Palermo, morte in strada: la banda di spaccaossa, 28 condanneLive Sicilia

Palermo, morte in strada: banda di spaccaossa, 28 condanne NOMI

Le indagini della squadra mobile partirono dal decesso di un tunisino: "Fu omicidio"
IL PROCESSO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il cadavere di Yakoub Hadri, tunisino di 23 anni, sposato e padre di un bambino, nel gennaio 2017 fu ritrovato morto in via Salemi, a Brancaccio. Aveva tibia e perone fratturati.

Gli investigatori avrebbero poi scoperto che era stato vittima della banda degli spaccaossa, che organizzavano finti incidenti procurando fratture e mutilazioni a gente disperata e pronta a tutto per intascare gli indennizzi delle assicurazioni. Da qui l’accusa di omicidio preterintenzionale.

La Corte di appello, presieduta da Mario Fontana, ha emesso il verdetto in uno dei tanti processi celebrati a Palermo. Ecco l’elenco degli imputati con le rispettive pene (tra parentesi la condanna di primo grado): Carlo Alicata 4 anni, 10 mesi e 20 giorni (6 anni), Gaetano Alicata 2 anni e 4 mesi (3 anni), Salvatore Di Gregorio 2 anni e 2 mesi (2 anni e mezzo), Salvatore Arena 1 anno (4 anni), Monia Camarda 3 anni e 2 mesi (3 anni e 8 mesi), Mario Modica 6 anni e 2 mesi (7 anni e 10 mesi), Gioacchino Campora 5 anni, 2 mesi e 20 giorni (7 anni e mezzo), l’avvocato Graziano D’Agostino 3 anni e 4 mesi (5 anni e 4 mesi, era difeso dall’avvocato Antonio Turrisi e sono cadute le accuse che fosse il capo della banda, le estorsioni e una serie di truffe), Francesco Faija detto “Berlusconi”, 14 anni, 8 mesi e 26 giorni (14 anni e 10 mesi), Salvatore Di Liberto 2 anni e 4 mesi (6 anni, era difeso dall’avvocato Jimmy D’Azzò, ma sono cadute l’ipotesi che fosse il promotore e l’estorsione), Isidoro Faija 10 mesi (2 anni e mezzo), il perito assicurativo Mario Fenech 2 anni e 4 mesi (3 anni e 4 mesi), Antonio Giglio 2 anni e 2 mesi (avvocato Alessandro Piscitello, 3 anni e 10 mesi), Gesuè Giglio 16 anni e 2 mesi (16 anni e 4 mesi), Piero Orlando 2 anni e 6 mesi (avvocato Riccardo Bellotta, 2 anni e 10 mesi), Domenico Schillaci 3 anni, 10 mesi e 20 giorni (4 anni e 10 mesi), Francesco La Monica 7 anni (7 anni e 2 mesi), Giovanna Lentini 2 anni, 2 mesi e 20 giorni (avvocati Jimmy D’Azzò e Noemi Castagna, 3 anni e 4 mesi), Giuseppe Mazzanares 4 anni, 6 mesi e 20 giorni (4 anni e 10 mesi), Rita Mazzanares 8 anni, 7 mesi e 10 giorni (8 anni e 10 mesi), Giovanni Napoli 2 anni, 8 mesi e 20 giorni (3 anni), Cristian Pasca 3 anni, 6 mesi e 20 giorni (3 anni e 10 mesi), Giuseppe Portanova 4 anni e 2 mesi (difeso dall’avvocato Salvo Priola, è caduta l’imputazione legata all’omicidio e il ruolo di promotore, in primo grado aveva avuto 7 anni e 10 mesi), Alfredo Santoro 14 anni, 1 mese e 10 giorni (15 anni), Antonino Santoro 4 anni, 1 mese e 10 giorni (6 anni), Letizia Silvestri 2 anni e 2 mesi (7 anni) e Maria Silvestri 3 anni e 8 mesi (3 anni e 10 mesi), Massimiliano Vultaggio 3 anni.

Assolti Filippo Anceschi (difeso dagli avvocati Enrico Tignini e Miriam Lo Bello), Vittorio Filippone (avvocato Debora Speciale), Alfonso Macaluso (avvocato Giuseppe Farina), Maria Mazzanares (avvocato Salvo Vallone).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.