Mazzetta nascosta tra le cassatelle|Arrestato funzionario per concussione - Live Sicilia

Mazzetta nascosta tra le cassatelle|Arrestato funzionario per concussione

Caltanissetta
di
5 Commenti Condividi

E’ stato arrestato in flagranza dalla polizia poco dopo avere incassato una “mazzetta” di 10 mila euro. Con l’accusa di concussione è finito in cella Giovanni Panzica, 38 anni, funzionario del distretto minerario di Caltanissetta. L’uomo aveva appena riscosso la tangente per il rilascio di un’autorizzazione per l’attività estrattiva della cava di un imprenditore, in provincia di Enna. La busta con il denaro era nascosta in un vassoio di “cassatelle”.

L’operazione, condotta dagli investigatori delle Squadre Mobili di Enna e Caltanissetta e diretta dalla Procura nissena, ha permesso di accertare l’episodio di concussione, di cui era rimasto vittima l’imprenditore che aveva avanzato richiesta di autorizzazione per svolgere l’attività estrattiva. Nonostante non vi fossero apparenti motivi ostativi al rilascio dell’autorizzazione richiesta, Panzica aveva sollevato una serie di difficoltà, consigliando all”imprenditore di pagare. “Vai ad Agira – avrebbe detto nel corso di una conversazione – prendi un vassoio di cassatelle, mettici dentro 10 mila euro e me li porti”. Ma l’imprenditore, esasperato, ha sporto denuncia.

Così la vittima è andata a Caltanissetta per ritirare l’autorizzazione negli uffici del distretto minerario e successivamente, a bordo della sua vettura, ha consegnato a Panzica il denaro richiesto, con il vassoio di dolci tipici. Panzica, colto in flagranza di reato, è stato arrestato.

Il funzionario è ora rinchiuso nel carcere nisseno “Malaspina“, su disposizione della Procura della Repubblica di Caltanissetta. Dai primi accertamenti effettuati, sembrerebbe che l’autorizzazione per la cava fosse stata già firmata all’inizio del mese di dicembre ed il suo rilascio fosse un atto dovuto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Redazione: quelle nelle foto non sono le cassatelle ennesi, ma piccole cassate siciliane.

    Ora troviamo la cassatella giusta.

    Dovere di verità verso le cassatelle. Saluti

    Pane al pane, vino al vino, cassatelle alle cassatelle. Ricambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.