La violenza e il fuggi-fuggi| Rissa alla Fiera dei Morti - Live Sicilia

La violenza e il fuggi-fuggi| Rissa alla Fiera dei Morti

Ambulanti contro le forze dell'ordine. Sul posto i sanitari del 118.

PALERMO
di
18 Commenti Condividi

PALERMO – Già negli scorsi si erano verificate tensioni tra gli ambulanti e le forze dell’ordine, oggi pomeriggio l’exploit: prima l’accesa discussione tra i venditori e una lite animata, poi l’aggressione ai danni di vigili urbani e agenti della Polizia di Stato.

Il caos è scoppiato tra i viali della Fiera dei Morti che anche quest’anno è stata allestita in piazzale John Lennon, conosciuto come piazzale Giotto: alcuni commercianti si sono scagliati contro gli agenti che stavano effettuando i controlli. Un’attività che in questi giorni è stata svolta per accertare eventuali irregolarità o casi di abusivismo e che oggi è sfociata nella violenza.

Al punto da rendere necessario l’intervento dei sanitari del 118. Uno degli agenti della polizia municipale è stato soccorso e trasportato in ospedale per le ferite riportate. Molti ambulanti hanno nel frattempo smontato le proprie bancarelle e si sono allontanati. Gli accertamenti sono ancora in corso sul posto.

Aggiornamento: Aggressione alla polizia municipale ieri sera in piazzale Giotto a Palermo in occasione della Fiera dei morti, con due vigili urbani feriti. Nel corso di controlli antiabusivismo è scoppiata una lite tra venditori abusivi e vigili urbani che avevano chiesto di non installare le bancarelle. Dalle parole grosse si è passati all’aggressione fisica, con alcune persone costrette alle cure dei sanitari 118. Tra i feriti anche un agente della polizia municipale portato in ospedale per essere refertato. Un secondo vigili del settore annona è stato medicato dai sanitari. Sono dovuti intervenire diverse pattuglie dei vigili urbani e dei carabinieri per riportare la calma. Dopo i tafferugli circa 200 abusivi hanno preferito abbandonare la fiera creando disagi al traffico.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

18 Commenti Condividi

Commenti

    A Palermo purtroppo succede anche questo

    Ma questi ambulanti il prossimo anno si doteranno di Pos per accettare pagamenti con bancomat o carta di credito così come ha stabilito il governo nella manovra?……

    LAVORI FORZATI!!! PALLA AL PIEDE E PULIRE CADITOIE!!! Solidarietà alle Forze dell”Ordine ed al Corpo dei Vigili Urbani.

    Facciamo pena . Capitale della cultura e delle culture? Capitale dell’abusivismo, dell’incivilita’, dell’ignoranza. Regno della seconda fila perenne in auto, della spazzatura per terra, dei motorini elettrici contraffati. Lungo è l’elenco delle cose in cui si primeggia a palermo , sicuramente non c’è la cultura . Una medaglia a chi per 1300 euro deve rischiare la pelle per un controllo ordinario.

    Purtroppo a Palermo divaga sempre di più l’illegalità. Come possiamo costatare quotidianamente, delinquere a Palermo è una normalità. La responsabilità di chi ci amministra e non interviene adeguatamente per contrastare il fenomeno ben diffuso ed in forte crescita. Come può un Sindaco dichiararsi contro la mafia quando con i fatti non fa nulla per combattere la criminalità che alimenta anche la mafia? In questi giorni alcuni hanno pubblicato evento raccapricciante che si verifica ogni domenica in un quartiere chiamato Sperone. Proprio questo quartiere al centro delle attenzione dei giornalisti, che solo grazie a loro stanno emergendo fatti gravi, dovuti ad una totale assenza delle istituzioni in alcuni ambiti importanti. Ne cito uno in particolare. Per citarne uno, la domenica mattina questo quartiere viene tenuto in OSTAGGIO da centinaia (ed aumentano sempre più). Esattamente in via Giuseppe di Vittorio nel tratto di strada da viale XXVII Maggio e via Laudicina si svolge un mercatino totalmente abusivo. Questo tratto di strada mette in crisi il transito del TRAM linea 1 oltre all’altissimo rischio sicurezza ed ordine pubblico. La chiusura di questo tratto tiene in ostaggio non solo i cittadini di questo quartiere ma manda in tilt il traffico della zona, perché la grande affluenza posteggia le auto ovunque, grazie alla presenza di decine di posteggiatori abusivi. Il non combattere questo tipo di illegalità danneggia le persone oneste che pagano le tasse. Anche perché già dalla sera montagne di rifiuti plastica che vola fino al mare sono in quantificabili, con ingenti costi per la collettività palermitana. Ora mi pongo delle domande: perché non si interviene? Perché fa comodo questo tipo di elettorato? Perché si ha paura? Allora perché si sbandiera la bandiera della legalità e della lotta alla mafia? Basterebbe ampliare il controllo del territorio, per obbligare tutti a rispettare le regole, anche con l’utilizzo dell’Esercito. Signor Sindaco, Lei che il Sindaco lo sa fare, si autoconvochi dal Prefetto insieme al Suo comandante di Polizia Municipale, richiedendo la presenza del Procuratore della Repubblica, il Questore e TUTTE le forze di polizia come ad esempio: Guardi di Finanza, Carabinieri, Polizia, Polizia Municipale, Esercito Italiano etc., per l’avvio di una politica di legalità ed equità sociale. Sono sicuro che non lo farà mai, perché Sa benissimo di perdere consensi elettorali e danneggiare il suo figlio adottivo che si candiderà come futuro Sindaco di Palermo. Questa purtroppo è Palermo. Ci vorrebbero ad amministrare questa città un Falcone o un Borsellino, solo loro con la loro vita hanno riconsegnato un pò di luce e speranza ai Palermitani.

    Lo stesso che succede nei vari mercatini di Natale sparsi per l’Europa e nel nord
    Italia , e non parliamo di rivoluzione culturale . Abbiamo il DNA modificato ormai da
    diverso tempo , per cambiarlo ci vogliono leggi speciali , che poi qualcuno faccia
    rispettare , se no e lo stiamo notando da moltissimo tempo , costoro prenderanno
    il sopravvento sui cittadini onesti costretti a subire.

    Quoto assolutamente! E ti sei molto limitato, c’è molto di più! Città finita!

    questi sono i risultati, ci vuole un sindaco con i controc….. speriamo che la lega ne esporti uno per questa città, un tipo come il governatore del Friuli

    Andranno tutti a vendere stigghiole sotto il ponte di via Basile.
    Lì nessun vigile va mai a disturbare… chissà perchè…

    Con i guadagni netti che hanno frutto di evasione tu pensi che aderiranno ai pagamenti tracciabili? Ne conosco personalmente uno che nel tempo libero va girando con una Jaguar XE acquistata nuova di zecca.

    Ollando, solidarietà ma.

    a Palermo succede sempre questo

    è sempre stata una città senza controlli.

    Pugno duro ci vuole….altrimenti è la fine

    Fabio… ti ricordo che la lega è nel centrodestra e i peggiori sono stati i sindaci del centrodestra!
    REMEMBERRRRR

    E’ la vecchia cultura democristiana dura a morire, meglio abusivi che ladri, magari guadagnano un pezzo di pane onesto, etc. In realtà la pensiamo tutti così, anche se in molti casi ladro e abusivo si sovrappongono. Solidarietà ai vigili necessaria e importante, tuttavia questi interventi non possono essere random e questi mercatini parenti di Ballaro’ devono essere controllati ogni giorno, così come avviene nei paesi civili.

    ciccio ma lei le stigghiole non le ha mai mangiate? e se lo ha fatto non credo le abbia mangiate in un locale con tanto di autorizzazioni e licenze varie,questa purtroppo e palermo e non la possiamo cambiare,troppe usanze e decorrenze.

    La solidarietà del sindaco è emetica! Quando si tollera ogni abuso si hanno questi risultati. Non sempre condivido i comportamenti della polizia municipale ma non ho mai pensato di aggredire qualcuno semmai mi sono sempre lamentato del fatto che intere aree di Palermo siano abbandonate ad ogni abuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *