Il sindaco: "Dat, piove dentro l'aereo | E i posti sono ancora insufficienti" - Live Sicilia

Il sindaco: “Dat, piove dentro l’aereo | E i posti sono ancora insufficienti”

Il primo cittadino di Lampedusa: "Intervengano il ministro De Micheli e l’Enac".

MARTELLO
di
2 Commenti Condividi

LAMPEDUSA – “Stamattina ho preso il volo della Dat da Palermo a Lampedusa e con mio grande stupore ho notato di essere a bordo di un ‘aereo che piove’: infatti, fuori pioveva… ma ‘pioveva’ anche dentro!”. Lo dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa aggiungendo: “e non credo che le gocce d’acqua che cadevano dalle cappelliere fossero dovute alla condensa della climatizzazione, dal momento che questo strano ‘fenomeno meteorologico’ si verificava all’interno dell’aereo quando gli impianti di condizionamento dell’aria erano ancora spenti”. “Al di là degli aspetti legati alla qualità degli aerei, che di certo devono essere valutati con la massima attenzione – aggiunge Martello – resta il problema legato al numero dei posti disponibili: nonostante la Dat dal primo giugno abbia aumentato i voli giornalieri tra Palermo e Lampedusa, passati da uno a due, i disservizi continuano e molti passeggeri continuano a restare a terra. Alla luce delle norme Covid, infatti, i posti a bordo sono di fatto dimezzati”.

“Quello che insieme con il sindaco di Pantelleria continuiamo a ripetere da settimane, e che la Dat finge di non capire – sostiene Martello – è che se la capienza a bordo è limitata per le norme Covid, bisogna aumentare il numero di voli o in alternativa utilizzare aerei più grandi. La Dat – ricorda il sindaco – copre le tratte sociali con Lampedusa e Pantelleria in regime di continuità territoriale, ciò significa che riceve un contributo pubblico per assicurare ai residenti la possibilità di spostarsi, cosa che oggi non è garantita. Per non parlare del fatto che se si vuole davvero far ripartire il turismo, qualcuno mi spieghi come possono arrivare turisti a Lampedusa se non ci sono posti sufficienti in aereo. Chiedo pertanto al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli – aggiunge Martello – di convocare al più presto una riunione per poter discutere, insieme con i responsabili dell’Enac ed i rappresentanti della Dat, oltre che con le amministrazioni di Lampedusa e Pantelleria, le misure da attuare per garantire gli accordi relativi al contratto di continuità territoriale con la compagnia aerea, e per assicurare collegamenti regolari a residenti, pendolari e turisti”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    E’ CONDENSA, NON ACQUA PIOVANA. CI SAREBBE LA DEPRESSURIZZAZIONE DELL’AEREO QUALORA CI FOSSE ANCHE UNA MINIMA FALLA. SAREBBE STATA UNA TRAGEDIA. PERCHE’ ALLARMARE LA GENTE IN MANIERA COSI’ SEMPLICISTICA ?

    Piove dentro l’aereo pressurizzato:

    – o è qualcosa di veramente grave

    – o è diffamazione

    “Tertium non datur”

    —————————————————-
    “tertium non datur” (lat. «non è ammessa una terza possibilità»)
    Espressione che risale alla logica aristotelico-scolastica con cui si vuol significare che, in un’alternativa di due giudizi contraddittori, o di due ipotesi contrapposte, o in generale tra una affermazione e la sua negazione, è esclusa ogni altra possibilità o soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.