Masterchef, ripescata Beatrice| Eliminato il "coatto" Marco - Live Sicilia

Masterchef, ripescata Beatrice| Eliminato il “coatto” Marco

Sorprese, colpi di scena, urla e ripescaggi contraddistinguono la settima puntata del talent cooking di Sky Uno. A deporre il grembiule, alla fine, è il regista romano. Seconda chance per Beatrice, che rientra in gioco dopo essersi aggiudicata l'Invention Test.

0 Commenti Condividi

La settima puntata di “Masterchef” si gioca tutta sul filo della concentrazione dei dieci concorrenti, messa a dura prova dai tre giudici. Accesi i riflettori, è tutto pronto per la Mystery Box. La tensione per l’ingrediente segreto nascosto sotto la scatola è palpabile. L’odore che aleggia nell’aria è inconfondibile: a naso si tratta di frutti di mare. E infatti gli aspiranti chef dovranno darsi da fare con vongole, telline, lumache di mare, cozze, cannolicchi, fasolari, tartufi di mare e garusoli. Bastianich striglia Enrica, Almo e Marco, gli unici concorrenti a non aver ancora vinto una prova. Motivato come non mai, l’albergatore barese mira dritto alla conquista della Mystery Box: “Voglio vincere oggi, questo è un piatto pugliese, voglio fare onore alla mia terra”. Fin troppo sicura di sé è Rachida che, al momento di impiattare, dichiara: “Questo piatto non ha niente per essere criticato, è un piatto di design”. La concorrente marocchina incassa la stroncatura di Carlo Cracco.

Il pugliese Almo si aggiudica la prova con le “Rape alla barese” e un doppio vantaggio all’Invention Test: potrà comporre le due squadre per la Prova in Esterna per poi ritirarsi in balconata ed assistere da spettatore. A sorpresa, anche gli altri concorrenti vengono spediti in piccionaia ed esortati ad incrociare le braccia. Ma allora chi cucinerà? Ecco, comparire davanti alle telecamere di Sky Uno, i sei aspiranti cuochi eliminati durante le puntate precedenti. Giorgio, Jessica, Beatrice, Michele G., Laura e Ludovica sono agguerritissimi e pronti a giocarsi il tutto per tutto per avere una seconda chance. Mentre Rachida, dalla balconata, asserisce che nessuno merita di rientrare in gara, i giudici premiano i piatti preparati da Michele G. e Beatrice chiamati a cucinare i cannelloni ricotta e spinaci per 10 porzioni al fine di consentire ai giudici di decretare il migliore. A riappropriarsi del grembiule, dopo un assaggio alla “cieca”, è Beatrice.

E’ il momento della Prova in Esterna che, questa settimana, si svolge in Maremma dove gli undici cuochi amatoriali dovranno preparare una grigliata mista di carne accompagnata dall’acquacotta (una zuppa povera toscana, ndr) per i Butteri, i cowboys locali. Cracco, Bastianich e Barbieri fanno la loro apparizione a cavallo come dei veri mandriani. A sfidarsi sono la squadra blu, capitanata da Salvatore, e la squadra rossa guidata da Almo che sceglie di tornare in campo a scapito di Alberto, spedito direttamente al Pressure Test. I butteri decretano la vittoria dei rossi. I blu, dilaniati da contrasti interni e “disturbati” dalle urla di Rachida, hanno un’ultima possibilità di salvezza prima di passare al Pressure Test. A scampare l’ultima prova è Emma. Alberto, Rachida, Beatrice, Salvatore e Marco dovranno cucinare quante più omelette possibili da un uovo di struzzo seguendo l’esempio illustrato da Cracco. Il peggiore in assoluto è Marco costretto a salutare la MasterClass.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.