Staccano la luce e lo rapinano| Mattina da incubo per un anziano - Live Sicilia

Staccano la luce e lo rapinano| Mattina da incubo per un anziano

La zona in cui è avvenuto l'assalto in casa

L'uomo è stato incappucciato e poi legato al letto. Indaga la polizia.

PALERMO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Bloccato da quattro uomini, incappucciato e legato al letto. Una mattina da incubo per un pensionato palermitano che abita in un appartamento nella zona dello Sperone, dove stamattina è entrata in azione una banda di rapinatori. Il commando ha messo in atto un piano studiato in ogni dettaglio, sorprendendo l’anziano fuori dalla sua abitazione: l’escamotage adottato sarebbe stato quello del contatore, messo ko nell’androne.

Un metodo già utilizzato in passato dai malviventi che nel capoluogo hanno messo a segno colpi in vari quartieri e che oggi ha fatto finire nuovamente in trappola la vittima, tratta in inganno dal distacco improvviso della corrente elettrica. L’uomo ha quindi aperto la porta per riattivarla, ma si è trovato di fronte i rapinatori, che l’hanno bloccato alle spalle, incappucciato e poi legato al letto della sua camera utilizzando delle fascette di plastica.

I malviventi hanno così agito indisturbati, passando al setaccio tutte le stanze dell’abitazione al piano terra alla ricerca di soldi e gioielli. Poi si sono dati alla fuga, facendo perdere le proprie tracce e lasciando l’anziano immobilizzato. Soltanto dopo essere riuscito a liberarsi, ha lanciato l’allarme. Sul posto sono arrivate le volanti della polizia, gli uomini della Scientifica e la squadra mobile, che hanno trovato l’anziano sotto choc. La ricostruzione di quanto accaduto è in fase di accertamento, in corso le indagini per risalire agli autori del colpo. Il bottino è da quantificare.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    poi li prendono,e il magistrato li mette in libertà,buffoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *