Tenta il colpo, poi spacca la vetrina| Arrestato un extracomunitario - Live Sicilia

Tenta il colpo, poi spacca la vetrina| Arrestato un extracomunitario

In manette Antonio Elmer Peres, 41enne di El Salvador, ha fatto irruzione in un internet point di via Oreto aggredendo il titolare.

Palermo, via Oreto
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Si era scagliato contro la vetrina dell’esercizio commerciale in cui aveva tentato una rapina. Finito all’ospedale perché ferito, è stato successivamente arrestato. La vicenda risale alla scorsa settimana, quando Antonio Elmer Peres, 41enne di El Salvador, ha fatto irruzione in un internet point di via Oreto aggredendo il titolare.

Quest’ultimo ha reagito per difendere l’incasso, ma il malvivente ha tentato di afferrarlo per il collo, continuando a minacciarlo. La vittima, riuscita a liberarsi, è scappata dal negozio lanciando l’allarme: in quel momento l’extracomunitario ha sfondato la vetrata ferendosi pesantemente e attirando l’attenzione di decine di passanti che hanno chiamato la polizia.

L’uomo, trasportato al Policlinico è stato medicato per le profonde ferite, poi è stato accompagnato in commissariato dove gli accertamenti hanno rilevato numerosi precedenti a suo carico. Accusato di tentata rapina, minacce gravi ed aggressione, è stato arrestato e sarà giudicato per direttissima.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Grazie marenostrum, grazie triton, e grazie ai falsi moralisti che ci avete fatto un gran bel regalo, come se i nostri problemi non ci bastavano

    Sarebbe gradita non soltanto la notizia dell arresto ma anche come è finita la causa e chi l ha giudicato.grazie.

    rispedire al mittente grazie… estradizione coatta sconti la pena nel suo paese..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *