Palermo, frizione, bollette, Pc: le "spese pazze" del commissario

Frizione auto, prelievi, Pc Apple: le “spese pazze” del commissario

I particolari del sequestro nei confronti di Pietro Orlando, liquidatore della Energy Auditing, partecipata da Amg
PALERMO - L'INCHIESTA
di
1 Commenti Condividi

Il 29 dicembre 2021 l’architetto Mario Butera, allora presidente di Amg Energia, presenta una denuncia alla Procura della Repubblica. Un analista contabile ha rilevato 59.377 di spese “per finalità personale ed estranee a quelle della Energy Auditing”.

Da quella denuncia è partita l’inchiesta della Procura della Repubblica, ora sfociata nel sequestro della somma di denaro nei confronti di Pietro Orlando indagato per peculato. Orlando è stato commissario liquidatore della società interamente partecipata da Amg, il cui socio unico è il Comune di Palermo.

I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria hanno fatto lo screening dei conti e sono venute fuori una serie di “spese pazze”.

L’elenco è piuttosto singolare: due fatture di 6.400 e 2.500 euro per riparare una Bmw serie 5 e una Mercedes classe A (manutenzioni varie, fra cui pastiglie, freni e scatola dello sterzo) di proprietà di Orlando e della moglie (la società non ha mezzi propri), 650 euro per il servizio fotografico di una prima comunione, 3.100 euro per un McBook Pro 13 e vari programmi, 4.000 euro per i consumi Enel dell’abitazione del commissario e dei telefonini dei familiari.

Il tutto per un totale di 17 mila euro, a cui vanno aggiunti prelievi in contanti per 4 mila euro e bonifici in favore di Orlando per 34 mila euro.

Butera ha provato ad avere chiarimenti: “Nonostante diversi solleciti sia telefonici che via email non ha prodotto o esibito nessun giustificativo di spesa relativo alle uscite di denaro riscontrata dal consulente”, così ha scritto nella denuncia.

Il procuratore aggiunto Sergio Demontis e il sostituto Felice De Benedittis hanno fatto acquisire le testimonianze dei titoli delle officine meccaniche e del negozio di computer. Quindi hanno chiesto il sequestro, convalidato dal Gip e confermato dal tribunale del Riesame.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    La colpa non è del commissario liquidatore ma di chi lo ha nominato e messo a q

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.