"Caponnetto avrebbe | gradito la mia elezione" - Live Sicilia

“Caponnetto avrebbe | gradito la mia elezione”

Il neo governatore della Sicilia ha risposto così ai giornalisti durante la cerimonia di Firenze in ricordo di Antonino Caponnetto, l'ideatore del pool della procura di Palermo. Poi, ha ricordato che prima di lui "l'unico presidente antimafia" è stato "Piersanti Mattarella".

Il presidente "Antimafia"
di
39 Commenti Condividi
Crocetta, nuovo partito con Lumia

Rosario Crocetta

PALERMO – “Penso di sì, non si era mai riusciti ad imporre con le elezioni un presidente chiaramente antimafia”. Il neo governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, ribadisce, con la convinzione e l’orgoglio di sempre, il suo ruolo di uomo che la mafia l’ha combattuta in prima linea. Lo ha fatto rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se, secondo lui, il giudice Antonino Caponnetto sarebbe stato contento della sua elezione.

Crocetta si è fermato a parlare con i cronisti poco prima che iniziasse la cerimonia, a Firenze, per ricordare il capo del pool antimafia nel decimo anniversario della morte. Caponnetto raccolse l’idea del giudice istruttore Rocco Chinnici. Aveva capito che per vincere Cosa nostra bisognava creare una squadra che si occupasse, a tempo pieno, della criminalità organizzata. Della squadra entrarono a far parte anche Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, la cui figlia, Lucia, è arrivata a Firenze a braccetto con il neo governatore. “Caponnetto è nel cuore dei siciliani – ha detto Crocetta -, ha fatto un gran lavoro non solo nella magistratura ma anche nella società. Perdere una persona così fu perdere un po’ di sé stessi”.

Non c’è solo spazio per Caponnetto nei ricordi di Crocetta che ha anche associato il suo nome a quello di Piersanti Mattarella: “L’unica volta che c’è stato (un presidente antimafia ndr) fu Mattarella, ma la sua non fu frutto di un’elezione diretta ma di una scelta inaspettata del Parlamento”. Piersanti Mattarella con Paolo Borsellino e Giovanni Falcone ha condiviso il triste destino di essere ammazzato dalla mafia.

Ucciso per decisione dei boss, proprio come il giornalista Pippo Fava, la cui memoria è stato, nelle settimane scorse, al centro di un duro botta e risposta. “Io sono un Giuseppe Fava rimasto ancora vivo”, disse Crocetta poco dopo essere stato eletto governatore, suscitando la reazione di Claudio Fava, figlio di Pippo e mancato sfidante dell’ex sindaco di Gela alla corsa per Palazzo d’Orleans: “Considero Crocetta per queste parole, per averle ripetute non ancora sazio della sua vittoria, più miserabile di quelli che hanno ammazzato mio padre”.

”Fava mi sembra allucinato ha perso il senso delle cose – Crocetta non tardò a replicare -. Ho detto solo che ci sono tanti Pippo Fava vivi e che bisogna stare attenti a delegittimarli, spaccando il fronte antimafia, per poi ricordarli quando sono morti. Il mio era solo un messaggio positivo, non volevo certo rubargli il padre ma intendevo solo esaltarlo”.

Già, il fronte antimafia. Quel fronte di cui Crocetta si sente partecipe a pieno titolo. Lui che vive sotto scorta, come lui stesso ricorda, per avere fatto arrestare centinaia di mafiosi. E così ai cronisti che a Firenze gli hanno chiesto come mai, con la sua elezione, la mafia abbia dimostrato di non essere riuscita ad orientare il voto, il presidente della Regione ha detto sorridendo: “”Ormai c’è poco da dividere. I soldi pubblici non si possono distribuire tanto facilmente: c’è la spending review. Quella di chi dice che la mafia si sia astenuta è un’analisi semplicistica. La mafia non è riuscita a costringere la gente ad andare a votare. E’ venuto a mancare il necessario consenso. Con la crisi ha meno da spendere anche lei”.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

39 Commenti Condividi

Commenti

    Dategli un “calmante” !

    Urgentemente

    BASTA CON IL RITORNELLO DELL’ ANTIMAFIA E LEGALITA’
    VOGLIAMO SOLO UN BUON GOVERNO FATTO DI FATTI E NON DI PAROLE PAROLAI

    Perchè avete corretto? A quanto pare ha dichiarato: “Se fosse stato vivo, Caponnetto avrebbe votato per me”. Io credo che dopo un presidente psichiatra (Lombardo), ne abbiamo un altro che dallo psichiatra farebbe bene ad andarci.

    Grasso a Firenze: : “Mafia e politica a braccetto”

    Certo che MAFIA e POLITICA vanno “a braccetto”
    Ma ambedue ci vanno “abbracciate” alla MASSONERIA

    Che ne pensa CROCETTA ?
    Cosa pensa di fare per evitare le infiltrazioni MASSONICHE dalla Regione ?

    Non so se lo sarebbe altrettanto della prima visita “di cortesia” – subito appena eletto presidente – in quel di Catania.

    Crocetta recita la sua parte da anni e questa gli ha fruttato.
    Ciò che stupisce è la presenza della Borsellino …….

    guardate se in sicilia non si parla di mafia e poilitica di cosa si deve parlare..parliamone ancora ed ancora della mafia non piu’ fatta da contadini ma bensi da professori, avvocati, commercialisti, e soprattutto onorevoli e tanti presidenti della nostra bella regione deturpata demonizzata da wuesto schifo che prende il nome di mafia, c’e’ chi ha festeggiato per un concorso esterno, c’e’ chi andava masseria masseria a cercare voti della manovalanza mafiosa perche sapeva che i colletti bianchi lo aiutavano gia’ e c’e’ pure chi come te crocetta pur essendo storicamente un lottatore vincente contro la mafia che pero’ essendo nel pd hai dovuto essere sostenuto da chi prima sostenne lombardo. Rosario fai piazza pulita la gente è con te e tu crede allontana la feccia ed accogli il m5s gente del popolo per il popolo.

    Brutta frase ….

    tipica del Politico Siciliano MEDIO, che cerca di far parlare personaggi che purtroppo non ci sono più ,a proprio favore, è che hanno combattuto la mafia….

    Brutta frase e brutto segno….

    CROCETTA ci ha ricordato che “prima di lui” l’unico presidente antimafia” è stato Piersanti Mattarella”

    Siamo tutti Mafiosi !
    Tranne le famiglie Crocetta e ( in parte ) Mattarella

    Ma non è che il diabolico Lombardo ci ha rifilato un suo paziente per Presidente ?

    Ora Crocetta esagera.
    Pensi a Crisafulli, prima di parlare…..

    Che presuntuoso e arrogante. La smetta di mettere in bocca auto-apprezzamenti a persone che non ci sono più. Addirittura si paragona a Piersanti Mattarella, è proprio fuori di testa. Invece che elogiarsi si dedichi a lavorare, vanesio da strapazzo che non è altro.

    Certo che sarebbe contento avrebbe dichiarato: finalmente in Sicilia abbiamo un Presidente che slitta contro la mafia infatti al proprio fianco ha personalità come Crisafulli, Dina, D’Alia Ardizzone, governerà nel segno del’antimafia

    Presidente Crocetta,
    Mi perdoni ma le persone di cui lei parla : CAPONNETTO,FALCONE ,BORSELLINO,MATTARELLA , sono stati tutti grandi uomini che facevano poche chiacchiere e molti fatti . La differenza sta in questo

    Sarebbe felicissimo del patto scellerato che ti lega al duo Cracolumia! alla neuro….ci mancava dopo due governatori accusati di mafia,uno antimafia??????

    FRANCAMENTE, CARO CROCETTA, MI SENTO INFASTIDITO.

    NON SAREBBE ORA DI FARLA FINITA CON QUESTI ATTEGGIAMENTI?

    OPPURE VUOLE SOLO SVIARE L’ATTENZIONE DAI PROBLEMI REALI?

    CAPONNETTO SAREBBE STATO CONTENTO, DICE LEI.

    AVENDO DIFETTATO NELL’INVESTITURA DEI CONTEMPORANEI (APPENA IL 14%),

    VUOLE RIFARSI CON QUELLA DI CHI NON PUO’ SMENTIRLA.

    PESSIMO SPETTACOLO!

    Caro Crocetta la situazione è drammatica in questa regione.Ora basta parlare di mafia e dire che sei simbolo dell’antimafia. La mafia si combatte col lavoro e lo sviluppo quindi se vuoi fare qualcosa per la regione nella quale sei il presidente vedi di fare ripartire tutto quello che e’ ormai cronicamente bloccato ,crea lavoro e opportunita’ e basta parlare sempre di antimafia altrimenti rischi di fare demagogia come gia’ in molti stanno iniziando a pensare che fai.

    Caro presidente ora basta parlare sempre delle stesse cose che tutti ormai ti hanno riconosciuto. Sei il presidente di una regione e devi creare opportunità di lavoro e sviluppo. Anche nella scelta dei tecnici c’è qualcosa che mi inizia a non convincere perchè tecnici sono coloro i quali hanno particolari conoscenze e studi fatti in un determinato settore non essere magistrati. o meglio un magistrato puo’ essere tecnico alla giustizia non all’energia e cosi’ vale anche per tutte le altre scelte che hai fatto e ti accingerai a fare, se sbagli li’ farai un altro flop come i tuoi predecessori e questo popolo sara’ sempre piu’ con il sedere per terra.

    caro crocetta caponetto ti ha conosciuto quando eri assessore della giunta gallo durante la carovana antimafia e mentre lui parlava alla platea, tu continuavi a parlare al telefono…voi che ti dica come ti ha apostrofato?io sono un insegnante che ha sentito benissimo….taci ci fai piu figura

    Crocetta che se ai buoni propositi farà seguire i fatti avrà tutta la mia approvazione, adesso però mi sembra sia in preda ad una forma di auto-esaltazione tipica di chi non ha ancora smaltito la sbornia dei festeggiamenti. Lasci stare paragoni e accostamenti improbabili e fuori luogo, lui come tutti gli attuali politici siciliani, con chi ha combattuto veramente la mafia non ha nulla che spartire.

    Presidente, basta per favore!

    Lui era cosí rigoroso, riservato ed esclusivamente dedicato a noi siciliani che, certamente, avrebbe scosso il capo sorridendo un po’ mestamente.
    No, non sarebbe stato affatto contento.

    Intanto è vero. E’ il primo presidente antimafia che esce da elezioni dirette. Non sappiamo se farà bene o male. ma è la verità.
    Non capisco tanti commenti. Chissà che doveva dire alla cerimonia per la commemorazione di Caponnetto?

    qualcuno dica a crocetta chi sono i deputati che lo sostengono…sopratutto quelli udc eletti a ct e pa!!!!

    Slogan triti e ritriti… Basta xfavore …che squallore…pensi a fare bene all economia moribonda di quest isola!!!

    Basta mettersi una bella medaglietta di cartone con dicitura antimafia ed il successo è assicurato

    Caponnetto, mio caro Crocetta, lasciamolo riposare in pace

    Siamo alle sedute spiritiche.

    E’ arrivato roba da neuro……delirio di onnipotenza….@Pina facci sapere come lo ha apostrofato Nino Caponnetto….e poi la smetta di infilarsi sempre le dita nel naso.

    Ma, presidente Crocetta, ci vuole dire che neanche Angelo Capodicasa è stato antimafioso? Bene, bene!!

    caro crocetta ma la vuoi smettere di dire buffonate…. guarda che non hai vinto il grande fratello….. smettila con la storia dell’antimafia…. se sei al governo con solo il 13 % dei siciliani e solo grazie alla tua coalizione … all’ udc…. o per meglio dire a lino leanza o a marco forzese … proprio quelli che fino a ieri stavano a leccare il …… all’ex presidente lombardo adesso indagato per scambio di voti con i mafiosi… e tu sei il presidente antimafia???? ma siamo sicuri.??? non è che vi siete fatti i conti a tavolino….
    ma questo non è niente se pensiamo che proprio questa specie di gente cui ti circondi e con cui hai vinto le elezioni non si fanno nessun scrupolo a fottersi i soldi della formazione….. caro presidente rifletta …..

    Tacete voi che non sapete. Crocetta sarebbe piaciuto. Anzi piaceva a Caponnetto. Sono stato con lui 11 anni. Sparate troppe bischerate.

    rosario, ormai sei stato eletto, basta! PARLIAMO DI CREARE LAVORO!

    sono disocuppato da mesi e non me ne frega niente di cosa avrebbe potuto pensare caponnetto,falcone o borsellino….so quanto ci costano e che non posso magiare se non troverò un lavoro!

    Caro disperato ti capisco ma hai visto 150 anni di mafia e politica a cosa hanno portato con la corresponsabilità del popolo siciliano… la mafia ha portato povertà e lavoro sottopagato. La mala politica il resto.

    x Salvatore da Firenze. Ma che commenti sono! “Disperato” vuole sentire parlare di Lavoro, di Sviluppo e di Condizioni di vita migliori. Non l’hai capito che non glie ne frega un emerito c…o della storia della Sicilia? Tu dirai che la colpa è anche dei siciliani che per troppo tempo si sono distratti e hanno affidato la gestione della cosa pubblica ad un pugno di menefreghisti, incompetenti e collusi. Bene!! Oggi finalmente abbiamo un Presidente della Sicilia come ci sarebbe voluto da tanto tempo: Bravo, Antimafia, Preparato e Rivoluzionario. Lo abbiamo votato. Adesso DEVE GOVERNARE, FARE PROVVEDIMENTI PER IL LAVORO, tirarci fuori da questa situazione di merda…. “SUBITO” e non ci deve rompere il c…o !!!! Non so se sono riuscito a spiegarmi bene ma penso di interpretare il sentimento di molti siciliani!!!

    per Rosario 18:21:52

    Mi pare che tu abbia esposto con veemenza le aspettattive dei Siciliani onesti

    Più LAVORO e meno CHIACCHIERE !

    x rosario …con la prima parte del discorso bene mi sei piaciuto bravo….ma con la seconda sei sulla cattiva strada …o sei uno diloro (che a stissa cosa) ma a chi abbiamo oggi????? arrisbigghiti o lascia perdere se sei uno di loro.. LO ABBIAMO VOTATO ….??? ma chi tu l’hai votato e i tuoi amici. Ti ricordo che crocetta fa il presidente con appena 600 mila voti …

    Danilo Dolci che di mafiosi ne aveva incontrati tanti pronti a sbarrare il suo cammino, disse ai giovani che lo seguivano che anche chi pensa da mafioso, prima o poi lo diventa ! Non vale l’inverso, ovvero che chi dice di essere antimafioso di fatto non si comporti e pensi da mafioso. Questo significa che ciò che conta sono i fatti e il pensare di chi si trova calato in essi. Le chiacchiere non riempiono le pignate!

    Quale medio? Infimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *