Palermo, De Rose: "Non posso fare altro che chiedere scusa" - Live Sicilia

Palermo, De Rose: “Non posso fare altro che chiedere scusa”

"La squadra è unita, purtroppo non stiamo dimostrando di essere all'altezza del Palermo"
POST PARTITA
di
0 Commenti Condividi

Francesco De Rose, capitano del Palermo, è intervenuto in conferenza stampa al termine del ko per 1-0 in casa del Latina. Dopo la prestazione deludente della squadra guidata da Filippi, il centrocampista dei siciliani ha parlato per commentare la situazione in casa rosanero: “Sicuramente dopo questa sconfitta non penso ci sia nessuno contento, nemmeno noi. L’unica nota positiva è che siamo stati in partita per tutta la gara. Da salvare c’è solo la generosità. Abbiamo pochi giorni per resettare tutto e per ripartire alla grande. Non si possono fare queste partite, chiedo scusa a tutti i tifosi non abbiamo fatto una partita da Palermo. A gennaio possiamo solo ripartire con il piglio giusto. Quest’altra batosta la prendiamo per ripartire più forte. Non c’è nessun tipo di problema all’interno dello spogliatoio. La squadra è unita, purtroppo non stiamo dimostrando di essere all’altezza del Palermo. Con il Monopoli abbiamo fatto bene, anche con il Bari. A Catania data delusione ai tifosi. Questo non era ciò che volevamo, è chiaro che dobbiamo migliorare qualcosa e dobbiamo fare di più tutti insieme perché il gruppo è molto affiatato. Ci siamo sempre rialzati dopo le batoste. Purtroppo non posso dire altro che ‘scusa’. Faremo del nostro meglio nel girone di ritorno perché il Palermo merita qualcosa in più”.

Il mediano numero 20 del club di viale del Fante ha poi proseguito: “In casa secondo me siamo una delle migliori squadre. Fuori casa non dimostriamo il nostro valore, questa è una cosa che dobbiamo migliorare sicuramente. Questi giorni aiuteranno tutti a capire quello che manca e quello che bisogna migliorare. Perché impensabile che il Palermo, con tutto il rispetto per il Latina, perda contro il Latina. Noi dobbiamo migliorare nell’aspetto mentale. Non sono io a dire cosa manca, è sotto gli occhi di tutti che fuori casa facciamo fatica. Ci penserà il mister e la società, oltre che noi, a migliorare questo aspetto. Così ovviamente non può andare avanti, Noi vogliamo fare di più perché abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno. A livello fisico stiamo più che bene, il problema è a livello mentale. Siamo sicuri di noi stessi, siamo una squadra forte. Nella nostra testa vogliamo arrivare più in alto possibile, noi cercheremo di pensare in questi giorni alla soluzione per quest’aspetto perché chiaramente questo preoccupa. Questa squadra è fatta di uomini veri, solo che in questo momento è giusto prenderci le nostre responsabilità. I rimproveri dei tifosi devono servirci da sprono”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.