Recchi, promozione amara: | "Trapani, mostra l'orgoglio" - Live Sicilia

Recchi, promozione amara: | “Trapani, mostra l’orgoglio”

Le parole del vice di Cosmi alla vigilia del confronto contro il Carpi di Castori.

calcio - serie b
di
0 Commenti Condividi

TRAPANI – Trovarsi nella scomoda posizione di dover preparare una partita da collaboratore di un tecnico esonerato, con la consapevolezza che questa promozione a primo allenatore dovrebbe concludersi al triplice fischio finale. Valeriano Recchi guarda avanti e pensa solo a condurre il Trapani verso un ritorno alla vittoria: “Sino a quando non avremo notizie continueremo a fare il nostro lavoro. Al momento non abbiamo ricevuto comunicazioni e non ci poniamo neppure il problema, è necessario guardare al campo e alla gara contro il Carpi”. Un match insidioso ma da vincere, per continuare a rincorrere la salvezza: “Mi aspetto una prova d’orgoglio da parte dei ragazzi, l’auspicio è quello di cogliere un risultato pieno”.

In tre giorni in seno al club granata è successo un vero e proprio terremoto. Via Cosmi, seguito a stretto giro di posta dal d.s. Sensibile. Piuttosto complicato, per una squadra ultima in classifica, preparare l’anticipo di campionato in programma al “Provinciale”. Recchi attende l’ultimo allenamento prima di trarre le conclusioni che lo porteranno a scegliere l’undici da mandare in campo: “Voglio vedere che risposte riuscirà a darmi la squadra, in un momento del genere è necessario tenere conto della condizione fisica così come dell’aspetto psicologico. Chiunque decideremo di mettere in campo vorrà dimostrare la ferma intenzione di uscire da questa situazione. I ragazzi mi hanno assicurato massima disponibilità”.

Desta qualche preoccupazione la condizione di Scozzarella: “Ha ancora dei dolori, bisogna capire se sarà a disposizione o meno – spiega Recchi -. L’ultimo allenamento ci darà risposte anche in tal senso”. Ma al di là degli uomini, servirà il miglior Trapani per avere ragione di un Carpi intenzionato a tornare coi tre punti dalla trasferta siciliana: “Temo la voglia di vincere dell’allenatore – ammette il vice di Cosmi -, lo conosco personalmente e so quanto è bravo e preparato. Quella emiliana è una squadra molto forte, giocano sempre a ritmi forsennati, hanno forza fisica e giocatori che non mollano mai. Dobbiamo mettere in campo le armi a nostra disposizione, consapevoli di dover affrontare un campionato difficile”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.