Il Washington Post: Fbi a casa di Trump per documenti sul nucleare - Live Sicilia

Il Washington Post: Fbi a casa di Trump per documenti sul nucleare

Il retroscena sul blitz degli agenti federali lunedì scorso nella casa in Florida dell'ex presidente
2 Commenti Condividi

WASHINGTON – L’Fbi a casa di Donald Trump cercava documenti legati alle armi nucleari, e quindi top secret e con implicazioni per la sicurezza nazionale. La rivelazione del Washington Post mostra l’urgenza dell’intervento degli agenti federali e la preoccupazione diffusa all’interno del governo americano sul tipo di documenti parcheggiati a Mar-a-Lago e sul pericolo che potessero finire in mani sbagliate.

Se le indiscrezioni del Washington Post sui documenti legati al nucleare si rivelassero vere, la situazione di Trump si complicherebbe. Le carte infatti sarebbero in grado di mettere a rischio la sicurezza nazionale americana, ma anche di creare problemi con altri paesi. Non è chiaro infatti se i documenti a cui gli agenti federali davano la caccia riguardavano solo l’arsenale nucleare americano o anche quello di altri paesi.
Secondo il New York Times fra le carte c’erano anche informazioni sui più segreti programmi americani, i cosiddetti ‘special access programs’.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Povero Donald fra poco lo accuseranno pure di avere provocato la guerra fra Russia e Ucraina e quella fra Israele ed Hamas nella striscia di Gaza. La verità è che i Democratici USA hanno paura che gli americani tornino a votare per lui così come recitano gli ultimi sondaggi……..

    Documenti?? come se a casa potrebbe avere i faldoni o le copie di questi documenti, ma se adesso sta tutto in una Pendrive, basta scansionare e tenere da qualche parte, non necessariamente casa propria, quindi mi sa di sceneggiata per fregare TRUMP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *