Polemica sulla sanatoria edilizia | Armao: "La norma è stata stralciata" - Live Sicilia

Polemica sulla sanatoria edilizia | Armao: “La norma è stata stralciata”

Per le case sulla costa
di
4 Commenti Condividi

Il mistero si scioglie solo di sera. Prima, l’affondo direttamente dal presidente della commissione Ambiente Fabio Mancuso (Pdl), che ha denunciato la norma sanatoria per le case a 150 metri dalla costa “inserita in finanziaria”. Ma il j’accuse di Mancuso non si ferma alle valutazioni negative sulla norma. Infatti, il deputato berlusconiano punta il dito contro il Pd.

Immediata la replica di Antonello Cracolici, capogruppo del Partito Democratico in sala d’Ercole, che commenta: “Ci vuole davvero molta fantasia per immaginare che il Pd possa sostenere condoni o sanatorie. Se davvero qualcuno ha avuto l’idea di inserire nella finanziaria regionale norme di questo tipo, può essere certo che non sarebbero votate dal Partito Democratico”.

Il quadro si è chiarito dopo. “Abbiamo già detto che quella della sanatoria edilizia sulle coste era una tra le tante proposte avanzate dagli uffici per fare cassa, e che la giunta ha autonomamente provveduto a stralciare”. L’ha detto l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao. “Nelle ultime ore sono state sollevate alcune polemiche strumentali, ma inutili. La norma – ha concluso – non è stata inserita nel testo della finanziaria presentata dal governo all’Assemblea regionale siciliana”.



Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    on. cracolici da voi c’è da aspettarsi di tutto, ma comunque assessore armao l’avete pensato.
    saluti

    Sul sito sudpress.it in questi giorni c’è una vicenda davvero simpatica su una villa intestata alla moglie del Presidente, dicono a 20 metri dalla battigia, che risalirebbe agli anni venti. I cronisti si sono divertiti, dimostrando con google che la costruzione è recentissima, si vede anche dai filmati, smentendo spudoramente il Presidente e sua moglie a cui è intestata la villa. Naturalmente la magistratura, che non è quella amica di Catania, ha sequestrato l’area, ma ci dovrà pur essere un modo, avallato dai compagni del pD?, per salvare capri e cavoli (e la faccia). SANATORIA AD PERSONAM, cari Compagni LUPO e LUMIA? collegatevi sito http://www.sudpress.it, scoprirete anche quello che pensa l’on. Bianco del sig. Arraffaele (lo chiama così9.

    le case abusive vanno abbattute.. nessun turista vuole stare in un paesaggio rovinato come quello di certe zone della Sicilia

    Premesso che NON ho una villa o casetta vicino al mare , premesso che ci sono villette vicino al mare da lustri , premesso che fino ad ora non sono state abbattute ,non vedo quale potrebbe essere l’impedimento ad una possibile sanatoria , per portare un po’ di ossigeno alle casse regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.