Meta C5, il derby è tuo | Catania ko: è primo posto! - Live Sicilia

Meta C5, il derby è tuo | Catania ko: è primo posto!

Gli uomini guidati da Samperi piazzano l'impresa ed espugnano il PalaNitta.

calcio a 5
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Vittoria sonante nel derby e primato. La Meta C5 non si ferma e continua il suo momento magico. Il Palanitta teatro di un derby intenso contro la formazione rossazzurra della Catania C5 mai doma e sorretta da un Buscemi in pomeriggio di grazia. La Meta C5 però ha fatto la partita soprattutto nel primo tempo sprecando troppo sotto porta e regalando agli uomini di Robson ossigeno per credere nella rimonta. Alla fine la qualità degli uomini di Samperi ha avuto la meglio, soprattutto dopo l’infortunio di Marco Marletta e il rischia tutto da parte degli etnei.

Primo tempo dicevamo con una sola squadra in campo: Samperi consegnava un roster iniziale tutto equilibrio e spinta con Tornatore tra pali, Schaker, Musumeci, Kapa e Vega a completare il roster. Partenza razzo dei puntesi che non lasciavano respirare la Catania C5 e in 4 minuti consegnavano una doppia sberla firmata Musumeci e Vega che riuscivano a superare il sempre ostico Marcio Dalcin.

Sullo 0-2 ancora Meta C5 che schiacciava i rossazzurri nelle propria area e sfioravano il tris con Schaker e Scheleski. Nel momento migliore della Meta arrivava il fulmine di Buscemi che da distanza siderale sorprendeva Tornatore per l’1-2. Entusiasmo tra i tifosi della Catania C5, ma Meta di Samperi che tornava a macinare gioco, sforare reti e buttando al vento occasioni con Scheleski prima e Musumeci dopo. Pressione che però portava al tris e alla prima rete stagionale di Iuri Scheleski che festeggiava l’1-3. La Catania C5 un minuto più tardi trovava ancora il gol con Tornatore che respingeva e con Marletta abile e furbo tra braccio e altro a buttare il pallone dentro per il 2-3. Al minuto 12’ l’espulsione di Marcio Dalcin per un fallo al limite dell’area. Con l’ingresso di Di Franco tra i pali, i puntesi premevano nel finale di primo tempo sfiorando la rete con Musumeci e Scheleski, prima della rete del più due ancora con Scheleski che timbrava la doppietta personale.

Nella ripresa approccio sbagliato da parte della Meta C5 e invece partenza super dei rossazzurri: la Catania C5 prendeva tre legni nel giro di tre minuti, prima del gol scontro di Marco Marletta che gioiva per la rete ma usciva per un duro colpo al ginocchio nello scontro con Tornatore. Gara riaperta? No, perché Samperi alzava il baricentro del suo gruppo e tatticamente sfruttava al meglio lo sbilanciarsi dei rossazzurri. La Meta cosi andava a nozze: prima Vega, doppietta e quinta rete stagionale, insaccava a porta vuota il 3-5, poi saliva in cattedra con due giocate da urlo Carmelo Musumeci in forma nazionale timbrando il 3-6 e dopo pochi secondi in spaccata l’3-7.

Emozioni su emozioni nel derby dell’etna stavolta grazie a Buscemi: il pivot della Catania C5 sfruttava due colpi per riportare nuovamente sotto la sua squadra per il 5-7. Ad uno dalla fine però la Meta gestiva nel migliore dei modi e chiudeva la pratica derby ancora con Scheleski per 5-8 finale. Vittoria sofferta ma meritata dei ragazzi di Samperi che non si fermano, continuano la striscia positiva con due vittorie e un pareggio, ma soprattutto continuano a far stropicciare gli occhi ai propri tifosi con un primo posto da urlo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *