"In Sicilia 7.805 reclusi | ma c'è spazio per 5.419" - Live Sicilia

“In Sicilia 7.805 reclusi | ma c’è spazio per 5.419”

La denuncia del Sappe
di
5 Commenti Condividi

“La situazione penitenziaria della Sicilia è semplicemente allarmante. Al 31 luglio scorso erano detenute nei 27 penitenziari della regione 7.805 persone a fronte dei 5.419 posti letto regolamentari. Nel corso dell’anno 2010, in Sicilia, ben 130 detenuti hanno tentato il suicidio, 601 hanno compiuto atti di autolesionismo, 8 sono morti suicidi e 9 per cause naturali”. E’ il drammatico bilancio delle carceri siciliane tracciato dal sindacato della polizia penitenziaria Sappe.

“Nei prossimi giorni – dice il segretario generale del Sappe Donato Capece – tornerò a sensibilizzare il ministro della giustizia Nitto Francesco Palma ed il capo dell’amministrazione penitenziaria Franco Ionta perché pongano le criticità penitenziarie della Sicilia tra le priorità d’intervento per immediati interventi risolutivi”.

Capece sottolinea che “nel 2010, nelle sovraffollate carceri siciliane, le 101 manifestazioni di protesta hanno visto coinvolti complessivamente 23.824 detenuti e si sono concretizzate in scioperi della fame, rifiuto del vitto dell’amministrazione. In questo contesto, è significativa e grave la carenza di organico di agenti di polizia penitenziaria, circa 1.000 in meno rispetto alle esigenze”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    ecco perchè non arrestano lombardo!

    Qualche tempo fa ho letto – ma, sinceramente, non ricordo quale testata riportasse la notizia – che in talune carceri il sovraffollamento delle celle è causato “soltanto” dal fatto che intere sezioni sono chiuse per fatiscenza – e correlata mancanza di fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria – o per carenze d’organico della Polizia Penitenziaria che, dunque, può assicurare la vigilanza solo “ammassando” i detenuti.

    LiveSicilia ha modo di verificare la veridicità di tale circostanza?

    Mi sembra che non ci sia alcuna volontà politica di risolvere questo annoso problema. Anzi, penso che l’intento sia proprio quello di giustificare come necessaria la riproposizione di un indulto o di un’amnistia.
    Alla faccia di chi le leggi le rispetta….

    Speriamo si decidano a costruire nuove carceri il prima possibile.

    quanti in carrcerazione preventiva o in attesa di giudizio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *