Palermo, Inter stoppata al 'Barbera' |Gilagol risponde a Perisic - Live Sicilia

Palermo, Inter stoppata al ‘Barbera’ |Gilagol risponde a Perisic

Nona giornata di serie A. Vantaggio nerazzurro con il croato ad inizio ripresa, risponde l'ex Fiorentina al 65'. Ospiti in dieci dal 78'. I rosa salgono a quota 11, mercoledì la sfida contro il Napoli.

serie a, 9^ giornata
di
36 Commenti Condividi

PALERMO – Un punto che, per le diverse ambizioni di classifica, fa più felice i ragazzi di Beppe Iachini, meno l’Inter di Roberto Mancini. Un Palermo ben messo in campo e sulle ali dell’entusiasmo per il successo contro il Bologna ferma infatti la squadra attualmente prima in classifica (in attesa del big match di domani fra Roma e Fiorentina) con una prestazione degna delle migliori uscite in casa della formazione rosanero. Un punto che rafforza la posizione a metà classifica allungando la ministriscia di risultati utili dopo il positivo ritiro in Friuli. Diverse le indicazioni positive per il tecnico dei siciliani, che ripropone il 3-5-2 anche contro i nerazzurri, con un Vazquez sempre più leader, capace di prendersi la squadra sulle spalle nei momenti cruciali del match, e un Alberto Gilardino che migliora gara dopo gara confermando il suo ritrovato stato di forma con un altro gol da vero rapinatore d’area. Con questa ulteriore prova contro una contendente allo scudetto i ragazzi di Iachini si avvicinano dunque con meno timore al turno infrasettimanale contro il Napoli al ‘San Paolo’.

La cronaca. Iachini ripropone la stessa formazione vittoriosa a Bologna con Andelkovic e Struna ai lati di Gonzalez in difesa e Hiljemark e Rigoni a comporre la linea mediana con Maresca in cabina di regia. Nell’Inter Mancini sceglie Nagatomo al posto di Santo, a centrocampo Kondogbia al posto di Felipe Melo. Le occasioni migliori le costruiscono i rosa sulla fascia di Lazaar. Dopo 4’ palla del marocchino per Gilardino che di testa prova a coordinarsi indietreggiando, la palla colpita di testa finisce fuori. Dieci minuti dopo arriva la prima vera occasione per i padroni di casa con Vazquez che aggancia in area e conclude al volo, Handanovic deve superarsi con una parata bassa con i pugni ad anticipare Gilardino. Lo stesso ex Fiorentina al 25’ prova una nuova incornata su cross di Rispoli non trova la porta per la buona guardia di Miranda. L’occasione buona ricapita però sui piedi di Vazquez che a conclusione di un’azione partita proprio dai suoi piedi conclude di destro con Handanovic che fa ancora buona guardia. Al 38’ il ‘Barbera’ contesta un presunto fallo di Kondogbia (già ammonito) su Vazquez, Doveri ammonisce però l’argentino. Le immagini chiariscono sulla simulazione del Mudo. Si va dunque negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

La ripresa. Nessun cambio fra i 22 al ritorno in campo. L’Inter si fa vedere in avanti con una punizione di Jovetic al 50’ che Sorrentino riesce a disinnescare mettendo in corner. Mancini cambia qualcosa in avanti con l’inserimento di Biabiany al posto di uno spento Kondogbia. E’ proprio il neo entrato a mettere dentro la palla dell’1-0 per i nerazzurri al 60’ con Perisci libero di battere a rete con Sorrentino battuto. La reazione dei rosa è però immediata e il pari arriva appena 5’ dopo con Gilardino: l’ex campione del mondo approfitta di un batti e ribatti in area ed è bravo e fortunato a spazzare quel tanto che basta la palla in porta per il pari rosanero. Barbera in visibilio per il suo numero 11 che firma il suo secondo gol con la maglia del Palermo. La gara adesso è bellissima e l’Inter si fa dinuovo sotto stavolta con Guarin che lascia partire un destro velenoso deviato da Struna su cui Sorrentino deve superarsi deviando quel tanto che basta sulla traversa. Le azioni più pericolose del Palermo partono sempre dai piedi di Vazquez e al 78’ l’italo-argentino costringe Murillo al secondo fallo d’ammonizione che costa al colombiano l’espulsione. Nonostante l’inferiorità però l’Inter va vicinissima al nuovo vantaggio con Guarin che prende palla dalla sua area e si presenta ai limiti di quella rosa per sfiorare l’incrocio dei pali con una conclusione ad effetto. Mancini toglie anche Jovetic e Icardi, per Ranocchia e Ljajic. Le due squadre sembrano però non volersi fare più male e dopo l’ennesima parata salva-risultato di Sorrentino su Biabiany il match termina sull’1-1.

IL TABELLINO

PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 23 Struna, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 3 Rispoli, 27 Rigoni (Chochev 93′), 25 Maresca, 10 Hiljemark (Quaison 62′), 7 Lazaar (Daprelà 80′); 20 Vazquez, 11 Gilardino. A disp: 91 Colombi, 2 Vitiello, 6 Goldaniga, 8 Trajkovski, 16 Brugman, 28 Jajalo, 34 El Kaoutari, 54 La Gumina, 97 Pezzella. All: Giuseppe Iachini.

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 13 Guarin, 17 Medel, 7 Kondogbia (Biabiany 55′); 10 Jovetic (Ranocchia 82′), 44 Perisic; 9 Icardi (Ljajic 77′). A dis: 30 Carrizo, 5 Juan Jesus, 8 Palacio, 14 Montoya, 21 Santon, 33 D’Ambrosio, 77 Brozovic, 83 Melo, 97 Manaj. All: Roberto Mancini.

ARBITRO: Daniele Doveri (Roma 1).

NOTE Ammoniti: Kondogbia 30′, Vazquez 37′, Hiljemark 48′, Gilardino 82′. Espulso: Murillo 79′.

Reti: Perisic 60′, Gilardino 65′.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

36 Commenti Condividi

Commenti

    Gufi ,non Gufi, sparrittieri , strisciati e catanesi anche stasera restano a bocca asciutta…..non so che partita hanno visto, ma io stasera mi sono divertito, ho visto una gran bella partita e un ottimo Palermo che giocando così non faticherà a salvarsi, pertanto ci prendiamo questo bel punto e torniamo a casa soddisfatti, grande Gila, Rispoli e Vazquez, monumentale Stefano Sorrentino, Grande Capitano.

    E che ci voleva, finalmente abbiamo visto quel Palermo che fino ad ora avevamo visto solo a tratti, finalmente abbiamo visto al cospetto di una grande (o presunta tale) del campionato, il più bel Palermo versione casalinga. Sono davvero contento, e questo al di là di un punto pur sempre pesante che fa seguito al successo di Bologna, ma per la prestazione che è stata maiuscola. Squadra sempre concentrata, in apnea per un’ora e mezza, buone ripartenze e diverse occasioni cercate e non casuali. L’Inter, di cui due o tre giocatori, costano quanto tutto il nostro organico, mi è parsa poca roba, a tratti ci ha pressato ma la vittoria non l’avrebbe affatto affatto meritata, se questa è una squadra candidata a vincere lo scudetto, Roma e Napoli obiettivamente possono sorridere. Mi spiace per i colonizzati stipati nel settore ospiti, ne ho letto alcuni provenienti da Ragusa, Aci Castello e Alcamo, oltre gli immancabili rinnegati locali, la “loro” Inter se la vedranno vincere qualche altra volta in televisione. Adesso vorrei leggere i commenti dei perenni criticoni di questo spazio, magari i miei amici (perché ormai tali sono al di là del pallone), Luna e Luigi, quelli delle “resche” e del “tranne Sorrentino e Vazquez il resto è munzieddu”, non certo di squallidi individui come il Gufo I, II, III ecc. di qualche giorno fa, quello che si chiedeva come si potesse appassionarsi per una squadra senza averne un tornaconto economico. Tutti bravi stasera, Sorrentino come sempre da Nazionale, ho semmai capito poco i cambi di Beppe Iachini, ma va bene così.

    Forza Palermoooo……………gadanesi nisciti pazzi na CCCCC!!!!!!

    che dire!! il palermo non ha giocato male!!!l’inter???? fa letteralmente schifo se si paragona alla roma e al napoli. dire schifo e’ poco!!! non andra’ mai da nessuna parte con questa squadra indegna!!! SORRENTINO???? COME SE FOSSE IL NOSTRO MESSI!!! MOSTRUOSO!! 11 PUNTI SONO TUTTI SUOI!!!

    dimenticavo!! napoli palermo!!!! mamaaaaaaaa!! con gonzalo che fa due gol a partita e insigne e compagnia bella sono volatili per diabetici!! ma ci puo’ anche stare!!

    amico mio tu non ci crederai ma stasera sono contento di dirti che hai RAGIONE, e se giocassimo cosi tutte le restanti partite siamo salvi al 100%

    che mala siritina per i canxxvazzi!!!!!!!!

    Bello tornare a casa nella consapevolezza che almeno tre categorie di sicelioti (i panormiti derosanerizzati, i provinciali strisciati e gli etnei complessati) sono rimasti a bocca asciutta e con il veleno in canna – ognuno per motivi diversi – che gli è rimasto in corpo. Il Palermo dei tifosi veri, la stragrande maggioranza che ama senza se e senza ma questi colori, possono essere orgogliosi di questa squadra che rimane la più rappresentativa della Sicilia. Mi dispiace per tutte le categorie di individui che ho citato prima ma ci salveremo con le coffe perché anche se l’organico è incompleto abbiamo uno dei migliori allenatori della serie A, un gruppo meraviglioso e tre quattro giocatori super. E ci rafforzeremo ancora a gennaio. Quante cazzate e quanta invidia si legge in questi articoli contro il Palermo. Bello sapere che continueranno a rodersi per gli anni a venire. Ciao a tutti. Il rosanero regna e comanda in Sicilia, da sempre.

    E pensare che c’è gente che si esalta per vittorie contro squadre che neanche mettono negli album Panini…Questo pareggio con l’Inter per come è stato ottenuto, per quello che erano le precedenti 5 partite, per l’entusiasmo e il tifo della gente, vale da solo 2 campionati di Lega Pro.

    Finalmente un Palermo accettabile. Grande portiere.

    Forza Inter – Milano 21-10-2015 – 10:43:30

    Contro l’F.C. INTERNAZIONALE non farete risultato neppure se il vostro allenatore li metterà in campo con il 5 – 5 – 5 di Oronzo Canà. Non fatevi illusioni, anzi consideratela partita già persa.

    AH ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah .

    Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr….Forza Inter – Milano…sei stato “stoppato”!!!!!!

    Sostituire Buffon è difficile ma questo Sorrentino insieme a Vazquez meritano sicuramente la convocazione di Conti per gli europei.

    il PALERMO sfoggia la migliore PRESTAZIONE dell’anno e in qualche MODO “perde” 2 punti.
    L’Inte GIOCA davvero male, non ha dove andare alle LUNGHE.
    Il PALERMO pressa moltissimo nel PRIMO tempo (e poi scompare NELLA ripresa, un TRISTE caratteristica delle squadre di IACHINI).
    Perchè GIOCHIAMO meglio? Perché abbiamo un ATTACCANTE, uno cioè che CONOSCE -benissimo- i MOVIMENTI. Diciamo che è una sicurezza Gilardino PER una salvezza. ASSURDO che sia l’UNICO attaccante in rosa (e, ripeto, vedremo a GENNAIO che cosa sarà).
    MARESCA dà ordine ma combina un paio di ERRORI gravi, perché è lento nel dare via la palla. NON verticalizziamo mai, però almeno qualche cross arriva.
    La nota POSITIVA è proprio GILARDINO e la sua condizione. IL gol è da ATTACCANTE vero.
    INCMPRENSIBILE Iachini. Si “accontenta” di 1 punto TENENDO QUAISON fuori, fcendo cambi conservativi e soprattutto, con il Palermo in 10 FA scomparire i nostri dal campo.
    SI DOVEVA provare a vincere e invece abbiamo RISCHIATO di perdere.
    Iachini, iachini, iachini, un po’ di PANE e CORAGGIO a colazione

    Partita ben giocata dal Palermo, peccato non aver sfruttato la superiorità numerica nel finale anche se alla fine il punto è buonssimo!
    Bravi tutti, Magico Vazquez e poi abbiamo un portierone da urlo!!

    Non so se Prince conosce il mio amico Sdenko, ma ha lo stesso garbo a una competenza che gli fa onore. Il Palermo, come scrive lui, gioca il calcio di Beppe: ‘un’ora e mezza in apnea’. Basterà per salvarsi? Solo il Bologna gioca un calcio più povero. Ma se prendono Roberto, svolteranno anche loro.

    Si devono al bravo Sorrentino almeno 5 degli 11 punti rosanero. In 10 il Palermo subisce ancora e Stefano salva la squadra. 4 punti su 18 in 6 partite.

    Beppe dice a Franco. Vai e fai come faceva Paulo. Ma Franco della palla e’ innamorato. E darla ad attaccanti 40enni non serve che a perderla. Beppe lo sa: Non parla con i dirigenti da quando gli vendettero di notte Belotti! con cui si salvava in serenità prima di lasciare Palermo.

    Prince: Un abbraccio e buona Domenica.

    Caro @luigi, non sono d’accordo i punti sono della squadra compresi quelli che non hanno giocato bene . Certamente Sorrentino ha giocato bene ( issimo) ma ricorda che si vince ( e si perde ) sempre in 11 . L’atteggiamento poi di sminuire le squadre avversarie quando il Palermo gioca bene non lo capisco , mi sembra un modo per parlare male a prescindere . Ieri sera il Palermo ha giocato benissimo e ha domato gente che si contende lo scudetto . In fine mi rattristisce quello che succede ogni volta che arrivano le strisciate . Come fate da siciliani ( e da Palermitani!!! ) a tifare per una squadra che non c’entra nulla con noi ? Si capisco che si può simpatizzare per una o un altra ma tifare per una squadra di un altra città e sperare che la squadra della TUA città perda ……. Non lo capisco . Tuttavia il mondo è bello perché è vario .
    Ps: per amor di verità il secondo giallo su Murillio non c’era anche se su Vasquez sono fatti falli sistematici che non vengono sanzionati

    Se Kondombia vale 40 milioni (tanto l’hanno pagato i polli nerazzurri!) allora quanto vale il divino Vazquez?
    Al Sinodo Episcopale che ci aspettano a fare santo Sorrentino?
    Questo punto prezioso per il morale vale quanto una vittoria ed infatti a fine partita i rosanero sono stati applauditi dalla folla.
    Unica nota negativa: i ghiaccioli all’arancia che vendono allo stadio sono Motta. E’ mai possibile che dobbiamo avere i ghiaccioli strisciati?
    Forza palermo pure in serie Z.

    Sciacquati la bocca almeno dieci volte prima di parlare così dell’F.C. INTERNAZIONALE.

    Senti Forza Inter, ma lo vuoi capire che a parte il fatto che l’Inter è una squadra di pippe milionarie, quella manco è la tua squadra, che con l’Inter i colonizzati come te non c’azzeccano nulla, che è una squadra che non ti appartiene. Ma si, continua a fare lo zerbino, evidentemente è la cosa che ti riesce meglio.

    Il buon Forza Inter era qui sopra ad invitare gli altri a sciacquarsi la bocca prima di parlare dell’Internazionale, secondo me ambisce ad un posto di lustrascarpe ad Appiano Gentile.

    internazionale????? a me sembra peggio di una provinciale!!! una squadra indegna

    Sai bene che sono zemaniano al midollo, insieme ad altri appassionati gestisco un portale dedicato al Mister boemo. Certo che lo conosco, qualche anno fa ho preso un areo per andarlo a conoscere e passare con lui un pomeriggio, ma poi l’ho rivisto anche in città. Ti garantisco che prima che finisce il campionato svizzero una partita del Lugano andrò a vederla, o almeno ci proverò. Zeman è un esempio da seguire e da tramandare ai posteri, il Palermo è una fede sportiva che deriva dall’appartenenza. Grazie per le belle parole, un abbraccio anche a te.

    contende lo scudetto??? per me inter e milan sono la feccia del calcio italia e la juventus senza vidal pirlo e tevez in questo momento segue a ruota. vedo molto bene il napoli!! secondo me vince lo scudetto. magari mi sbaglio ma registrando la difesa(vero e unico punto debole degli scorsi anni) e con un attatto ATOMICO la squadra partenopea e’ la candidata NUMERO 1 al momento.

    lo penso anche io. se komdombia vale 40 milioni(spesi malissimo) vasquaz ne vale 100 e dybala 200

    Ieri sera Luna piena e niente eclissi….

    Che ridere! Scusa caro Muller, mi sono fissato con te! spero non ti offenderai, questa è una palestra dove si può dissentire anche aspramente, l’importante è rimanere nei canoni della buona educazione. Bene! Fatto questo, consentimi di ripetere che non si capisce nulla (io quest’oggi non ho capito nulla di quello che dici) ma il tuo mantra è ormai chiaro. Siamo alle comiche. Scusami, ma è più forte di me! Non so quanti anni di calcio hai visto per rovinarti così. (e come lo hai visto). Ma è chiaro che ti sei perso delle puntate fondamentali di questo sport, però con raisport, YouTube e altro puoi recuperare. Poi se vuoi discutere un po seriamente di calcio sono a tua disposizione.

    F.C. INTERNAZIONALE :

    Quello è solo uno sfigato catanese

    Caro Prince io la vedo così: la squadra è incompleta, il mercato è stato tormentato e mal condotto inseguendo attaccanti fuori target. Fino alla partita col Carpi ci si illudeva di poter riprendere il filo del campionato scorso, ma non è stato cosi.Nulla di preoccupante comunque, quando si inizia un ciclo questo non si interrompe tanto facilmente anche se perdi pezzi importanti. Si sono dette tante inesattezze: la preparazione, le resche, questo e quello. Nulla di tutto questo. Cazzate. La diagnosi era: 5/6 uomini fuori forma e uno Iachini sperimentatore. Questo il motivo delle 4 sconfitte consecutive. Ora le cose piano piano si stanno rimettendo a posto. Mi dispiace che Iachini si sia illuso di poter fare a meno di Maresca. Se in quel ruolo fino a 36 anni Pirlo ha potuto gestire il gioco della juventus lo stesso può fare Maresca che gli è omologo in tutto, per piedi, per visione di gioco e per carisma. Quello è un ruolo dove storicamente tutti i suoi interpreti sono stati longevi ed efficaci. Da 40 anni a questa parte. Non sono d’accordo con Filippo (questa volta) quando dice che si è verticalizzato poco. La presenza di Maresca al contrario ha consentito a Vasquez di iniziare la sua devastante azione tra le linee e non tanta metri più indietro. Questo ha comportato più gioco in verticale e meno lavoro per gli esterni. Lazaar e Rispoli non posso prendere iniziative per tutta la partita perché non hanno continuata e lucidità. Meglio poche sortite e meglio organizzate. Nel frattempo finalmente il nostro trequartista si è potuto occupare di dialogare con Giardino senza preoccuparsi di sviluppare gioco solo scaricando il pallone ai lati. Giù le mani da Gilardino: E’ un professionista scafato che si è messo al servizio della squadra. Ha colmato il gap della preparazione non effettuata e tutta la squadra sta comportandosi in maniera adeguata perconsentirgli di essere il finalizzatore della squadra in maniera diversa da come poteva esserlo Dybala. Ci voleva tempo e questo tempo ora è arrivato. Non esistono attaccanti incompatibili tra loro o moduli non funzionali a questo o a quell’attaccante. Anche Giardino può andare benissimo per il Palermo e con Vasquez. Ci vuole solo tempo e LAVORO con un ottimo allenatore quale è Iachini, vero motore della squadra. Ha funzionato tutto meglio. Il problema sarà che fra qualche tempo l’avversario di turno prenderà le contromisure giuste a queste varianti. Ma questi tre punti significano anche che si è rafforzato il morale e la consapevolezza della propria forza e questo si vedrà anche a Napoli dove SE perderemo lo faremo facendo un figurone. Questa squadra è nuovamente in crescita. Odio il termine resche e tutti i commenti superficiali di quelli che giudicano la prestazione censendo solo l’errore individuale. Questi non hanno capito che anche Struna e Andelkovic possono ben figurare davanti a jovetic e perisic per il fatto di applicarsi in settimana e apprendere i movimenti che suggerisce l’allenatore. Questo, i cosiddetti tifosi non lo capiranno mai. Conta solo quello che si ottiene alla fine della giostra rispetto al budget e agli obiettivi della società. il resto sono chiacchiere fastidiose e inutili che purtroppo vedo costituiscono il 90 per cento del dibattito in questo blog/cortile per frustrati e sapientoni. Il calcio non è per tutti anche se seguito da 40 milioni di persone in questo paese.

    lo sfigato forza inter è: Bru…..Nello rossoazzurronero che, calcisticamente parlando, è proprio messo male posso capire tifoso liotro, essendo catanese, ma intertriste strisciato vuol dire essere sadico

    E se per assurdo il Palermo va a vincere a Napoli, sicuramente diranno che è stato un demerito del Napoli, non un merito del Palermo, come sempre….

    Condivido Tutto, caro Nero, il tuo commento è inconfutabile e solo chi è rancoroso verso la maglia può non approvarne i contenuti. Fin qui il Palermo ha fatto il Palermo, è stato in linea con gli obiettivi e coerente con la qualità dell’organico, forse qualcosa di più in sede di mercato andava fatta e andrà fatta a tempo debito, qualche soldo in più di quelli presi per Dybala andava speso, ma la prestazione con l’Inter che fa il paio al successo di Bologna, ci dicono comunque che alla fine della fiera ce la possiamo giocare con tutti, perché se è vero che questa squadra ha dei limiti è altrettanto vero che ha delle indubbie qualità. Adesso a Napoli possiamo anche perdere, perché il Napoli con la Roma si giocherà lo scudetto, contano le altre due in casa, ma sono convinto che a Napoli la squadra farà una buona figura.

    Mancini che dice i giocatori bravi non simulano Vazquez ha simulato ,che si tenesse stretto quel brocco da 40 milioni … il fallo era netto ma solo per le strisciate sarebbe stato fischiato!!!!!
    Peccato per gli ultimi dieci minuti loro i 10 noi non abbiamo più visto palla 🙁
    cmq Forza Palermooooooooooo

    Magari vinciamo e poi posso dire tutto…chi se ne frega basta portare acqua al proprio mulino

    Principino, mi hai sempre in testa e in bocca? Non mordere! La tua ‘passione’ e` da ragazzacci che non hanno altro da fare oltre che scrivere ‘m,,,,,te’ peggio delle lavandaie di anni fa,o forse di quelle che conosci nella tua vuota miserabile sopravvivenza quotidiana. ‘Mischinu’ !Scrivi ca ti passa,,il tempo[sprecato].Mi compiaccio,prossimo reuccio..Che ‘passione’ rimanere picciriddu ,vero,principe senza logica da adulti ?Priorita`,priorita`,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.