Sassi lanciati contro il tram| Danneggiata una vettura - Live Sicilia

Sassi lanciati contro il tram| Danneggiata una vettura

La vettura danneggiata

"Un atto molto grave", commenta il sindaco Leoluca Orlando.

PALERMO
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Baby gang contro le vetture del tram. Un gruppo di giovanissimi oggi ha lanciato alcune pietre contro una vettura della linea 1, in transito da Roccella alla stazione centrale.

Per fortuna nessuno dei passeggeri è stato colpito, ma la vettura è stata bloccata perché uno dei vetri è finito in frantumi. Il mezzo è rientrato in deposito per essere sottoposto alle riparazioni e “quanto prima tornerà in servizio”, spiegano dal Comune.

“Al di là del danno materiale apportato al tram – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – è certamente da condannare un atto che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi sulla sicurezza dei passeggeri e del conducente. E’ molto triste vedere come certi “giochi” possono costituire motivo di svago quando non sono altro che stupide manifestazioni per le quali rivolgo un invito alle famiglie, ma anche alle forze dell’ordine, perché siano più vigili”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Caro Sindaco non sono innocenti di ragazzini sono il passatempo dei teppisti spregevoli fanno quotidianamente fregandosene di tutto e di tutti con la compiacenza dei genitori che hanno imparato questa tipo di educazione e civiltà ai propri figli vantandosi di quel che fanno.

    Proporrei di perdonarli a patto che facciano la stessa identica cosa sulle auto dei loro genitori.

    condivido cio’ che afferma il sig. eagle , ma vorrei aggiungere che non si fa nulla per evitare questo e altro anzi si chiude un occhio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *