L'indagometro dell'Ars |scende a quota nove - Live Sicilia

L’indagometro dell’Ars |scende a quota nove

Torna l'indagometro: ecco chi sono i deputati indagati, imputati o condannati nella nuova legislatura.

Palazzo dei Normanni
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – Si riparte da nove. Con la nuova legislatura LiveSicilia ha ricominciato a contare gli indagati nel Parlamento siciliano: l’indagometro, che nell’Ars della scorsa legislatura era arrivato a quota 29, adesso segna temperature molto più basse, con nove politici indagati, imputati o condannati fra gli scranni di Sala d’Ercole. L’ultima novità è l’assoluzione con formula piena, “perchè il fatto non costituisce reato”, del deputato del Pd Giuseppe Laccoto dall’accusa di tentato abuso di ufficio al Comune di Brolo. Assoluzione che fa scendere il numero dei parlamentari indagati all’Ars da dieci a nove.

Della lista, oltre all’esponente dell’Udc Pippo Sorbello, indagato per voto di scambio, e Antonello Cracolici, indagato per peculato nell’inchiesta sulle spese dei gruppi parlamentari, fanno parte otto politici. Le accuse sono di vario genere: si va dal concorso esterno contestato a Michele Cimino di Grande Sud, per il quale pende una richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, al voto di scambio per il quale è indagato Pino Federico del Partito dei Siciliani, mentre Francesco Cascio del Pdl e Giovanni Di Mauro del Pds sono indagati per un reato più lieve, l’omissione di atti d’ufficio nell’inchiesta sull’inquinamento acustico. Chiudono l’elenco i pidiellini Salvino Caputo, condannato in via definitiva a un anno e cinque mesi per tentato abuso d’ufficio, Mimmo Fazio, condannato in appello a 4 mesi, sostituiti da una multa, per violenza privata, Giuseppe Picciolo, indagato per simulazione di reato e calunnia aggravata.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Mi risulta incomprensibile come livesicilia si preoccupi di pubblicare l’indagometro e non informi i suoi lettori di un fatto palesemente più grave!!! Ovvero che l’onorevole Salvino Caputo a seguito della condanna in cassazione è decaduto per legge ai sensi degli artt. 7-8 e 14 del d. Lgs. N. 235 del 31/12/2012 e NESSUNO all’ARS ha applicato la legge prevista. La legge non era uguale per tutti????
    Dimenticavo il silenzio assordante dei 5 stelle… Che guarda caso hanno avuto nella commissione antimafia il posto di Caputo… Mi auguro che livesicilia dia risposte a chi come me segue la politica e la cronaca con particolare attenzione verso questo sito.

    Mi permetto di spezzare una lancia a favore di livesicilia. Il decreto è recente e i non addetti ai lavori “la redazione di livesicilia i questo caso” potrebbero ignorarla in buona fede. Che Salvino Caputo sia decaduto è però un dato di fatto e che gli uffici competenti non abbiano ancora applicato la legge è ingiustificabile.

    Vergognaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    E io travagghiu ra matina a sira!!!!!!!!!!!!!!!! VOGGHIU FARI L’onorevoleeeee

    W la SICILIA. Cose cose da fare arricciare le carni…

    Noi ci facciamo le rate per pagare le tasse, loro stanno seduti a prendere soldi pure da condannati. Mah…

    Ma picca a picca i stannu restituennu: abbia fede e vedrà che nel giro di 15/200 restituiranno tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *