Sasso: "Il Governo impugnerà le ordinanze inopportune sulla scuola" - Live Sicilia

Sasso: “Il Governo impugnerà le ordinanze inopportune sulla scuola”

“Non chiudono musei e stadi, quindi non capisco perché farlo con gli istituti scolastici“
ITALIA
di
1 Commenti Condividi

“La norma consente la chiusura delle scuole in determinati territori circoscritti qualora la situazione lo preveda. Qualora la situazione non lo preveda, a differenza dell’anno scorso, questo Governo impugnerà le ordinanze laddove non le ritenga opportune”. A dichiararlo è il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso della Lega, in visita al liceo scientifico Salvemini di Bari in occasione della riapertura delle scuole dopo la pausa natalizia.

LEGGI ANCHE: Sicilia, si torna a scuola? Lagalla: ‘Pronti a rinviare fino a 5 giorni’

“Io non vedo chiusure. Per fortuna – ha aggiunto -, dopo due anni stiamo convivendo con la pandemia, siamo vaccinati al 90%, non chiudono musei, stadi, per quale motivo dovremmo chiudere le scuole? Perché a pagare devono essere gli studenti più deboli? Ci sono anche 40 tra deputati e senatori che sono malati, mica il Parlamento chiude”.

“Noi dobbiamo stare certamente attenti ancora dopo due anni alla curva pandemica – ha detto ancora Sasso – , ma alla curva dei Roberto, Michele, Antonella, dei Daniele che troveremo qui oggi non ci pensa nessuno. Con la didattica a distanza la curva della deprivazione culturale sale, e non lo dico io ma lo dicono accademici, sociologi e gli stessi medici. I nostri ragazzi hanno sofferto e ce ne sono circa 300.000 che hanno sofferto ancora di più, che sono i ragazzi con disabilità. Non esiste una didattica integrata per loro a distanza”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Quello che sta succedendo sta ad indicare l’inutilità dell’istituzione Regione atta a elargire remunerazioni ai politici e a parte del personale da valutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *