"Il Comune ci nega l'assistenza" |Sit-in dei disabili - Live Sicilia

“Il Comune ci nega l’assistenza” |Sit-in dei disabili

Protesta davanti a Palazzo delle Aquile: "L'amministrazione ci ha lasciati da soli". La replica del Comune: "Servizio mai interrotto".

la replica: "servizio mai interrotto"
di
8 Commenti Condividi

PALERMO – Sono costretti a chiedere un’assistenza che spetta loro di diritto. Questo il motivo che ha costretto parecchi disabili a manifestare stamattina a piazza Pretoria. Disabili gravissimi, che con grandi difficoltà si sono recati davanti alla sede del Comune. “Chiediamo l’applicazione delle norme esistenti per i disabili che non possono fare altro che manifestare pacificamente – dice Giuseppe Catalano, parente di un disabile – siamo contro il precariato dell’assistenza a persone che non riescono a muoversi o a respirare autonomamente.”
In piazza a manifestare non solo i disabili con le famiglie ma anche gli operatori socio assistenziali, come Santa Buscemi: “Siamo qui per sostenere i diversamente abili, a cui diamo un supporto sia fisico che psicologico – spiega -. La nostra presenza è molto importante per loro”. In attesa di una risposta dal Comune, c’è chi fa un appello al sindaco, come un disabile presente alla manifestazione che ha preferito restare anonimo: “Siamo qui per esprimere il nostro disagio in quanto il Comune ci ha lasciato per l’ennesima volta da soli. Speriamo in un incontro del sindaco per programmare insieme il ripristino immediato dell’assistenza per chi come noi non può alzarsi, lavarsi o fare altri movimenti”.

LA REPLICA DEL COMUNE
“Siamo vicini alle persone che versano in grave disabilità – dice l’assessore al Sociale Agnese Ciulla – e per questo, nonostante gli enormi tagli avuti negli ultimi due anni sui fondi regionali e nazionali per le politiche sociali, il Comune con propri fondi di bilancio ha garantito e continua a garantire l’assistenza domiciliare ai disabili gravi. Comprendiamo la preoccupazione per una possibile interruzione, che però ad oggi non è avvenuta: abbiamo garantito un servizio che ad oggi è attivo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
8 Commenti Condividi

Commenti

    I soldi vengono mangiati tra formazione, forestali, gestione rifiuti , gestione acqua, ed enti inutili..! Tutto il resto può affondare..! Vergogna……..!

    Quando si ignorano i diritti dei disabili significa che l’amministrazione comunale ha veramente toccato il fondo. Occorre maggiore sensibilità e oculatezza nelle spese pubbliche. I disabili sono inostri fratelli.

    il comune dichiara il falso. il servizio è stato interrotto svariate volte.

    sarebbe opportuno che il comune, quando sostiene il falso, non si trinceri dietro l’anonimato di qualche funzionario. Possiamo ovviamente documentare che quanto affermato nella replica del “comune” riportata da live sicilia, è assolutamente falso.

    il concetto dell’assessore del tempo, contenuto nella replica, è personale. Finalmente scopriamo che la massima autorità politica amministrativa ignora che oggi e domani sicuramente (per sabato si vedrà…) i disabili non hanno avuto assistenza. Sarà stata una dichiarazione in buona fede, però: diciamo che i suoi uffici l’hanno male informata. quindi stamattina ci siamo recati a manifestare perché eravamo impazziti. Mah…. sono senza parole.

    Hanno ridotto le politiche sociali a puro assistenzialismo e non sanno fare neanche questo.
    Hanno chiuso tutti i servizi attivi perché non chiudono pure l’assessorato?

    ma come fanno a dire che il servizio non è mai stato sospeso?? attualmente lo è! i nostri politici di regione, comune e provincia i soldi a fine mese li ricevono, e sono PAGATI PROFUMATAMENTE!!! TAGLIAMO I LORO STIPENDI e i fondi per i disabili si trovano!!!

    I soldi sono per i fannulloni imboscati, per gli enti inutili, ex pip, fondazioni, partecipate mangiasoldi e delinquenti, non per chi sta male! Speriamo che mal vi colga solo così capireste chi sta male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *