Nuovi investimenti dalla Turchia | Una delegazione fa tappa in Sicilia - Live Sicilia

Nuovi investimenti dalla Turchia | Una delegazione fa tappa in Sicilia

La delegazione dei professionisti turchi

La posizione dell'Isola e il fascino del made in Sicily sono le carte vincenti.

0 Commenti Condividi

PALERMO – È sbarcata in Sicilia per verificare la possibilità di investire nell’Isola. In tre giorni ha incontrato alcuni rappresentanti istuizionali. Si tratta di una delegazione di professionisti e manager turchi: gli avvocati d’affari Okan Beygo e Denel Balcı, partners uno dei più importanti studi legali turchi, ASChukuk, e Mübin Karagöz, general manager di iSystems Industries, secondo operatore nazionale turco nel settore oil & gas ed energie rinnovabili.

La delegazione, guidata da Andrea Vincenti, avvocato e docente di diritto commerciale presso l’Università Kore di Enna, è stata accolta dal presidente dell’Ars Miccichè e dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Poi, gli investitori hanno incontrato gli assessori regionali al Turismo Sandro Pappalardo e alle Attività produttive Mimmo Turano. Infine la delegazione ha tenuto alcuni incontri operativi con delle imprese siciliane presso Camera di Commercio, Confcommercio ed Irfis. I meeting si sono conclusi con una visita al Consorzio Arca dell’Università di Palermo ed un pomeriggio dedicato ad incontri riservati presso lo studio Lexia.

“La delegazione è rimasta molto colpita da Palermo – racconta Andrea Vincenti – non soltanto per la sua bellezza ma anche, per la pronta risposta del tessuto imprenditoriale cittadino, e per il sostegno che le istituzioni regionali e comunali hanno prontamente offerto alle ipotesi di business prospettate dagli operatori turchi in Sicilia”.

“La Turchia– osserva Vincenti – è un paese con enormi potenzialità per la Sicilia. Da una parte perché è in rapida crescita economica. Questo determina un aumento della richiesta di prodotti di qualità, come quelli siciliani. Basti pensare al settore del food. Dall’altra parte perché la Sicilia è in una posizione geografica strategica per chiunque intenda commerciare con i paesi del Mediterraneo. Proprio per questo – conclude -, tra i numerosi progetti in cantiere, stiamo esaminando la possibilità di avviare joint venture con operatori turchi per la produzione di componenti meccaniche in Sicilia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.