Catania, sparatoria: Questore chiude Ecs Dogana - Live Sicilia

La sparatoria al porto: questore chiude Ecs Dogana per 15 giorni

Il provvedimento dopo l'escalation di violenza
0 Commenti Condividi

CATANIA – L’Ecs Dogana Club chiude per quindici giorni. Il provvedimento del Questore è arrivato a seguito della sparatoria – con un 18enne ferito al ginocchio – avvenuta la notte dello scorso giovedì (21 aprile). Come ricostruito da LiveSicilia, tra le 3 e le 4 del mattino è scoppiata una rissa e alcuni giovani armati hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco. Ma quanto accaduto non è il primo episodio di violenza che ha avuto come teatro la discoteca del porto. Anche nel corso della ‘serata’ organizzata la vigilia di Pasqua c’è stata una lite in pista poi proseguita con un’aggressione all’esterno. Una escalation che non poteva più essere tollerata.

“Il Questore di Catania ha adottato un provvedimento di applicazione dell’art.100 Testo Unico Pubblica Sicurezza nei confronti del titolare del locale. Tale provvedimento comporta la sospensione delle autorizzazioni per la gestione dell’attività della discoteca per la durata di quindici giorni”, si legge nel comunicato.

La sparatoria che è “al centro di serrate indagini in corso da parte della Squadra Mobile, coordinate dalla Procura della Repubblica di Catania, sarebbe scaturita – si legge nella nota della Questura – da una lite iniziata all’interno del locale poi degenerata all’esterno della discoteca”. Lo stesso locale era già stato “luogo di un intervento delle Volanti, sempre su segnalazione di un’aggressione, lo scorso 17 aprile”. Il personale del 118 ha soccorso un giovane che ha riportato “lievi ferite al capo dopo essere stato aggredito con calci e pugni”.

“Tali accadimenti – secondo il provvedimento del Questore Vito Calvino – hanno evidenziato un grave pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, in rapporto allo svolgimento della vita di relazione e che suscitano allarme sociale, atteso, inoltre, che tra i frequentatori del locale, quella notte, sono stati identificati anche alcuni pregiudicati. Da ciò la necessità di adottare il provvedimento in argomento per porre un freno al grave nocumento per la sicurezza pubblica”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.