Sac, ecco il nuovo CdA |Eletto anche collegio sindacale - Live Sicilia

Sac, ecco il nuovo CdA |Eletto anche collegio sindacale

L’assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2015, che si è chiuso con ricavi per 65.5 milioni di euro.

aeroporto
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Il consiglio d’amministrazione di Sac Spa eletto oggi dall’assemblea dei soci risulta essere così formato:

Daniela Baglieri (presidente);

Ornella Laneri (amministratore delegato);

Gaetano Collura (Irsap);

Ettore Di Salvo (Città metropolitana di Catania);

Giovanni Vinci (Libero Consorzio Siracusa).

Il collegio sindacale è invece composto da:

Sergio Salustri (Ministero Economia e Finanza);

Ivano Strizzolo (Ministero dei Trasporti);

Carmelina Volpe (enti soci).

Membri supplenti:

Angela Di Stefano;

Nicola Tarantino.

L’odierna assemblea dei soci era composta come segue:

Enzo Bianco (sindaco della Città Metropolitana di Catania, quota proprietaria 12.5%);

Maria Grazia Brandara (commissario dell’Irsap, quota 12,5%);

Giuseppe Giannone (presidente della Camera di Commercio di Ragusa, quota proprietaria 12.5%);

Antonino Lutri (commissario del Libero Consorzio di Siracusa, quota proprietaria 12.5%);

Roberto Rizzo (commissario della Camera di Commercio di Catania, quota proprietaria 37.5%);

Dario Tornabene (commissario della Camera di Commercio di Siracusa, quota proprietaria 12.5%).

Nel corso della seduta odierna, l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2015, che si è chiuso con:

ricavi 65.5 milioni di euro;

mol (margine operativo lordo) 21.6 milioni di euro;

utile lordo (prima del pagamento delle imposte) 3.2 milioni di euro;

utile netto (dopo il pagamento delle imposte) 520mila euro.

Nel corso del 2015 Sac Spa ha effettuato investimenti in autofinanziamento per 11.4 milioni di euro. Il bilancio si chiude in utile, nonostante siano state fatte delle svalutazioni (crediti non esigibili, etc.) per circa 8 milioni di euro e nonostante nel 2015 si siano verificate delle congiunture sfavorevoli quali: lo stop dei voli della compagnia AirOne; la riduzione dei voli della compagnia Meridiana; la temporanea chiusura di Fiumicino (la rotta più trafficata d’Italia è proprio la Catania-Roma-Catania) per un incendio presso l’aerostazione romana.

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Se l’accordo Bianco/Crocetta è stato finalizzato ad indicare una governance di alto profilo, stante l’importanza strategica che riveste la Società aeroportuale di Catania nello sviluppo economico e turistico della Sicilia orientale, questo non può che essere apprezzato.
    Tuttavia c’è da chiedersi cosa ci stiano a fare nel CdA alcune figure di insignificante profilo professionale indicate dai soci pubblici; il sospetto, neanche tanto celato, che siano li a garanzia del cerchio magico di Crocetta che tanto male ha fatto alla sinistra siciliana e alla sua credibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *