Cimiteri per animali in Sicilia: due milioni per realizzarli - Live Sicilia

Cimiteri per animali in Sicilia: due milioni per realizzarli

Musumeci: "Così diamo riconoscimento ai nostri compagni di vita"
REGIONE
di
6 Commenti Condividi

La Regione siciliana finanzia la creazione di cimiteri destinati agli animali d’affezione e domestici. Lo ha deciso il governo Musumeci che ha stanziato due milioni di euro a disposizione dei Comuni che ne faranno richiesta. Si dà così attuazione, dopo 22 anni, ad una legge dell’Ars rimasta inapplicata e che prevede appunto la possibilità di seppellire le spoglie dell’animale in un vero e proprio cimitero, anche previa cremazione, secondo le caratteristiche fissate dal regolamento sanitario.

Musumeci: “Così diamo riconoscimento ai nostri compagni di vita”

“Con questa nostra iniziativa – commenta il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – la Sicilia si allinea ad altre regioni del Nord Italia ma, soprattutto, diamo concreto riconoscimento ai nostri compagni di vita, quali esseri senzienti e non oggetti. Quello del governo regionale è un gesto di grande civiltà e sensibilità. Spero che incontri l’interesse di tanti Comuni”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    E quelli delle persone (rotoli ec…) ?

    ma perche nn fate icimiteri per le persone

    finalmente !! almeno una sepoltura degna della loro esistenza. era ora.

    E bravo nullo che liscia il pelo a tutti coloro che hanno animali in casa. Ormai prometterebbe pure la luna pur di essere confermato. Fermatelo …..

    Musumeeci ma dove vivi . Guarda che a Palermo non ci sono cimiteri nemmeno per gli uomini. Vai ai Rotoli, aggiornati.

    Due milioni di euro, ulteriore consumo di suolo, e nei cimiteri per gli umani le bare restano accatastate. Ottima idea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *