La festa di Google Camp | Parata di vip a Sciacca - Live Sicilia

La festa di Google Camp | Parata di vip a Sciacca

Jovanotti con il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola

Sfilata di yacht e macchine di lusso nella città termale che ha ospitato la manifestazione sulla piazza Scandaliato.

L'evento
di
5 Commenti Condividi

SCIACCA – Un tripudio di persone curiose hanno voluto sbirciare la cena dei vip a Sciacca, in piazza Scandaliato dove si è svolto il secondo appuntamento del Google Camp. Migliaia di persone durante il giorno si sono attaccati alle transenne che chiudevano la piazza per intravedere Alicia Keys, Jovanotti, Charlize Theron, la regina Rania di Giordania, Pharrell Wiliams, Lapo Elkann e i Ceo dei maggiori colossi del mondo dell’informatica e della tecnologia, come Snapchat, Tripadvisor, Expedia e i padroni di casa: i fondatori di Google, Larry Page e Sergey Brin (GUARDA LE FOTO).

Tra Maserati, yacht e autobus oscurati sono arrivati più di duecento persone, di cui 80 erano coloro che per il solo fatto di essere residenti nel quartiere hanno potuto, senza disturbare, cenare a fianco dei vip. Per quelli che sono rimasti a casa invece l’ordinanza era di non aprire le tapparelle che danno sulla piazza fino alla fine dell’evento. A differenza della prima festa alla Valle dei Templi, la seconda serata era più informale con i vip che passeggiavano lungo la piazza mentre i curiosi da lontano cercavano di intravedere i loro volti o di scrutare tra i vetri oscurati delle auto di lusso in arrivo nella centralissima piazza che si affaccia sul mare.

Cibo a buffet per gli ospiti che potevano anche godere di un carretto trainato da una bici che offriva bibite ai presenti in giro per la piazza addobbata per l’occasione: oltre alle luminarie di mille colori, anche i due carri allegorici simbolo di Sciacca, “Peppe Nappa” e il vincitore dell’ultima edizione della kermesse “Exportiamo”. Prima della cena, gli invitati sono stati intrattenuti dalla banda folkloristica della città di Sciacca e da un gruppo di giocolieri, mentre per la cena dei musicisti hanno accompagnato i vip durante la serata a suon di trombe e sax, raccogliendo anche gli ospiti in un cerchio per ballare. Terminata la cena, tutti affacciati sulla terrazza a vedere lo spettacolo pirotecnico che pone fine ai due giorni targati Google in Sicilia. Per i cittadini temerari però non sono mancate le sorprese: a fine serata sia Jovanotti che la regina Rania si sono avvicinati alla folla per salutare i presenti ancora estasiati da un giorno indimenticabile per la città delle terme.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    80 fortunati che hanno ottenuto di cenare accanto ai vip? Mi ricorda un film di Fantozzi quando alcuni impiegati di bassa categoria vengono invitati ad una sontuosa cena organizzata dai nobili proprietari della azienda dove lavoravano.

    Infatti in tutto questo non ci capisco jovanotti. .

    Non hai capito che Jovanotti fa le canzoni di sinistra e predilige stare con i potenti? Le sue canzoni sono solo una questione ” commerciale”. La sua simpatia con renzi non è casuale…

    Io non capisco, poche decine di persone si ritrovano a lanciare dei dadi per decidere il futuro del pianeta, e i giornalisti, il massimo che possono fare, è parlare dei menu della serata e di come i cantanti intrattengono i prescelti tra una portata e l’altra?

    FINITA L’UBRIACATURA CON I VIP, tutto torna alla normalità, cioè nell’annosa e assoluta e persistente ASSENZA, da oltre 30 anni, delle passate e presenti amministrazioni saccense per la sistemazione, almeno, delle strade primarie di accesso alle spiagge del proprio territorio
    Ma quelli che frequentano queste spiagge non sono mica VIP, e non sono di serie A” B” o C” ma di serie zeta. Purtroppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.