Lavori al pronto soccorso del 'Buccheri': caos e positivi ovunque

Lavori al pronto soccorso del ‘Buccheri’: caos e positivi ovunque

Problemi negli ospedali a Palermo.
NON SOLO COVID
di
1 Commenti Condividi

PALERMOIeri, al pronto soccorso dell’ospedale ‘Buccheri La Ferla’, è stata una giornata di passione, con trentacinque ambulanze di cui occuparsi – i weekend sono difficili – e anche oggi qualche momento di tensione non è passato inosservato. Nell’area d’emergenza è stato trovato un paziente positivo al Covid, risultato negativo al primo tampone. Questo ha provocato l’avvio delle procedure immediate di isolamento e sanificazione in un reparto aperto alle altre patologie. Oltretutto, i locali del Ps stanno per ‘chiudere’ parzialmente a causa di lavori improrogabili.

Lavori al pronto soccorso del ‘Buccheri La Ferla’

Si legge, infatti, in una nota: “Con decorrenza 25 ottobre p.v. e riapertura giorno 27 ottobre ore 9.30, la UOC di pronto soccorso di questo ospedale sarà oggetto di lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto rilevazioni fumi dell’area di attesa e di triage (…). In tale periodo verrà garantita la sola attività volta al trattamento dei pazienti che si presenteranno in maniera autonoma in codice rosso o per i quali, dopo una prima, indifferibile accoglienza, si predisporrà l’eventuale ricovero e trasferimento”. Al ‘Buccheri’, per tutto il periodo indicato, non verranno inviate ambulanze dalla centrale del 118.

I giorni del caos

Insomma, sono giorni caotici. Per la squadra del dottore Rosario Favitta, primario al pronto soccorso del ‘Buccheri’ come per tutti i medici dell’emergenza. Sempre ieri, a Villa Sofia, un positivo al Covid ha mandato in tilt l’area d’urgenza. I tamponi rapidi, alle volte, fanno cilecca. E non è semplice distinguere i sintomi del Coronavirus nel periodo dell’influenza stagionale.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    La sanità siciliana è a livello europeo . Solo per i soldi che sperperano con assistenza ZERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.