certo negarlo, non mi pare che il dissenso scritto da MOLTI si possa definire “insulto” e non ricordo di avere letto commenti sopra le righe. A meno che lei non sia dello stesso avviso del sig. Lombardo O CON ME O CONTRO DI ME.
    Lombardo ha tradito quegli elettori della coalizione che lo hanno votato, perchè votavano partiti della coalizione e quindi il candidato a presidente poteva essere chiunque. Per nostra sfortuna era Lombardo….!!!!

    Premetto che non appartengo a nessun colore politico, non ho mai chiesto nulla a nessuno, e non lo farò mai , ma un giudizio su questo articolo lo devo esprimere.
    Ma Lombardo cosa dice…….-i patti vanno rispettati- c’è un patto sottoscritto tra noi e Berlusconi prima delle elezioni- BENE…..parole sante, e tra lui e l’UDC cosa c’era prima delle elezioni?… INCREDIBILE!!!!!! non ho parole.
    Da quale pulpito viene la predica!!!!!!!!
    Ma questo signore sà quel che dice?????? Parla di coerenza nei confronti di Berlusconi, ma lui la conosce la coerenza?????
    Il patto che stà alla base dell’alleanza va rispettato….MA COSA DICE QUESTO sig. Lombardo!!!!!!!!
    Caro sig. Lombardo lo aspettiamo alle prossime elezioni, vedrà come lo ringrazieremo!!!!!!!!!!!
    E se Lei pensa di essere ancora stimato dai sicliani abbia il coraggio di dimettersi e andiamo al voto, così potrà vedere come la stimeranno i sicilaini…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.