Palermo, in Coppa via al turnover| Spazio a Lo Faso, Sallai e Quaison - Live Sicilia

Palermo, in Coppa via al turnover| Spazio a Lo Faso, Sallai e Quaison

Contro lo Spezia in Tim Cup il tecnico getterà nella mischia elementi poco utilizzati fino ad ora.

calcio - palermo
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – C’è da ricordare come si vince per riprendere un discorso interrotto più di due mesi fa, nella trasferta di Bergamo per la precisione, e che quest’anno in casa è accaduto una volta sola, proprio in Coppa Italia contro il Bari ad agosto. Per il Palermo di Roberto De Zerbi ecco che la sfida di oggi pomeriggio (diretta LiveSiciliaSport dalle 14.30) contro lo Spezia di Mimmo Di Carlo per l’accesso agli ottavi di finale della Tim Cup rappresenta un’occasione fin troppo ghiotta da non sfruttare anche se con una formazione che non sarà sicuramente quella che di solito si vede in campionato, reduce da ben sette sconfitte di fila, e quindi non per forza malvagia visto l’opportunità concessa ad elementi che fino ad ora per scelte tecniche o infortuni non hanno mai trovato posto in serie A.

Qui Palermo. Che turnover dunque sia in casa rosanero. Le squalifiche dei vari Gonzalez, Diamanti e Goldaniga in campionato contro la Fiorentina permettono a De Zerbi di giocarsi la carta del difensore centrale milanese di sicuro oggi in Coppa (con il costaricano e il trequartista che resteranno a riposo dopo i rispettivi infortuni con la Lazio, ndr). Niente rischi nemmeno per Posavec, che lascerà il posto all’ex Trapani Fulignati all’esordio stagionale, e i vari Aleesami, Bruno Henrique e Nestorovski. L’ex tecnico del Foggia tornerà dunque alla difesa a quattro più per necessità (vedi Cionek non ancora tornato al massimo) con Vitiello che potrebbe tornare a trovare spazio dall’inizio con Rispoli e Pezzella sulle fasce. A centrocampo si rivedrà Gazzi, fermo con la Lazio, e Hiljemark chiamato a riscattare questo deludente inizio di stagione.

Il terzo nome per completare la mediana uscirà fra l’olandese Bouy e il bulgaro Chochev, quest’ultimo unico marcatore sia in coppa che in campionato fino ad ora. In avanti scatta l’ora di Lo Faso e Sallai sulla trequarti mentre l’allenatore bresciano dovrà decidere se affidare il ruolo di punta centrale al falso nueve Quaison o ad un vero e proprio centravanti come Balogh, con l’ungherese rientrato però da poco in gruppo e quindi ancora lontano dalla miglior condizione così come affermato dallo stesso De Zerbi alla vigilia del match.

Qui Spezia. I liguri dell’ex capitano rosanero Di Carlo si presenteranno al ‘Barbera’ con il ruolo di guastafeste, così come accadde all’Alessandria nella passata stagione proprio in Sicilia. Il 4-3-3 del tecnico bianconero si avvarrà dell’esperienza di elementi navigati come l’ex di turno Claudio Terzi in difesa, di Nico Pulzetti e di Sciaudone mentre in avanti spazio al trio composto da Piccolo, Okereke e Baez. Occhio poi all’apporto proveniente dalla panchina con una vecchia volpe del gol come ‘El diablo’ Granoche.

Queste le probabili formazioni

PALERMO: Fulignati; Rispoli, Vitiello, Goldaniga, Pezzella; Hiljemark, Gazzi, Bouy; Lo Faso, Sallai; Quaison. A disp: Guddo, Posavec, Aleesami, Cionek, Gonzalez, Morganella, Chochev, Jajalo, Balogh, Nestorovski. All: De Zerbi.

SPEZIA :Chichizola; De Col, Terzi, N. Valentini, Migliore; Pulzetti, Vignali, Sciaudone; Piccolo, Okereke, Baez. A disp: A. Valentini, Ceccaroni, Deiola, Crocchianti, Maggiore, Mastinu, Granoche, Barbato, Galli, Cisotti. All: Di Carlo


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    A tutti i giocatori del Palermo: ma volete uscire fuori un po’ d’orgoglio, capisco che tutti insieme siete scarsi, ma volete dimostrare che avete gli attributi e dimostrare a tutti i tifosi che avete almeno un po’ di dignità di giocatori professionisti e che si devono guadagnare onestamente il pane?

    Tutte sconfitte e un pareggio, ma che razza di uomini siete?

    Se non riuscite a dimostrare quanto detto, abbiate il coraggio di appendere le scarpette al chiodo e cambiare mestiere. Forza Palermo sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *