"Irpef e Irap, quanta confusione | Ora addizionali azzerate" - Live Sicilia

“Irpef e Irap, quanta confusione | Ora addizionali azzerate”

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell'ex assessore regionale all'Economia.

Alessandro Baccei
di
11 Commenti Condividi

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’ex assessore regionale all’Economia Alessandro Baccei sul teme delle addizionali Irpef e Irap in Sicilia.

In questi giorni stanno girando notizie che generano confusione sulle addizionali regionali IRPEF ed IRAP.

Il tutto parte da una nota pubblicata sul sito del Dipartimento Finanze della Regione Siciliana, che conferma che per il 2017, quindi per l’anno passato, le addizionali sono rimaste invariate.

Verissimo. Si sapeva anche un anno e mezzo fa, quando fu elaborata la prima bozza di finanziaria per il 2017.

L’ANSA riporta la (non) notizia e altre testate la riprendono quasi facendo intendere che la decisione sia stata presa ora. Così non è.

La cosa grave è che tutto questo sembra però voler nascondere il fatto che dal 1 gennaio 2018 (e quindi in questo momento), per leggi regionali approvate nella scorsa legislatura (lr 4/2015 art 1 comma 9, lr 8/2017 art.3 comma 16), l’addizionale IRAP è azzerata e l’addizionale IRPEF dimezzata e che, sempre per la stessa legge regionale (lr 8/2017) approvata nella scorsa legislatura, dal 2019 anche l’addizionale IRPEF verrà azzerata.

Ora ci chiediamo qual è la notizia … che in questo momento le addizionali sono azzerate o che l’anno scorso erano ai massimi? Perché tutti si affannano a commentare cosa succedeva lo scorso anno e nessuno commenta cosa sta succedendo ora?

Perché non dire che la Sicilia, grazie all’opera di risanamento dei conti, è ora tra le poche regioni in Italia ad addizionali regionali azzerate e invece continuare a dire che nel passato, per colpa dei conti, le addizionali regionali erano ai massimi?

Sembra quasi che si voglia preparare il terreno al ri-aumento delle addizionali o forse prendersi poi il merito di un’operazione virtuosa fatta invece dal precedente Governo

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    Da un lato mi viene difficile pensare che Baccei non dica la verità, considerando i tanti tagli che sono stati fatti sulla spesa regionale.
    Nello stesso tempo è evidente che il debito sia aumentato.
    Armao dovrebbe risolvere le questioni legale allo sperpero di denaro, tipo i tanti contenziosi che vi sono negli enti e nelle società regionali.

    Ex assessore Baccei, i cedolini di gennaio e febbraio 2018 della pensione espongono ancora l’addizione IRPEF con il medesimo importo dei cedolini del 2017.
    Quindi, di quale dimezzamento parla!!!!!!!!!!!!!!

    Baccei lei è persona competente ed uno dei pochi assessori al bilancio degni di nota che la Sicilia abbia avuto. Ha contribuito decisivamente ad evitare il fallimento della Regione, o default come dicono oggi.

    Ha fatto parte di un governo debole ma bistrattato oltre i suoi demeriti da quelli che rispondono alle logiche degli attuali governanti.

    Armao l’ha sostituita e sappiamo tutti quel che ci aspetta, con una maggioranza come quella di oggi poi! Auguri alla Sicilia. Io però non ho fiducia.

    Buone notizie da Baccei. Peccato che stava con Crocetta.

    Baccei ha detto che l’IRPEF è dimezzata. Sinceramente ancora non ho controllato….

    peccato che sull’informatica, sulla quale aveva poca competenza, ha combinato un mezzo casino. Troppi operatori telefonici affollano i contratti CONSIP inventandosi anche attività milionarie che non rientrano nel loro know how. Per fortuna Armao se ne è accorto e sta stoppando tutto. Ma l’ufficio informatica è capace di dire la sua o è solo composto da pseudo tecnici che non sono in grado di aprire bocca davanti alle stupidaggini?? E che dire del data center che Baccei si era inventato a Bagheria in un posto improbabile solo per motivi elettorali e che poi è stato annullato dagli esperti?

    Da ciò che leggo nell’articolo, dal 2018 l’addizionale regionale Irpef sarebbe dimezzata. In realtà questo non è vero perché nella mia busta paga di gennaio 2018 (come anche per milioni di lavoratori siciliani) questa addizionale è ancora presente al massimo dell’importo e non risulta scalfita di un solo centesimo. Quindi di cosa parliamo?

    caro ventodimare, l’addizionale irpef non c’è nel mese di gennaio, il dimezzamento dell’addizionale lo troverai da febbraio in poi ciao

    Ma a chistu chì ci ntiressa ancora ‘a Sicilia? ‘Un fici abbastanza dannu? Si nni jissi arreri in Toscana.

    Nei miei cedolini del 2018, a parità di importo del 2017, ho trovato le addizionali Irpef con un addebito totale in più di 20 Euro, Come è possibile?

    Cari Colleghi, dal mese scorso, quindi dal 2018, a parità di stipendio, mi ritrovo un aumento dell’addizionale Irpef, sia regionale che comunale? In Sicilia già si pagava l’addizionale Irpef fra le più alta d’Italia,1.73%. Questa ulteriore imposta venne istituita per sanare il bilancio in deficit delle regioni con il sistema sanitario nazionale. In Sicilia gli sprechi ed l’inefficienza nella gestione della sanità avevano creato un forte disavanzo per cui lo stato impose un’addizionale del 1,4% più una maggiorazione di 0,33%. Negli ultimi anni, a seguito dell’azione di risanamento e razionalizzazione della spesa, i conti sono tornati in equilibrio ma l’addizionale è stata mantenuta e con la stessa aliquota.
    La legge LR. 8/2017 art.3 comma 16 dice:
    a decorrere dall’anno 2018 la maggiorazione dell’aliquota dell’addizionale regionale IRPEF è ridotta dallo 0,5 per cento allo 0,27per cento.
    Quindi sullo 0,33 ? Se così fosse vedi che grande conquista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *