Musumeci incontra Bianco| In piazza il sit-in dei lavoratori - Live Sicilia

Musumeci incontra Bianco| In piazza il sit-in dei lavoratori

Fuori dal Palazzo monta la protesta.

 

L'INCONTRO ISTITUZIONALE
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Il presidente Musumeci in visita istituzionale a Palazzo degli Elefanti. “Rispetto, legalità, lavoro”. Le parole che campeggiano su uno striscione issato in Piazza Duomo sintetizzano gli strascichi della bufera giudiziaria che soffia ancora forte sul Comune. E non potrebbe essere diversamente. Il clima dell’incontro istituzionale tra l’amministrazione comunale e la giunta regionale non è dei più sereni. Ad accogliere Musumeci ci sono i lavoratori di igiene ambientale in attesa di risposte sulla loro collocazione.

I famosi 105 del bacino prefettizio. “Siamo furiosi per quello che è successo”, dicono a più riprese. “Qualcuno veniva assunto quando a noi dicevano che non c’erano spazi”, sussurra qualcun altro. “Il lavoro c’è stato negato e siamo in mezzo a una strada”, accusa uno dei lavoratori. Bruciano le assunzioni emerse dalle carte dell’inchiesta Garbage Affaire e lasciano alcuni punti di domanda. Il presidente Musumeci, che si è fermato a parlare con loro, si è impegnato a incontrarli in veste ufficiale nei prossimi giorni. “Lo ringraziamo, ma noi vogliamo parlare con il sindaco Bianco”, dicono i lavoratori che concluderanno la protesta diverse ore dopo occupando i Quattro Canti. Per il momento l’incontro con il primo cittadino è rimandato. “Faremo tutto quello che la legge ci consentirà di fare, gli avvocati ci diranno se potremo presentarci parte civile al processo o se è il caso di fare un esposto in Procura”, spiega il segretario della Cgil, Giacomo Rota. Nel frattempo il presidente Musumeci risponde alle domande dei cronisti. Con fair play non interviene nelle vicende squisitamente politiche sulla candidatura del sindaco Bianco e sulla vicenda giudiziaria rimanda alla magistratura.

“Non mi occupo di vicende elettorali in questa veste e in questa fase”, afferma lapidario. Il presidente della Regione fa invece il punto sulla gestione dei rifiuti a livello regionale e assicura il proprio impegno. “Metteremo a punto il piano regionale dei rifiuti entro un anno, abbiamo già istituito il gruppo di lavoro e stiamo pubblicando l’avviso per creare lo staff perché non abbiamo i tecnici: utilizzeremo i fondi che l’Unione Europea ci mette a disposizione per l’assistenza tecnica”, dice Musumeci. “Io credo che con uno staff ben dotato di geologi, architetti ed esperti giuristi secondo il cronoprogramma consegnato all’ARS già a dicembre avremo, dopo 15 anni, il piano regionale dei rifiuti la cui assenza ha determinato come sapete qualche giorno fa la sospensione di un congruo finanziamento da parte dell’Unione”, dice il presidente. Ma non è finisce qui. In questi giorni la squadra di governo sta lavorando “al piano stralcio e ha costituito l’ufficio speciale per la bonifica delle discariche”. A tal proposito, servirà una verifica delle condizioni delle 511 discariche presenti in Sicilia che verifichi “quante siano inquinanti e quante “dormienti”, dice Musumeci prima di essere ricevuto dal sindaco Bianco. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    #sietebellissimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *