Sequestrati 1500 chilogrammi di botti illegali - Live Sicilia

Sequestrati 1500 chilogrammi di botti illegali

In un opificio che avrebbe dovuto trovarsi in stato di inattività. (Foto di repertorio)

A Mineo
di
0 Commenti Condividi

MINEO. Continuano i controlli disposti dal Questore Marcello Cardona per contrastare l’illecito commercio di artifizi pirotecnici che in prossimità delle feste di fine anno mietono numerose vittime, specie tra i più piccoli. Un importante intervento è stato effettuato, lo scorso 27 dicembre, presso la fabbrica di fuochi artificiali D’Amplo di Mineo: l’opificio, che avrebbe dovuto trovarsi in stato di inattività, è stato oggetto di un’accurata ispezione da parte della Squadra di Polizia Amministrativa della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura che, grazie anche all’ausilio di personale della Squadra Artificieri dell’U.P.G.S.P., ha accertato che la fabbrica aveva illecitamente ripreso la produzione.

Nel sito, infatti, gli Artificieri hanno rinvenuto circa 1.500 chilogrammi di materiale esplodente attivo, sufficiente a confezionare almeno 8 tonnellate di artifizi pirotecnici. Il titolare della fabbrica (D.G., queste le iniziali del nome) è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la fabbricazione di materiale esplodente in mancanza della licenza prefettizia e per omessa denuncia di materie esplodenti.
Tutto l’esplosivo è stato sequestrato.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *