Ok a un polo navalmeccanico: sorgerà nell'area del porto - Live Sicilia

Ok a un polo navalmeccanico: sorgerà nell’area del porto

Accordo tra Autorità portuale e Fincantieri per la concessione demaniale dell'area
PALERMO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Luce verde a Palermo per il rilancio dell’industria cantieristica. È stato firmato ieri, nella sede di Fincantieri a Roma, da Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia occidentale, e Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, l’atto di concessione demaniale in favore di Fincantieri che ha come obiettivo “la creazione nello scalo siciliano di uno dei poli navalmeccanici più importanti del Mediterraneo”, afferma una nota.

“L’accordo genererà una vera e propria rivoluzione anche nell’assetto infrastrutturale, oltre che operativo, del porto di Palermo, destinando un’area estesa, oggi composta da un bacino d’acqua e piazzali, a un moderno stabilimento da adibire alla costruzione di navi, accanto alle riparazioni e alle grandi trasformazioni navali, settore nel quale Fincantieri ha maturato notevole esperienza negli ultimi anni. L’accordo rappresenta un’eccezione nel quadro dei rapporti fra impresa e istituzioni, imponendo quel cambio di passo che Palermo attendeva da anni”, prosegue la nota. “Giungiamo al traguardo di un importantissimo percorso – ha commentato il presidente dell’AdSP, Pasqualino Monti – dato che l’atto di concessione non solo legherà Fincantieri e l’AdSP fino al 2057, ma consentirà, con la costruzione del bacino da 150 mila tonnellate per la cui realizzazione l’Authority ha già assegnato uno stanziamento di 120 milioni di euro, di centrare un vecchio sogno di Palermo: quello di tornare a essere un centro cantieristico anche per la costruzione di nuove navi. Disponiamo oggi di una darsena industriale totalmente liberata da vecchie servitù e completamente affrancata dal degrado in cui versava, stiamo consegnando la cassa di colmata e anche il dragaggio è quasi ultimato. In grande sintesi, abbiamo compiuto tutte le mosse necessarie per industrializzare un’area che potrà finalmente competere a livello internazionale”.

“La concessione demaniale a Fincantieri da parte dell’Autorita’ di sistema portuale apre una nuova stagione per il rilancio del polo cantieristico navale di Palermo. Uno sviluppo fortemente sollecitato, stimolato ed apprezzato dalla amministrazione comunale, in grande spirito di collaborazione e sintonia istituzionale”. Lo dice in una nota il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, commentando l’accordo tra l’Autorita’ di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale e Fincantieri. 

“L’intesa siglata oggi tra Autorità portuale e Fincantieri è un’altra tessera del rilancio del cantiere navale di Palermo come uno dei poli navalmeccanici più importanti del Mediterraneo. I 120 milioni di euro che abbiamo stanziato in questi due anni con questo scopo porteranno presto i loro frutti in termini di occupazione per la nostra città. Adesso bisogna creare le migliori condizioni per definire in tempi brevi tutti gli interventi oggetto del finanziamento, assegnando i poteri commissariali al Presidente Monti al quale va il mio personale plauso per lo straordinario lavoro che sta svolgendo”. Lo dichiara il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Adriano Varrica.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
2 Commenti Condividi

Commenti

    Un filo di luce in fondo al tunnel, torna l’immensa tradizione cantieristica siciliana dopo che ci avevano fatto dimenticare lo splendore di Casa Florio

    …..fummo i leoni ed i gattopardi,ed era anche vero!

    Bella riflessione, Beppe45, complimenti.
    Dovremmo ricordare più spesso cosa è stata Palermo al tempo dei FLORIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *