Occupato abusivamente immobile confiscato alla mafia - Live Sicilia

Occupato abusivamente immobile confiscato alla mafia

È stato disposto lo sgombero, poi avverrà una nuova assegnazione
NEL PALERMITANO
di
1 Commenti Condividi

VILLABATE (PA) – Hanno occupato abusivamente un bene confiscato alla mafia a Villabate, nel palermitano. Una famiglia dovrà lasciare quell’immobile dopo il blitz della polizia municipale che ha scoperto la loro incursione. Così è stato stabilito dal Comune in seguito agli accertamenti fatti dai caschi bianchi.

È stata emessa un’ordinanza di sgombero dell’alloggio di via De Gasperi, che è stato consegnato al Comune con decreto del 18 febbraio del 2014 dall’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. L’immobile è quindi stato trasferito da quella data al patrimonio indisponibile del municipio di Villabate per essere destinato a edilizia residenziale pubblica.

Lo scorso 6 agosto però la polizia municipale ha accertato che l’alloggio di via De Gasperi è stato occupato abusivamente da un uomo di 40 anni e dalla moglie di 39 insieme al loro nucleo familiare. Adesso è scattata la procedura di sfratto per la nuova assegnazione.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Se ci sono minori non credo che potranno effettuare lo sfratto ammenoche’, non è già pronto un alloggio x i “signori” che hanno occupato abusivamente l’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.