Il Palermo si butta via | Clamoroso al "Barbera" - Live Sicilia

Il Palermo si butta via | Clamoroso al “Barbera”

(rp) La storia più bella si racconta prima del calcio d'inizio. Delio ha gli occhi come il suo cognome, mentre incede senza sussiego verso la panchina. Tra il mister di ritorno e il tifo rosanero si è cementato un legame che non è solo di pasta calcistica. C'è l'umanità di una persona e di un popolo che si sono conosciuti e si sono innamorati.
Palermo-Cesena 2-2
di
14 Commenti Condividi

(rp) La storia più bella si racconta prima del calcio d’inizio. Delio ha gli occhi come il suo cognome, mentre incede senza sussiego verso la panchina. Tra il mister di ritorno e il tifo rosanero si è cementato un legame che non è solo di pasta calcistica. C’è l’umanità di una persona e di un popolo che si sono conosciuti e si sono innamorati. Delio, uomo schivo, ha catturato i cuori dei tifosi con la sua semplicità. E poi è un bravissimo tecnico. Uno che sa costruire le squadre e le fa venire su bene, se gli si concede il tempo necessario, se si capisce che i giovani possono e devono sbagliare, per diventare grandi e maturi. Fine di ogni bellezza.

Cari lettori, all’ottantanovesimo avevamo scritto un altro pezzo che abbiamo dovuto buttare via. Anche il Palermo si è buttato via. Un incredibile e scellerato Palermo, capace di risalire dalla sua crisi, sia pure con passo incerto, per poi consegnarsi a uno psicodramma. Due a zero al novantesimo. Due a due, al termine del recupero. Parolo e Giaccherini le sigle dell’angoscia.

Si riparte da un pareggio contro un Cesena geometrico e asfittico. Un pessimo brodino per un finale di campionato da onorare, in vista dell’appuntamento di Coppa. Come è andato il Palermo? Così così fino al novantesimo, prima del crollo. La squadra è evidentemente ingrippata in una sue crisi tecnica e psicologica, da cui ha le risorse per uscire, se l’ambiente sarà compatto. Lo stadio si è subito spaccato. Gli ultras hanno fischiato, non digerendo lo smacco del “Massimino”. Il resto del pubblico ha applaudito. Rosanero inceppati, ma di qualità. Il redivivo Liverani non corre. Tuttavia distribuisce palloni da mastro della pennellata. Al 4′ Fabio scodella per Balzaretti che serve Kurtic. Schema da play station, uno a zero per i rosanero. La gara scorre su un binario di noia. Pinilla di testa potrebbe raddoppiare, Antonioli trae fuori dai sui anziani garretti un intervento da giovanotto. Il bianconero Malonga fornisce ai suoi l’illusione del gol, colpendo l’esterno della rete. Sullo smorzare del tempo, Balza ri-traversa in mezzo. Pinilla di coscia raddoppia. Il secondo tempo si conduce per onore di firma. Il Cesena, nel frattempo, ha protestato per due possibili rigori. Non c’erano. I rosanero giochicchiano, mentre il pubblico si divide tra critici e laudatores. Sirigu vola da campione per deviare un tiro di Giaccherini. L’orologio incalza la noia. C’è caldo al “Barbera”. Da segnalare un fallaccio su Pinilla del giustamente espulso Von Bergen e poco altro.

Moriva qui, l’articolo precedente, caro lettore rosanero. Dobbiamo aggiungere un’amarissima appendice. E’ finita due a due. Uscita malandrina di Sirigu e rete di Parolo. Bambola generale e rasoterra letale di Giaccherini. Clamoroso al “Barbera”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    Verticalizza! Da mesi non si vedeva un’apertura- magia del genere. E lei, dottor Puglisi, la riduce a banale verticalizzazione? Ingeneroso.

    ma che ce fregaaaaaa ma che ce importaaaaaaaaaa l’importante è che questi caproni si impegnino con le 3 grandi, per il resto…ma che ce fregaaaaaa ma che ce importaaaaaaaaaa

    Ora Zamparini che fa, richiama Cosmi? Ridicolo!
    Ma lui ne è capace

    Ho l’impressione che si stia perdendo il buon senso.E’ un momento no e ci può stare,ma non si può assistere ad una contestazione molto forte come se fosse morto il babbo ricco, chi plaude e chi fischia perchè l’eredita è stata suddivisa non equamente.Il palermo è di tutti e va difeso ma ciò non toglie il diritto di critica.Parlando della partita penso che i giocatori ancora non sanno che la partita dura più di 90 minuti, bisogna informarli.La difesa va cambiata tutta a partire dal portiere.Giocatori degni di stare in questa squadra sono 5-6 il resto sono da cambiare.Speriamo bene per la partita di coppa italia e non facciamoci più il fegato marcio per queste ultime partite.

    Forse ho visto un’altra partita ma fino all’89’ il Palermo non ha entusiasmato ma mi è piaciuto. Non ha fatto il 3° gol per mancanza di cattiveria agonistica e questo è stato un errore. Poi l’incubo stile Napoli e Bologna.
    L’annata è balorda. Bella squadra ma fragile, soprattutto psicologicamente.
    Forse sarebbe il caso di non drammatizzare e lasciare lavorare Delio Rossi.
    Alla squadra direi di tornare ad allenarsi già da lunedì. Lavorate e preparate le partite concentrati. La notte passerà.
    Spero che Zamparini non faccia dichiarazioni se non per incoraggiare allenatore e giocatori.

    Miccoli,liverani e pinilla migliori in campo e unici applauditi da tutto lo stadio,anche dalla curva nord. Persino i contestatori + duri di fronte a uscita miccoli e liverani hanno applaudito a scena aperta i 2 che si sono conquistati il rispetto dentro e fuori dal campo. Improvvisamente niente fischi e niente cori,ma tutti in piedi ad applaudire liverani e miccoli. Anche pinilla,acquah e kurtic risparmiati dalla contestazione,mentre ovazione x delio rossi

    Come previsto: il lupo perde il pelo ma non il vizio.Monostante la difesa del Palermo è composta tutta da nazionali,prendiamo minimo due gol a partita, un motivo ci sarà e visto che dura da tanto tempo penso che neanche Rossi ne ha capito granchè.Finiamo questo campionato in Santa Pace e per il prossimo speriamo che le cose andranno meglio.Auguri di Buona Pasqua a tutti i veri tifosi del Palermo.

    ridicoli! adesso tutti ad incensare Liverani ma lo si sapeva solo alcuni analfabeti, calcisticamente parlando, potevano criticarlo.

    Zamparini vada via lei ha rovinato una squadra con critiche farneticanti,prenda esempio dal suo collega Pulvirenti.

    prenda esempio dal suo collega Pulvirenti…….
    No, grazie meglio sbagliare da soli!
    Saluti.

    Pulvirenti? ma scherzate se il Catania va in B fa la fine del Messina scritto e garantito!!!! Ma lo ricordate il Messina del primo anno in A insieme al Palermo? ad un passo dall’UEFA fosse oggi tutti ad incoronare Franza e come è finitadopo?

    Già, signor avadara o qualcosa di simile, mandiamo via Zamparini e teniamoci il signor Rossi,tanto quando il Palermo vince è tutto merito dell’allenatore, quando perde anche 7-0 le colpe sono di Zamparini. Oppure, la società l’acquisti lei. Ma in quale realtà economica vive? Michele

    Ieri la conferma, difensori da serie C è questa la realtà

    e’ vero, miccoli, pinilla e liverani applauditi anche dalla curva nord. hanno sudato la maglia e si sono meritati gli applausi. usciti loro, notte fonda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *