Tangenti nel settore del fotovoltaico | Chiesti 8 anni per Gaspare Vitrano - Live Sicilia

Tangenti nel settore del fotovoltaico | Chiesti 8 anni per Gaspare Vitrano

Gaspare Vitrano

L'ex deputato regionale è accusato di concussione davanti alla terza sezione del Tribunale.

Palermo
di
25 Commenti Condividi

PALERMO – Il pm Maurizio Agnello ha chiesto la condanna a otto anni di carcere per l’ex deputato regionale del Pd, Gaspare Vitrano, accusato di concussione davanti alla terza sezione del Tribunale. Il politico fu arrestato, a marzo del 2011, mentre intascava una mazzetta di diecimila euro da un imprenditore del fotovoltaico. In carcere era finito anche Piergiorgio Ingrassia, l’ingegnere che avrebbe fatto da mediatore. Fu Ingrassia ad accusare Vitrano e Mario Bonomo, ex coordinatore del partito Alleati per la Sicilia, svelando che i due erano titolari di fatto di società nel settore delle energie rinnovabili, formalmente intestate a prestanome. Secondo l’accusa, i due parlamentari agevolavano le attività delle imprese snellendo i tempi e gli iter di autorizzazioni e procedure burocratiche. Bonomo è sotto processo davanti a un’altra sezione del Tribunale.

Secondo i pm, Gaspare Vitrano, Mario Bonomo e Piergiorgio Ingrassia erano soci in alcune società del fotovoltaico, tra cui la Green srl, un’impresa con sede a Palermo, che avrebbe ottenuto dalla Regione siciliana, grazie anche all’interessamento dei deputati, le licenze per la costruzione di due impianti fotovoltaici a Carlentini, nel Siracusano. Secondo l’accusa, Vitrano e Bonomo controllavano le aziende attraverso alcuni prestanome. I due deputati ne detenevano il 40% ciascuno, mentre all’ingegnere Ingrassia spettava il restante 20%. Nell’inchiesta, sono finite sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti anche altre due società del fotovoltaico: l’Enerplus 2010, gemella della Enerplus, società a responsabilità limitata. Le due imprese, che avevano realizzato degli impianti nel palermitano, avevano aumentato subito il loro valore tanto da essere vendute a una società spagnola per oltre sei milioni di euro. I fondi sarebbero poi stati versati in due conti in Svizzera: uno di Ingrassia e l’altro di Marco Sammatrice, nipote di Bonomo e socio della Green srl. A denunciare Vitrano era stato l’imprenditore Gianni Correro, Nel processo è imputato solo il deputato, mentre Ingrassia, che ha collaborato con gli inquirenti, ha patteggiato la condanna a due anni. Correro ha raccontato le pressioni di Ingrassia affinché versasse la tangente.

“Poco prima che arrivasse Vitrano il giorno in cui fu arrestato – ha detto l’imprenditore in udienza – Ingrassia mi disse: se non paghi non potrai più lavorare. Poi arrivò Vitrano, verso le 18, con l’auto blu. Il deputato ci disse di seguirlo negli uffici dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo, in via Cusmano. E lì gli diedi la busta”. Il deputato del Pd si è sempre difeso dicendo che il denaro non era una tangente ma una parte dei proventi di una delle aziende del fotovoltaico di cui era socio di fatto. “Non ho mai minacciato nessuno”, ha più volte ribadito l’ex deputato. Bonomo ha respinto le accuse di sue presunte pressioni all’assessorato regionale all’Industria per velocizzare le autorizzazioni dei suoi impianti. Al magistrato ha detto di essersi informato sullo stato delle pratiche senza aver mai cercato di accorciare o snellire le procedure burocratiche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

25 Commenti Condividi

Commenti

    finalmente qualcosa si muove anche a Palermo ma sarebbe interessante capire in quale ufficio della direzione si recava Vitrano, Direzione Sanitaria, amministrativa o Generale, a che titolo?

    Evviva il P D. , il partito che ha più indagati in italia, continuiamo a votarli cosi affosseremo sempre di più

    così lo sgrassano un poco…………un altro che si farà il carcere con dignità?
    Tutti dignitosi questi politici detenuti e pregiudicati!!

    portatevi pure il suo talent scout Totò Cardinale vi prego!!!

    Purtroppo li prendono solo x un fatto e x altri cinquanta la fanno franca.

    E pensare che a Misilmeri c’è ancora gente che gli va dietro a lui e la sua squadra che ha contribuito allo sfascio del paese

    ma l’ex ingegnere ingrassia lavora ancora ?? pare di sì, ma allora non è stato cancellato dall’Ordine professionale!

    Vitrano, Bonomo, Ingrassia etc etc ma qst soggeto bussavano alla porta del dirigente dell’Ass. energia e delll’ARTA e il solerte dirigente, che azzoppava ed affossava altre pratiche, procedeva con l’autorizzazione. QSt dirigenti sono ancora al loro posto pur essendo citati nelle intercettazioni, come mai??????

    ahahaha! no non lo toccano quello….

    infatti si vede che il paese adesso che non ci sono loro e perfetto beirut a confronto sembra parigi,con badami,vitrano ecc il paese almeno respirava i servizi funzionavano non bene ma funzionavano,poi riguardo vitrano se a bagliato e giusto che paghi sara la magistratura a deciderlo,pero dire che vitrano non ha fatto solo del bene a Misilmeri e ai misilmeresi e veramente cattiveria,premetto che non ho mai ricevuto un solo favore da vitrano pero’ vedevo che per misilmeri si faceva in quattro,e quando poteva aiutava chiunque.

    e il suo degno compare bonomo? buttate le chiavi!!!

    MI PIACEREBBE UN COMMENTO DI CARDINALE ED A SEGUIRE UN COMMENTO DI CROCETTA. AH AH AH.

    Non ti devi seccare!
    Il RECORD MONDIALE DI CONDANNATI ED INQUISITI CE L’HA IL PDL!
    Il PD è scarso, ma il PDL è TERRIFICANTE.

    VOGLIO VEDERE QUEL FACCIONE DIETRO LE SBARRE!!!!!!

    ragazzi questo V e un bravo ragazzo ve lo garantisco che ho parlato con lui il migliore come tutti gli altri GALERA X TUTTI E CHE C……. SE VOI PARLATE CON LORO TUTTI DICONO CHE SONO INNOCENTI COMPLIMENTI………..

    i delinquenti non sono loro… i delinquenti sono quelli che li votano!!

    Ho fatto i conti, gli inquisiti/condannati sono circa:

    1) PDL 67
    2) PD 17
    3) Lega 9
    4) UDC 9

    Il PDL surclassa tutti, ma non solo in Italia.
    Ottimo risultato anche quello dell’UDC che, pur avendo pochi eletti, ha una grande perrcentuale di inquisiti e condannati.
    Diciamo che per votare PDL o UDC bisogna essere clientelisti o masochisti.

    Chi ha la faccia più di MMer…luzzo, lui o Francantonio?

    @chucko

    solo i babbei non sanno che un politico del PD viene inquisito SOLO se colto in flagranza di reato (appunto), mentre per un politico del PDL basta che uno come te dica una calunnia su questa testata, per esempio, e ti assicuro che scatta l’avviso di garanzia!!!

    Vergognati un pochino per la tua gigantesca disonestà intellettuale.

    Solo un mentecatto non capisce che il PDL è un pesce che puzza dalla testa…
    Basti pensare al cofondatore DELL’UTRI (e le avventure dell’eroe Mangano), ai COSENTINO, agli SCAJOLA , ai MATRACENA, ecc…

    I lestofanti del PD, CHE IO NON VOTO, sono ladri di polli al confronto.

    COMPLICI!!! SIETE COMPLICI!!!
    O MASOCHISTI…

    Perplesso, dimenticavo…
    Voi siete quelli di Ruby nipote di Mubarak e dell’eroe Mangano…
    Cosa ci si può aspettare fa gente simile?
    Ripetendo che io non voto PD, aggiungo che di elettori del PD pienamente degni di stima ne ho conosciuti molti… degli elettori del PDL che ho conosciuto non ne salvo uno…

    sei un chucko che non vuole capire o fa finta di non capire…..

    BRAVO chucko! Purtroppo, attaccano chi, con onestà intellettuale, denuncia perché sono complici del sistema politico fallimentare! Dicasi galoppini politici.
    PDL, PD and company ogni giorno scandali e corruzione! Si sono divorati l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *