Palermo, non si fermano gli atti vandalici contro il Centro Padre Nostro - Live Sicilia

Palermo, non si fermano gli atti vandalici contro il Centro Padre Nostro

È stato rivolto un appello al prefetto per chiedere l'installazione di videocamere
BRANCACCIO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Continuano gli atti vandalici contro la sede del Centro di Accoglienza Padre Nostro, con l’ultimo messo in atto nella notte tra il 22 e il 23 gennaio.

Durante l’irruzione sono state vandalizzate delle fotografie che vedono ritratto Papa Francesco in visita a Palermo durante il XXV Anniversario del Martirio del Beato Giuseppe Puglisi.

L’associazione rivolge un appello al prefetto di Palermo e si chiede l’installazione di alcune telecamere di videosorveglianza a piazzetta Beato Padre Pino Puglisi, luogo di prima accoglienza di quel museo diffuso che rappresenta la casa dove visse e morì per mano mafiosa il parroco di Brancaccio.

Sono stati effettuati i rilievi dai Carabinieri, che sono prontamente intervenuti.

L’atto vandalico, purtroppo, non è il primo nei confronti del centro. Circa quindici giorni fa ignoti hanno rotto una vetrata della porta dove viene ospitato ogni anno il presepe.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.