Nuovi voli da Palermo | per Bari e Tel Aviv - Live Sicilia

Nuovi voli da Palermo | per Bari e Tel Aviv

Dal 25 giugno, i Boeing 717 della flotta Volotea decolleranno, con frequenza settimanale (il mercoledì), dallo scalo di Punta Raisi verso la città israeliana. Il 1 maggio il volo inaugurale verso il capoluogo pugliese.

Volotea
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni, ha annunciato oggi l’avvio di due nuovi collegamenti da Palermo alla volta di Tel Aviv e Bari. Dal 25 di giugno, i Boeing 717 della flotta Volotea decolleranno, con frequenza settimanale (il mercoledì), dallo scalo di Punta Raisi verso la più divertente ed elettrizzante delle città israeliane. Confermato, invece, per il I° Maggio il volo inaugurale verso il capoluogo pugliese. Salgono così a 17 i collegamenti operati dal vettore presso il capoluogo siciliano, 8 dei quali verso destinazioni internazionali.

“Annunciare i nuovi voli verso Tel Aviv e Bari ci riempie di grande soddisfazione – afferma Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Volotea in Italia – Dopo il successo dei collegamenti domestici e delle rotte verso Francia, Spagna e Grecia, abbiamo deciso di aggiungere due nuove mete al carnet di voli disponibile per i passeggeri palermitani. Tel Aviv è una città davvero unica nel suo genere, ricca di storia, fascino e cultura che, allo stesso tempo, vanta una vita notturna vivace e glamour. Siamo fiduciosi che il nuovo volo per Tel Aviv possa essere di grande richiamo, non solo per un pubblico più interessato al divertimento, ma anche per chi è alla ricerca di una vacanza all’insegna della cultura e della storia dell’arte. Allo stesso tempo, crediamo molto nel nuovo collegamento verso Bari, una destinazione che, nel corso degli ultimi anni, si è si riconferma come una tra le più appetibili, grazie ad un patrimonio storico, culturale ed enogastronomico di primissimo valore. Per i prossimi mesi sulla tratta Palermo – Bari saranno disponibili ben 17.250 posti declinati su voli operati due volte a settimana: il lunedì e il giovedì dal 1° maggio al 19 giugno mentre il martedì e il venerdì dal 24 giugno al 5 settembre”.

I nuovi collegamenti riconfermano la volontà del vettore di investire su Palermo: lo scalo siciliano, oltre a poter vantare ben 17 collegamenti, è anche uno dei quattro hub del vettore a livello europeo insieme a Venezia, Nantes e Bordeaux.

 

“L’aeroporto di Palermo continua il suo cammino verso una dimensione sempre più internazionale – dice Fabio Giambrone, presidente della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino – E questo grazie anche a partner come Volotea, una compagnia che crede nella grande potenzialità del territorio palermitano. Dall’inizio del 2014, lo scalo aereo di Palermo ha invertito la tendenza negativa degli scorsi anni, e adesso viaggia su numeri tutti positivi in termini di voli, passeggeri e bilancio”

Tutti i biglietti da e per Palermo sono disponibili attraverso il sito www.volotea.com, nelle agenzie di viaggio o contattando il call center al numero 895 895 44 04, con tariffe a partire da 19,99 Euro a tratta, tasse aeroportuali incluse.

“Continua così a crescere il numero di collegamenti che operiamo dall’aeroporto di Palermo – conclude Rebasti – ad oggi, è possibile decollare dal Punta Raisi verso 9 destinazioni domestiche (Ancona, Bari, Firenze, Genova, Napoli, Olbia, Torino, Venezia e Verona) e 8 internazionali (Bordeaux, Nantes, Strasburgo, Ibiza, Palma di Maiorca, Mykonos, Santorini e Tel Aviv) per un totale di 17 rotte”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Appunto! Visto le potenzialità dello scalo, perché vendere le azioni gesap? E proprio adesso che si potrebbero prospettare profitti per i soci e sviluppo occupazionale?

    Bene su Tel Aviv, mercato in espansione.
    Adesso si punti su Mosca e si potenzino Londra e/o Amsterdam o Francoforte ( per intercettare i movimenti intercontinentali) .
    Aprire a nuovi flussi il mercato del turismo è buona cosa, visto il trend positivo dell’ultimo biennio dove a segnare il + in entrata sono i Paesi emergenti ( Russia e Cina in testa) e i mercati tradizionali ( Francia e Germania) reggono sempre.
    Bene così.

    Perché la politica siciliana ha più volte dimostrato che dove mette mano fa danni. Per questo Gesap è stata risanata e adesso si vende. Una privatizzazione darebbe a Gesap una gestione manageriale, quindi non ci sarebbero più nomine politiche, ma persone del settore che se ne intendano aviazione commerciale, come già avviene in altri importanti scali italiani(Milano, Roma, Napoli, Venezia, Torino, Firenze, etc…)

    Inoltre credo che il comune debba fare cassa, ma anche la camera di commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *