Maxi rissa in via Chiavettieri| Coinvolti venti giovani, due feriti - Live Sicilia

Maxi rissa in via Chiavettieri| Coinvolti venti giovani, due feriti

Due dei giovani coinvolti si sono recati in ospedale per farsi medicare: sono stati indagati. Danneggiati una pizzeria ed un panificio. Il titolare di un pub della zona: "Pura follia, non si rendono conto che qui c'è gente che lavora". Il sindaco Orlando: "Opera di barbari incivili".

Palermo, centro storico
di
26 Commenti Condividi

PALERMO – “Tavolini e sedie in aria, ragazzi sanguinanti”. Chi ha assistito a cosa è successo stanotte nella zona dei Chiavettieri, non credeva ai propri occhi. Una maxi rissa ha infatti preso vita intorno alle 4 in una delle vie più frequentate dai giovani palermitani. La serata era ormai sul finire, ma all’improvviso gli animi si sono accesi e c’è chi parla di momenti da puro Far West. “Le urla, i pugni, i calci. La pizzeria e il panificio sono stati distrutti”, dice una studentessa che si trovava con alcuni amici nel locale vicino.

La lite sarebbe nata all’interno della pizzeria, dove sarebbero volate parole grosse. Poi la violenza e l’arrivo di una decina di persone dalla Vucciria, che hanno preso parte alla rissa, degenerata in veri e propri scontri che hanno provocato il ferimento di due ragazzi, un 24enne ed un 25enne. Entrambi all’arrivo della polizia, intervenuta in massa nella zona, si erano già allontanati per recarsi in ospedale.

Così come il resto della comitiva, che si è dileguata all’arrivo degli agenti. La polizia è stata avvisata dai medici del Buccheri La Ferla, dove i feriti hanno chiesto di essere medicati: sono stati indagati. “Siamo sconvolti – dice Gianmarco Basile, titolare di “Le Tabarin”, in via Chiavettieri – chi si comporta in questo modo assurdo non si rende conto che qui c’è gente che lavora. Abbiamo assistito a scene incredibili, di follia totale. Una notte di caos che ha messo in pericolo tutti”. Le indagini della polizia per rintracciare gli altri responsabili sono in corso.

“La rissa alla Vucciria è opera di barbari incivili che vanno emarginati da ‘popolo della notte’ e che conferma necessità e correttezza regole su Movida”, è il commento del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

*Aggiornamento delle 19.25

La polizia ha denunciato tre giovani che hanno ammesso di avere partecipato al lancio di tavolini e sedie contro la pizzeria. Gli indagati non hanno spiegato i motivi di questa aggressione violenta. I tre sono stati rintracciati dai poliziotti all’ospedale Buccheri La Ferla dove si erano recati per essere medicati. Adesso gli agenti stanno risalendo agli altri partecipanti alla rissa che sono stati ripresi anche da alcune videocamere.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    E meno male che ci sono i controlli!!

    Meditate magistrati, meditate…

    Altro che “movida” parola orribile; mettete il coprifuoco.

    Animali panormiti !!

    la camomilla è causa di questa violenza inaudita.Troppa camomilla ,ingeriscono questi giovani.

    Non finiro mai di dire che ormai il centro storico è la terra di nessuno, in mano alla mafia e al degrado più assoluto!

    Canazz’i Mannara…
    Questo rende meglio l’idea, senza offesa per i cani.

    Lungi da me difendere questi decerebrati cosmici degni di essere internati…ma ho visto roba simile o ancora peggio, a Madrid, Londra, Praga, Monaco e financo una sera Bruxelles.

    La verità è che il centro storico di Palermo tanto osannato dai cultori della materia è frequentata da gentaglia che va lì solo per ubriacarsi e mangiare con pochi spicci. E pazienza se con tre o quattro euro i gestori dei locali ti danno da bere roba che neanche nei peggiori bar di Caracas… La povertà di Palermo e dei palermitani emerge tutta da queste scene che settimanalmente si ripetono sempre nello stesso quadrilatero tra piazza Marina e la Vucciria ormai ridotte a zone franche, sporche, piene di taverne e locali dove la qualità e il servizio sono proprio roba di un altro mondo. E le forze dell’ordine ? Fanno finta di nulla. Poche settimane fa abbiamo assistito a un’offensiva (lodevole ma solo mediatica) nel quartiere di Ballarò solo perché immediatamente dopo l’incendio al pub sequestrato alla mafia. Serviva una risposta e allo via ai blitz quotidiani. Passata la sfuriata di qualche giorno si torna poi alla normalità per la gioia di chi sguazza nella palude dell’abusivismo o dell’illegalità in genere. Come se il problema fosse stato risolto. La gente per bene ha bisogno di un azione costante di repressione dell’illegalità, non solo di blitz one shot quando l’attenzione mediatica si concentra in un determinato posto delle città. Ma tanto le mie sono solo parole al vento… L’unica cosa che resta da fare a chi non vuole incappare in serate con finali da film di Bud Spencer è stare lontani da certe zone della città

    Alla Vucciria ci vorrebbero controlli costanti ogni sera e soprattutto ogni Sabato sera andrebbe passata al setaccio con controlli,perquisizioni fermando persone o gruppi di persone sospette tramite Poliziotti in borghese altro che controlli integrati del territorio,in quartieri come la Vucciria ci vogliono controlli stringenti capillari e a tappeto sempre fermando e perquisendo tutte le persone sospette

    Questa e’la risposta a coloro che hanno approvato,da pochissi
    mo il nuovo regolamento sulla mavida.Hanno tolto le sanzioni,
    hanno aumentato i mq. per il suolo pubblico,non hanno approva
    to il regolamento sui dehors,che avrebbe dato una regola sul de
    coro di chi occupa il suolo pubblico.Insomma e’passata l’idea del liberi tutti,che pero’visto,cio’che succede da molti anni,era
    gia’in vigore,sotto sotto.E’questo il regolamento “che soddisfa tutti,abitanti e gestori di locali notturni”?L’assessore che ha pro
    nunciato questa frase ne e’ancora convinto o ha qualche ripensa
    mento?Hanno torto gli abitanti che hanno denunciato,sindaco,
    prefetto e questore,che per dovere istituzionale,avrebbero dovuto
    esercitare il controllo e che di fatto,tranne sporadici casi non lo hanno fatto?Alla luce di quanto successo, ma che e’solo l’ultimo
    episodio,di violenza perpretata negli anni, sara’sufficiente tutto cio’a che la giustizia apra un procedimento contro coloro che
    avendo chiuso un occhio negli anni passati,di fatto sono stati la
    causa di cio’che succede oggi e che e’diventato incontrollabile?

    Avete visto a cosa si arriva a lasciar correre?Quali le responsabi
    lita’di chi non ha ascoltato negli anni le richieste di aiuto che pro
    venivano da queste zone del centro storico.La situazione oggi sembra sia sfuggita di mano,a chi e’deputato al controllo del ter
    ritorio.Poi una domanda ai ragazzi perbene,perche’continuate a frequentare,questi posti, piu’ simili a postriboli,che a luoghi di
    ritrovo.Di notte piu’simile ad una corte dei miracoli,sporca,insul
    za.Non avete possibilita’di incontrarvi in luoghi piu’consoni,alla
    vostra gioventu’,anche per evitare brutti incontri che fatalmente
    in alcune zone,piu’che in altre possono capitare?

    ragazzi dal video non riesco a acapire qual è la pizzeria?

    per caso è quella alla fine della strada che poi collega alla vucciria?
    voglia di pizza mi sembra che si chiami… è quella?

    Ti giri l Europa per vedere risse??? O si tu ca ti va sciarrianno???

    D’accordissimo….regna l’anarchia….

    Io sono il titolare di un locale in quella zona, ormai siamo in balia degli eventi, purtroppo nessuno fa niente, il Sindaco e il Prefetto l’unica cosa che sanno fare è mandare controlli per multare noi gestori per qualsiasi pelo fuori posto, invece dovrebbero lasciar lavorare la gente che con grandi sacrifici ha creduto e ha investito in quella zona, e mettere un presidio FISSO di polizia in divisa che controllino la zona come succede in tutte la città Europee

    I controlli ci sono, SOLO per le attività commerciali che cercano di portare a casa una misera paga invece vengono multate per qualsiasi pelo fuori posto, e certi incivili e indegni possono fare ciò che vogliono senza nessun controllo danneggiano i gestori perché così la gente per bene non verrà più in quella zona. ci vuole un presidio fisso di agenti che controllino tutti a vista

    condivido in parte il tuo pensiero, ma mettiti nei panni di noi gestori che siamo stati abbandonati, i controlli esistono solo per noi che vogliamo lavorare, e certe bestie posso fare ciò che vogliono.

    gli ANIMALI SI COMPORTANO MEGLIO RISPETTO A QUELLI DELLA VUCCIRIA E BALLARO’.DA FARMI SCHIFO be’ e’ palermo che non serve e’ da rifondarla.tutto il mondo e’ paese?per me e’ no.incivili,barbari,sporchi,ignoranti.che schifo.volete fare la movida aandate in italia.

    per pino: siete proprio voi gestori (forse lei sarà l’unica eccezione) che abusate dello spazio pubblico, che accendete gli animi con musica a tutto volume fino a tarda notte, che date da bere a più non posso. avete creato dei mostri che giornalmente si ritorcono contro i residenti e occasionalmente contro di voi. e vi lamentate?

    MA E’ DIVERSO ALMENO LI’ PARLANO PER BEN.IO NON CI CREDO CHE LI’ DOVE DICI TU NEI PAESI CIVILI FANNO COME NELLA GIUNGLA.NO .ANCORA PEGGIO ?PERCHE DIFENDERE PALERMO?IO CRITICO SEMPRE CHIDIFENDE PALERMO.E’ DA BUTTARE E BASTA.

    GIUSTO SCAPPATE DALLA PALERMO COME HO FATTO IO

    ma chi se ne frega??? certo ci sono posto nel MONDO,dove per andarci e’ bene fare testamento prima, ma questo non vuol dire che nella MIA citta’ ogni sera, da una parte o dall’altra, debba esserci questo “bordello” che si faccia qualcosa, con le buone o con le cattive. Sono consapevole che la situazione ottimale e’ un’utopia, ma non bisogna arrendersi nel lottare affinchè si raggiunga, confortandosi dicendo che in altre parti del mondo accade così e anche di peggio non significa niente. Allora nel Medioevo si bruciavano le streghe, quindi?……

    a dire il vero a londra la sera nelle piazze e strade chiuse al traffico sono presenziati da poliziotti a cavallo con manganelli e credetemi al primo cenno di rissa li usano senza pensarci su !!!!

    Noi abbiamo creato dei mostri? io parlo per me chiaramente e per altri locali che conosco, noi paghiamo le tasse, il fine settimana alle 3.30 massimo 4 chiudiamo, teniamo la musica a volume di legge e il nostro genere musicale preferito e il jazz, chiaramente essendo dei pub non vendiamo caramelle ma alcolici nel rispetto della legge e delle regole. Per quanto riguarda il suolo pubblico abbiamo fatto regolare richiesta ma ci è stata negata senza motivazione, ma noi dobbiamo LAVORARE quindi siamo costretti a mettere tavoli e sedie altrimenti possiamo chiudere. Se la causa di tutto ciò sono i tavoli e le sedie ha ragione lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *