Presentano libro su Felicia Impastato, ma Cinisi è assente: "Inconcepibile" - Live Sicilia

Presentano libro su Felicia Impastato, ma Cinisi è assente: “Inconcepibile”

Duro monito del sindaco: "Troppa gente storce il naso quando si parla di Peppino"
NEL PALERMITANO
di
1 Commenti Condividi

CINISI (PA) – Nel paese dei 100 passi la presentazione del libro in memoria di Felicia Bartolotta – la mamma di Peppino Impastato, noto per le sue denunce contro il malaffare di Cosa nostra, a seguito delle quali fu assassinato il 9 maggio 1978 – è stata disertata dalla cittadinanza. Pochi presenti, la maggior parte proveniva da fuori. A denunciarlo è il sindaco di Cinisi, Giangiacomo Palazzolo, che ieri ha assistito alla presentazione nella piazza di Cinisi in cui una volta i boss comandavano dai balconi delle proprie case. “Dopo sette anni dal mio insediamento – ha detto il primo cittadino – ho ancora mille difficoltà nel comprendere cosa c’è alla base di questo rapporto tra Cinisi e la famiglia Impastato. In paese c’è ancora troppa gente che storce il naso quando si parla della storia di Peppino. Bisogna accettare che si tratta di un rapporto non sano e incontri come questo sono utilissimi per confrontarsi, sono un laboratorio civico dal quale partire”.

Il libro su Felicia Impastato racconta la vita di una donna che nella sua vita ha attivamente lottato contro pregiudizi, imposizioni della società e soprattutto contro la cultura mafiosa che pervadeva la vita di tutti i giorni a Cinisi e con cui il paese non ha fatto ancora i conti definitivamente. E’ stato ribadito ieri sera nel corso del secondo appuntamento di “Viva la Differenza”, la rassegna alla scoperta dell’universo femminile ideata da Carla Garamella e Giovanna Cossentino, ospitata nell’atrio comunale di Cinisi e inserita nel programma estivo “Emozioni d’Estate 2021” curato dalla Pro Loco 2.Zero in collaborazione con l’amministrazione comunale.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Io non sono di Cinisi ma sono in contatto con alcuni del luogo.
    Spesso chiedo del ruolo della famiglia Impastato ed ho notato che nessuno li esalta, l’unico intervento è: il fratello si è arricchito con conferenze e altri proventi che gli arrivano con le sue partecipazioni, qualcuno azzarda a dire che la fondazione o associazione Impastato gestisce delle cooperative con provenienti dallo stato e quindi ognuno da poca credibilità al nome Impastato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *